Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (15)

  • Avatar

    Gaz

    |

    Jyjix che alza il telefono è già una notizia.
    Che poi chiami Pompeo è una notiziona.
    In aggiunta, che gli dica che gli Usa hanno una polizia che fa schifo, degna del suo biondo presidente da biondo Tevere, è da Premio Nobel per la Pace.
    Pompeo non gli ricorderà tanto che ha perso la guerra, ma sopratutto altro …
    Gli farà una ramanzina su Micio Macio Miaduro, titolare dell’omonima ditta dura; sui petroeuros salati, sulla Libia e forse anche sul colore dei calzini spaiati.
    Pero Pompero finirebbe col chiedere le dimissioni del Farnesotta Fantom.
    E dove lo trova costui un altro lavoro?
    Il Governo si attacca a tutto, pur di non cadere.
    Difficile che attacchi Trump.
    Dal Chigi Hotel tacciono sulle porcherie dell’Olanda, del Lussemburgo e dell’Irlanda, figuriamoci se vanno a scontrarsi con gli Stati Uniti.
    ******
    Professore, ma che cornetto e cappuccino vi hanno servito, per indurvi ad avere un incubo con Giggetto, l’avvocato civico e compagnia bella? E c’era pure Trump, come guest star … e i pistoleros, come comparse tracotanti.
    Io voto Melania.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    ACME NEWS
    Un brivido di terrore attraversa la super cupola mafiosa.
    Il Ministro Goodfaith starebbe preparando un decreto di scioglimento dell’associazione, che sarà presentato nel prossimo Consiglio dei Ministri.
    I 41 bis, in teleconferenza, hanno deciso per la linea dura. Si asterranno dal cibo e dal voto, fintanto che il governo non ritirerà la misura, giudicata dal loro portavoce, punitiva ed eccessiva.
    La trattativa in corso, nel più stretto riserbo, tra non meglio precisati esponenti, potrebbe portare ad una soluzione di compromesso: Cosa nostra è cosa nostra.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    ACME NEWS
    Le intrepide e impavide Madame e Capadipezza sono sbarcate negli Stati Uniti per promuovere una nuova campagna abolizionista della pena di morte.
    Appena raggiunta Washington, hanno circondato la Casa Bianca, e hanno intimato, per mezzo di un megafono, a quel razzista di Trump di arrendersi immediatamente senza condizioni.
    La Sicurezza ha prima circondato e poi prelevato le due italiane.
    Condotte al Fiorello La Guardia, sono state espulse con la seguente motivazione: “Abbiamo già il nostro sistema sanitario a pezzi. Non avete un’assicurazione. Ma sopratutto tenetevele!”

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    ACME NEWS
    Colpo di scena alla Casa Bianca.
    Nello studio ovale il Presidente Trump ha convocato i più stretti collaboratori per uscire dalla crisi a seguito degli incidenti razziali scatenati dall’uccisione di due uomini di colore, da parte della polizia.
    Le teste d’uovo presidenziali stanno cercando di sollevare la caduta nei sondaggi di Trump. Biden lo distanza ormai di dieci punti.
    Per ovviare alle improvvide dichiarazioni del Presidente, che ha minacciato di usare l’esercito contro i manifestanti antirazzisti, il consigliere alla Sicurezza Nazionale, Ken Barby, ha proposto di abbronzare Trump con un viaggio alle Lampados.
    La USAdvertising avrebbe già pronta la prossima geniale campagna promozionale “Io uno di voi – tu uno di noi” con il faccione nero del biondo Trump.
    Pompeo avrebbe suggerito di tingere di corvino i capelli del presidente e di arricciarli. Melania potrebbe prestargli l’airwrap per fare i boccoli al marito.
    Dopo il Moro di Venezia, ci mancava il Morone di Washington, ha titolato il Gazzettino.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Errata: mancava il Morone di Washington/
    Corrige: mancava il Marrone di Washington,

