Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (23)

    • aldogiannuli

      aldogiannuli

      |

      piero speroni di Fenizio: non ho finito, abbi fede

      Reply

  • Avatar

    giandavide

    |

    abbè. se non fa così candida sua figlia, tanto ha calcolato che i suoi elettori sono così stupidi che crederanno che abbia cambiato nome (da silvio a barbara). con un elettorato di questo tipo puoi fare di tutto.

    Reply

  • Avatar

    leopoldo

    |

    ma senza Silviolo il gioco è meno bello(-:

    Reply

  • Avatar

    ilBuonPeppe

    |

    Francamente, di quello che fa Sua Bassezza non me ne può fregare di meno.
    Mi chiedo piuttosto perché sia ancora a piede libero. Non doveva finire agli arresti domiciliari o ai servizi sociali? Non c’è una sentenza definitiva che lo impone?

    Reply

  • Avatar

    Germano Germani

    |

    Berlusconi un nemico? Nemico di un’altra Italia, non della vostra Italia, cari benpensanti di sinistra. Egli è l’alleato più fedele ed ossequioso degli USA e della loro politica di potenza a livello mondiale;come non bastasse ha sempre definito il proprio governo, come il miglior amico dello stato di Israele.Forse vi siete dimenticati della ovazione che ricevette dal congresso statunitense (presente anche Obama)in occasione della medaglia, conferitagli dal suo amico presidente Bush.Quando ricordò che suo padre (scappato in Svizzera durante la guerra)lo portò da minore, in un cimitero militare americano, a rendere omaggio a quei “bravi ragazzi” morti per la nostra libertà (sic).Una autentica standing ovation, lo accolse da parte dei congressisti.Berlusconi ha intossicato le menti degli italiani comprese le vostre, con programmi televisivi spazzatura di provenienza e di stile statunitense, ove pullulano giornalisti, che da giovani militavano in Lotta Continua. Berlusconi è vostro, vi appartiene per pseudo valori e scelte politiche, è sangue del vostro sangue, carne della vostra carne. Si nutre dei vostri miti e dei vostri valori.Perchè quindi processarlo per le sue collusioni con la mafia, quando è questa repubblica che è sorta in collaborazione con la mafia e la massoneria, cui lui stesso è appartenuto. E’ stato in pellegrinaggio (obbligatorio) nei lager tedeschi,esortando noi tutti a portarci i figli; ma badate bene solo in quelli, però mai nei gulag.No, voi non avete diritto di definirlo vostro nemico.E’ il vostro lato B.

    Reply

  • Avatar

    Dimitri Deliolanes

    |

    Propongo che Renzi annunci immediatamente che chiunque accetti la domanda del Cavaliere sarà incluso autonaticamente e irrevocabilmente nell’elenco degli 85 mila statali in esubero.

    Reply

  • Avatar

    Vincenzo

    |

    “la Pubblica Amministrazione funziona per atti”

    la gente questo non lo riesce a capire.

    Reply

  • Avatar

    carla montanari

    |

    quasi gli converrebbe farlo , senza ricorrere alla candidatura di figli o figlie già invise all’interno di FI eviterebbe scissioni e spaccature , ma mi aspetto altre soluzioni come si sà l’uomo è fantasioso e difficile non mollerà !

    Reply

  • Avatar

    Pierluigi Tarantini

    |

    Il tempo per B. è finito e candidarsi gli serve solo a rimandare la spartizione della sua eredità.
    Tale spartizione, peraltro, è già cominciata ed i più avvertiti, per evitare di ritrovarsi poveri orfanelli, si stanno dando da fare.
    Certo, la candidatura di B. potrà essere presentata come l’ennesimo colpo di coda del vecchio caimano mai domo, ma tanto non cambierà la sostanza delle cose.
    E la sostanza delle cose è che B. ha perso la centralità nel sistema politico conseguentemente allo sputtanamento degli ultimi anni, alla crisi economica che ha aggravato con la sua irresponsabilità, all’irrompere del M5S prima e di Renzi poi.
    Oggi B. è solo sponda, opportuna ma non indispensabile, per Renzi.
    Tanto gli potrà garantire solo una fine più decorosa di quella che merita.
    Certo, se avesse pietà, risparmierebbe all’Italia l’ennesima figura di merda a livello planetario.
    Ma non ci spero.

    Reply

  • Avatar

    Pierluigi Tarantini

    |

    @Germani
    B. ha governato anche grazie ai voti di monarchici, fascisti e destri d’ogni risma che l’Idea l’hanno mandata nel lettone di Putin.
    Tu vivi nel vuoto cosmico di una mitologia tutta tua e pensare ai miti degli altri ti provoca allucinazioni.