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    A Roma, in Italia, un nuovo omicidio politico di un partito di colore da parte di una polizia segreta straniera.
    In origine fu Lui che promise più tutto x tutti. Era il primo a far finta di credere alle sue mirabolanti narrazioni. Nel suo genere, gli va riconosciuto, è un autentico fuori classe. Per qualche aspetto inizia ad essere più fuori, che di classe.
    Arrivò Cetrio Laqualunquemente col suo + pilo x tutti. Sappiamo tutti che è stato ospite spesato dello Stato. Come i militari.
    Buon ultimo arriva Micio Macio Mioaoduro, titolare dell’omonima ditta dura, col suo + petro x tutti.
    Il dittatorello non ha avuto buoni maestri. Los democrsitos almeno regalavano i buoni benzina a chi aveva la macchina assetata. Micio spaccia buoni benzina, coupons, prepagati a a gente chic con la puzza sotto il naso, che ha la macchina elettrica. In alternativa avrebbe potuto regalare pacchi di pasta, una scarpa prima e una dopo le elezioni, cene elettorali … ma a certe sofisticazioni non arriva.
    Miaoduro ha da imparare. Non sa a fiuto politico riconoscere i Cossutta, i Citaristi, i Balsamo … Che ne sa Micio Macio di trigonometria e di enti geometrici?

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Il giornale spagnolo ABC ha realizzato un’inchiesta su un fatto risalente al 2009, sulla base di un tizio che ha visto una valigia piena di soldi … grazie a un documento dell’anno successivo fatto pervenire da un avventuroso diplomatico, arrestato in Spagna nel 2019, che ha cambiato casacca politica a favore del filo americano Guaidò, ma che tuttavia è in fuga dagli americani ….
    Il tutto sulla base di una presunta affinità ideologica tra social chavismo petrolero anti americano e 5 stelle delle origini.
    Mah, a me sembra un’inchiesta claudicante. E’ basata su una sola fonte spionistica, non si sa quanto verificata e verificabile; é priva di riscontri ulteriori documentali e contabili. Poi addossare un fatto a un defunto .. e a un uccello di bosco non è il massimo.
    Perchè non si sono andati a prendere i bilanci dei 5*?
    Se il criterio dell’affinità ideologica dei nascenti movimenti politici fosse il solo criterio per far giungere finanziamenti dall’estero, la Banda Bassotti non avrebbe bisogno di industriarsi.

    Reply

    • Avatar

      Gaz

      |

      Non a caso, e a ragione, i 5* hanno liquidato il tutto come una fake news.

      Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    La storia dei 3,5 milioni piovuti via Milano per grazia di Chavez, Micio Macio e compagnia cantando non mi piace. Non c’è bisogno di pagare, certi politici sono bravi a rovinarsi da soli e far danni. Non reputo vera la favoletta della Milano milionaria.
    Qualcuno ha voluto sparare un colpo a salve per fare rumore, anzi per vedere nel telescopio la vita sulla terra di ere geologiche.
    I gringos non sparano a salve. Escludiamoli. Per quanto la posizione dei fives su Micio Macio sia eccentrica, non sono così rilevanti da impensierirli sul da farsi nel giardino di casa, dove Jygix non lo fanno neppure entrare. Figuriamoci se Trump o Pompeo telefonano prima a Roma per concordare i loro punti di vista sull’America Latina.
    Gli ispanici sono da escludere pure. Questi sanno sparare a salve, ma non hanno le cartucce del caso. La spagna non ha nemici, tanto meno in Italia. Micio Macio non pensa minimamente di mettere in difficoltà Jyxyx, già di suo poco abile ad arrampicarsi sugli specchi.
    I cinesi? Men che mai.
    I russi? Certe beghe le guardano da lontano.
    Los Italicos? Non scherziamo.
    Non ne restano tanti che abbiano il concetto di boato da colpo a salve per scacciacani.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Restiamo più vicini all’Italia. Non è che in Europa si possa tanto respirare.
    A Parigi il sindacato dei medici e degli infermieri è sceso in piazza per reclamare gli aumenti salariali promessi da Macron, oltre a maggiori investimenti in sanità.
    Per tutta la risposta la polizia ci andata giù pesante sui manifestanti in camice bianco.
    Giove Eliseo non è solo ipocrita, ma come tutti gli dei dell’Olimpo è falso e bugiardo.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Più che non poter respirare, in Italia non possiamo tirare un sospiro, perchè ci vogliono fare le scarpe, e con questi che ci ritroviamo è un gioco da ragazzi.
    Macron è volato a Londra ed è andato a celebrare l’80° anniversario del discorso di De Gaulle dalla BBC. Ottima la sintesi storica dell’avvenimento fatta dallo stesso Macron: ““The United Kingdom gave free France its first weapon: the microphone of the BBC. This is where De Gaulle was able to form the first ranks of the French army which would go on fighting.(Il Regno Unito diede alla Francia libera [occupata dai tedeschi] la sua prima arma: il microfono della BBC …) Stiamo parlando di propaganda di guerra. Nulla di più. Macron ha confermato indirettamente che l’apporto bellico dell’Armè fu pressoché insignificante, quando non macchiato da crimini di guerra, come quelli dei goumier francesi o delle soldataglie nei confronti dei prigionieri di guerra italiani, trattati peggio che bestie nel Sahara. Giacché Macron va per statue, poteva andare anche a Trafalgar Square a rendere omaggio a Nelson e a Leeds a Wellington.
    Gli inglesi hanno voluto la creazione del Belgio per non avere di fronte la Francia, ma hanno dato un microfono all’antipatico e vanaglorioso propagandista francese de Gaulle, perchè non avevano di meglio sottomano per agevolare l’invasione della Francia. Abbiamo così noi italiani avuto la risposta del perchè un microfono non fu dato dalla BBC a nessun Italiano. Sapevano in Italia su chi contare per l’invasione della Penisola, dalla Sicilia a risalire. Un italiano al microfono della BBC sarebbe stato d’intralcio per gli anglo-americani.
    In realtà tutte cose che già si sapevano. Ce le hanno solo confermate.
    *****
    Macron e Johnson hanno parlato di Brexit, Libia e dei rapporti reciproci.
    Nessun inglese ha complessi di inferiorità verso i francesi: li ritengono, quando vogliono lisciarli, i migliori sfidanti, tacendo però dei tedeschi. Alla Gran Bretagna non interessa raggiungere un accordo a tutti i costi con la UE, ma un accordo vantggioso, in assenza del quale la hard Brexit va bene. Macron, nella sua ambiguità ottocentesca e ossequiosa, vorrebbe essere il mediatore interessato tra Germania e Regno Unito, del quale vuole restare alleato, malgrado i contrasti. La Merkel lo ha mandato avanti, ma a Londra conoscono bene i loro polli.
    Ognuno vede quanto sia diverso l’approccio franco tedesco verso la Gran Bretagna e verso l’Italia. L’Italexit non può che essere hard e, nella prospettiva di Aquisgrana, punitiva. Abbiamo una classe politica italiana che vede cosa i nostri alleati di … ci stanno preparando e che sappiano fronteggiarli?
    Nel piatto che Macron ha servito a Dowing Street il misto di roba altrui, al solito, è preponderante. La Francia ha escluso la Gran Bretagna dalla Libia, ma ora ne cerca l’aiuto in funzione anti turca e anti italiana. Macron non ha le lacrime per piangere, si da arie da grande, ma vuole che le castagne dal fuoco le tolgano altri per lui, salvo prendersi i meriti. E’ andato a mettere un po’ di sabbia nei rapporti tra Italia ed Egitto. Tra poco sentiremo riparlare dei casi Regeni e Zaky. Da un piazzista porta a porta non ci si può aspettare altro. Lui appartiene alla serie di coloro che non hanno metabolizzato la sconfitta di Waterloo, anzi gli brucia tutt’ora. E’ come tanti altri politici prima di lui un uomo dell’ottocento. Pensa di farsi grande ai danni del vicino. I suoi intrallazzi sono scontati e prevedibili, circondati dalla solita ambiguità, maliziosità e ipocrisia. Le sue politiche colonialiste sono noiose. Nei confronti dei biondi dagli occhi azzurri che sono oltre le Alpi non c’è bisogno di avere nessun complesso di inferiorità. Ci considerano solo quando c’è da ingannarci. In questo contesto l’anti americanismo finisce con l’essere un filo francesismo e filo un germanesimo incosapevoli e gratuiti, che si declinano nell’anti italianità.
    Macron è andato a Londra a prendersi il viatico per ricevere la benedizione di Trump a Washington, come fece Sarkozy per la Libia nel 2011, al fine di mettere fuori gioco l’Italia e addirittura farla andare contro i propri interessi.
    In Italia il partito francese è al governo.
    Non avremo nessuna crisi di governo. Purtroppo la notizia non e italiana.
    ****
    Tra quattro anni avremo l’80° anniversario della fine della WWII, che sarà celebrato in pompa magna, con los nordicos in prima fila incluso il cancelliere tedesco. L’Italia non pervenuta.
    La lezione per l’Italia dovrebbe essere più che chiara, come la Libia insenga: giocare in proprio con le spalle coperte. Non abbiamo amici. Dei contrasti futuri franco tedeschi è meglio disinteressarsi con distacco, senza farsi coinvolgere. Che siamo loro a scornarsi. Le due guerre mondiali, si spera, abbiano insegnato che alleati o sconfitti, con quei colonialisti anti italiani è la stessa cosa. I nostri interessi non sono in Olanda o sul Reno, ma sul Mar Mediterraneo.
    Gli italiani, interpellati nei sondaggi, hanno perfettamente compreso chi ci rema contro. Solo questa classe politica @+?=$!§*^ non ha orecchie per ascoltare quale musica stridula ci suonano gli altri dall’estero.