    Reply

  • Avatar

    marco milillo

    |

    @aldo giannuli:
    la procedura è quella descritta e quindi l’ipotesi di una candidatura “blitz” non è peregrina.
    Vanno tuttavia valutati due aspetti:
    1) L’ultimo intervento della Cassazione riguardava la rideterminazione della pena per la sola interdizione e non per la pena detentiva. La pena -definitiva- che comporta automaticamente l’interdizione dai pubblici uffici quindi già c’era ed era definitiva. Le comunicazioni di rito, perciò, andavano fatte già dopo la prima pronuncia della Cassazione.

    2) Il sig. B non può dire di non aver appreso della seconda sentenza (è su tutti i giornali e probabilmente i suoi avvocati erano presenti alla lettura del dispositivo o hanno ricevuto la notifica), quindi se si candida alle europee, si muove nella fascia grigia del cosiddetto “abuso del diritto”, che in Europa è considerato alla stessa stregua dell’aperta violazione di una norma, con le conseguenze di legge.

    In disparte ogni commento sull’opportunità politica di fare la figura del furbacchione.

    Reply

  • Avatar

    Mirko G. S.

    |

    Professore più che agli avvocati dovrebbe chiedere come funziona la Pubblica Amministrazione a chi la comanda ossia ai sindacati. Io credo non sia così facile come la fa il suo amico Besostri, in quanto la P.A. per quanto possa funzionare per atti (è vero) funziona sempre per atti discrezionali (l’attività vincolata esiste solo nei testi di Travi e nella pura teoria) e il ritardo è sempre dietro l’angolo. Mettiamo il caso che chi prende in mano la richiesta di B. sia appoggiato da un gruppo politico ostile… il funzionario può benissimo rifiutarsi adducendo come motivazione il “fatto notorio” della sentenza… a quel punto cosa fai? Spieghi a uno che non vuol capire che è obbligato a fare come dici tu? A quel punto devi ricorrere al Tribunale. Mettiamo anche il caso di una circolare che neppure troppo velatamente alluda alla pubblicazione di sentt. di condanna (dopo tutto di candidati pregiudicati ce ne sono a iosa, una giustificazione ci sarebbe e anche bella grande, una cosa del genere seppur improbabile non è da escludere): in questo caso bisognerebbe impugnare il rifiuto assieme alla circolare che non è detto sia così facilmente annullabile. Io credo che alla fine tutto dipenderà dal successo di accordi di B. colle altre forze politiche, la P.A. va a ruota dei sindacati e questi a ruota dei partiti… mi pare che B. e Renzi siano in luna di miele, quindi prepariamoci a vedere Silvione europarlamentare fare le corna, dare della kapo o perchè no anche mettere le mani in culo alla Merkel doverosamente in eurovisione.

    Reply

  • Avatar

    Lumumba

    |

    @ Germano Germani
    Condivido in toto quanto scrivi su Berlusconi. Anche se quest’ultimo lo definirei comunque un “servo furbo” degli USA: certi indirizzi di politica estera con Putin e Gheddafi hanno irritato Washington (non dimentichiamo l’appoggio di Berlusconi alla Russia dopo l’aggressione gerogiana in Ossezia) ed a mio avviso sono stati alla base degli attacchi mediatici e giudiziari (e non solo) che hanno poi portato alla defenestrazione del “Cavaliere nero”. Il quale ha dato poi ampie dimostrazioni di pavidità e servilismo, come dimostra questo video, esemplificativo della sudditanza italiana agli USA

    https://www.youtube.com/watch?v=pMSFBkBJ8qE

    Reply

  • Avatar

    Robert Daniel Clementi

    |

    Messaggio per: “giandavide dice: tanto ha calcolato che i suoi elettori sono così stupidi”

    Io non sarei così convinto che gli elettori sono così stupidi come afferma questa persona!

    Forza Silvio, Forza Italia, Viva la Libertà!!!
    Da Robert Daniel Clementi R.D.C.