    Reply

  • Avatar

    Ugo Agnoletto

    |

    è il solito strabismo di sinistra. Nulla su questa ragazza: Uwaila Vera Omozuwa, studentessa cristiana nigeriana di 22 anni è stata violentata e uccisa mentre mercoledì si trovava nella sua chiesa per studiare. E non è un caso isolato, è in corso un genocidio di cristiani.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    E che dire della polizia francese, che manifesta lasciando le manette in terra, perchè il ministro degli interni ha vietato la tecnica dello strangolamento degli arrestati?
    E che dire ancora della stessa polizia che si proclama non razzista?
    Che dire delle chat di migliaia di poliziotti non proprio idilliache sui neri?
    Che dire dei continui controlli documenti su africani e arabi?
    Un nome per tutti: Adama Traore, deceduto nel veicolo della polizia per la brutalità degli agenti.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Su Ustica, 40 anni dopo, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha invocato la “collaborazione di Paesi alleati con i quali condividiamo comuni valori”.
    Abbiamo alleati?
    Condividiamo valori comuni?
    Il Presidente gli ha chiesto di collaborare quando ha incontrato gli alleati?
    E se si rifiutano di collaborare … ?

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Cittadino elettore, che tu sia mediamente pertinente di destra o di sinistra, di sopra, di sotto o di mezzo, firma anche tu senza nessun dubbio questa discreta petizione per recuperare monsignor GAS, al secolo Professor Giannuli, affinchè questo blog rientri nella sua disponibilità, dato che in sua assenza esso non è esattamente la stessa cosa.
    GAZ offre a tutti i petenti una tazza di tè.

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!