    Reply

  • Avatar

    Germano Germani

    |

    Hai perfettamente ragione Tarantini;noi “ultimi giapponesi” che non hanno mai capitolato e mai lo faranno, non vi consentiamo di attribuirci certe appartenenze. Sei tu che appartieni alla razza dei Berlusconi, che ti piaccia o no;quelli che hanno osannato i “liberatori” statunitensi, che ci hanno liberato, grazie anche alla mafia (do you remember Lucky Luciano?) al Vaticano, alla monarchia,allo stato maggiore badogliano che ha fatto l’unico vero colpo di stato militare in Italia; alla massoneria, all’alta finanza plutocratica e cosmopolita (degli attuali John Elkan per intenderci) coloro che hanno tradito la patria e il popolo italiano in guerra e continuano a farlo.Appartengono alla razza dei Berlusconi, anche coloro che come lui, vanno in pellegrinaggio nei lager tedeschi (ma solo in quelli ben si intende)e fanno atto di pubblica fede nella unica e tollerata religione di stato obbligatoria, fin dall’asilo, per tutti. Indovina quale? Ma ancora non avete capito che è il vostro mondo che è franato, i vostri pseudo valori, e la vostra putrida democrazia stercaiola ad affogare in un oceano di scandali,corruzione,inefficenza. Berlusconi è carne della vostra carne, sangue del vostro sangue, vi appartiene è il vero vostro volto della sinistra/destra immonda, che vi sta prendendo per il culo.Berlusconi non è un vostro nemico, appartiene alla vostra razza.Post Scriptum. Andate sul sito della FNCRSI per schiarirvi le idee.

    Reply

  • Avatar

    Mirko G. S.

    |

    G. Germani dixit: «sei tu che appartieni alla razza dei Berlusconi, che ti piaccia o no;quelli che hanno osannato i “liberatori” statunitensi, che ci hanno liberato, grazie anche alla mafia […] al Vaticano, alla monarchia,allo stato maggiore badogliano che ha fatto l’unico vero colpo di stato militare in Italia; alla massoneria, all’alta finanza plutocratica e cosmopolita (degli attuali John Elkan per intenderci) […]».
    Germani, per quanto abbia molto apprezzato il precedente commento (finora non li ho mai apprezzati, eppure mai dire mai), devo tornare a farle notare una cosa, come lo sgangherato, illiberale, cialtronesco regime fascista abbia cercato di allargare le proprie basi, una volta raggiunto il potere, raccogliendo consensi a destra e a manca, come riusciva e come poteva. AL potere ci è arrivato proprio coll’appoggio della plutocrazia e degli Agnelli cui poi ha “dedicato” un codice civile che non stravolgendo minimamente l’impianto del precedente codice civile Zanardelli, era molto spostato a favore degli imprenditori e dei commercianti. Poi ha fatto la corte al Vaticano cercando di stringerlo a sè, riservandogli una serie di privilegi, riservando a sè il potere di placet per la nomina dei vescovi. Poi ha fatto finta di fare la guerra alla mafia perchè ad un certo punto i capifamiglia si stavano innervosendo, do you remember Cesare Mori? Poi seguendo il suo leggendario fiuto politico, senza dare ascolto al proprio Stato Maggiore che gli aveva fatto presente senza mezzi termini che impegnarsi al fianco di Hitler in un conflitto era un suicidio, pensò bene di comprarsi il diritto di sedere al tavolo di pace con qualche migliaia di soldati morti italiani. Come dimenticare quando Hitler offrì di portare in Italia le fabbriche ed i progetti per produrre i Panzer da far usare alle truppe italiane ed ottenne un secco e perentorio “NO” perchè bisognava continuare a leccare il culo agli Agnelli e ad usare quelle latrine dei carri FIAT-Ansaldo che venivano messi fuori uso a pietrate? Mussolini è un epigono di B., la sua brutta copia, però per uno scherzo del destino è nato prima e non dopo. Avessimo avuto B. al posto del cocciapelata molto probabilmente non avremmo avuto la II Guerra Mondiale.

    Reply

  • Avatar

    Germano Germani

    |

    Egregio Mirko, una breve replica mi si impone. Premesso che concordo con Julius Evola,il quale sosteneva ragionevolmente, che furono gli italiani a rovinare il fascismo e a non meritarsi Mussolini,credo che la tanto vituperata famiglia Agnelli, dopo aver fatto i propri legittimi interessi, di riflesso abbia fatto gli interessi della classe lavoratrice italiana. Sei sicuro che i nuovi padroni della Fiat- Crysler,la plutocratica e cosmopolita famiglia Elkan, imparentata coi banchieri parigini Rotschild,che ha portato la sede a Detroit (USA) e il relativo pagamento delle tasse all’estero,faccia con lo stesso zelo gli interessi degli operai italiani? Ti rammento che Giovanni Agnelli ha combattuto durante la seconda guerra mondiale in URSS; quando poteva tranquillamente starsene a Torino.Ma tu lo vedi un Lapo Elkan o suo fratello John, a combattere volontariamente in qualche teatro di guerra nel mondo? Signori si nasce, la famiglia Agnelli era sicuramente una famiglia di signori; non certo l’amministratore delegato attuale,che gira per il mondo indossando un maglioncino, personificazione vivente dell’attuale decadenza nazionale in tutti i sensi.

    Reply

  • Avatar

    Mirko G. S.

    |

    Gli italiani invece se lo meritavano proprio un regime come quello fascista, illiberale, cialtrone e clownesco, basti vedere che decenni dopo ci stanno ricadendo dentro. Popolo di dura cervice. Quanto alla famiglia Agnelli di un tempo, mi permetta di invitarla a leggere qualcosa della biografia del fu Giovanni, che tra le tante meravigliosità edificanti della sua vita annoverò anche la sparata che essere infedeli non implica essere dei cattivi mariti, di una signorilità da far invidia a Nico “er pirata” Giraldi; ci sarebbe da ricordare anche l’ondata di gossip sulle vicende ereditarie; ci sarebbe da chiederle, caro Germani, se ce lo vedeva Giovanni Agnelli a combattere in URSS in prima linea o in Africa dentro una di quelle schifezze dei suoi carri armati. Ultimo ma non meno importante, mi sembra di ricordare che tra i pescicani della Grande Guerra c’erano anche gli Agnelli, che per l’occasione convertirono la produzione di allora all’uso bellico. O sbaglio? Una famiglia legata a doppio filo col sangue degli italiani, sempre mandati allo sbaraglio, prima e cogli incentivi statali per l’acquisto di automobili dopo.

    Reply

  • Avatar

    Germano Germani

    |

    Mirko, sempre meglio che i cosmopoliti Elkan che hanno in pratica liquidato la Fabbrica Italiana Automobili Torino a favore della Crysler, spostando la sede all’estero che non è più a Torino.Lo rimpiangeremo il senatore te lo posso garantire; ma come puoi sostenere che un Lapo Elkan,sia meglio del senatore; lo hai mai osservato in faccia per un istante? Poi lasciamo perdere le infedeltà coniugali,tutti gli uomini ricchi e potenti si circondano di donne giovani e belle.Do you remember Monica Levinsky?Ma concludendo nel tornare a Berlusconi, voglio solo rammentare agli smemorati, che uno degli attuali giornalisti di Mediaset, ex oltranzista di sinistra, era presente agli scontri durante un comizio di Almirante a Genova nel 1970, quando fu ucciso l’operaio missino Ugo Venturini.Altro degno compagno è un alto dirigente di FI attuale, ex PCI, uno degli ottocento firmatari del famigerato manifesto della sub cultura di sinstra, contro Luigi Calabresi, che in pratica fu poi la sua condanna a morte. No ribadisco con forza, Berlusconi non è un vostro nemico, siete e appartenete alla stessa razza!

    Reply

  • Avatar

    Mirko G. S.

    |

    Attenzione, io non ho detto che Elkann è meglio di Gianni Agnelli o di Giovanni, ho solo detto che più o meno il livello è quello e che oggi come ieri si sono sporcati le mani in modo vergognoso, ergo non vi è motivo di tessere un panegirico per una persona solo perchè questi non è più in vita oppure perchè i discendenti se ne escono fuori cogli stereotipi dei giovani mammoni e choosy (che poi bisogna vedere se lo pensava veramente o non era un messaggio in codice per qualcuno).
    Oltretutto c’è da dire che la FIAT ha il problema che in Italia costruisce più auto di quelle che vende e quindi sposatrsi altrove era inevitabile. Ricordo che nel 2000 prima che arrivasse Marchionne la FIAT approvò la delibera per la distribuzione dei dividendi in una situazione aziendale critica, per la serie i topi che abbandonano la nave che affonda: anzichè cercare di arginare la falla con degli investimenti pensarono subito d’intascarsi i soldi. Marchionne invertì il trend mettendo in produzione dei nuovi modelli che non erano neppure così rivoluzionari, come a voler dire che bastava poco e che non ci credevano più molto neppure gli Agnelli in persona (e Gianni Agnalli è morto del 2003). La crisi della FIAT viene da molto prima che arrivasse Marchionne e trova i responsabili più nella vecchia guardia che nelle nuove leve.
    Quanto all’esercito di riciclati sfonda una porta aperta, ma l’autoriciclaggio politico è assolutamente bipartisan.

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!