Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (10)

  • Avatar

    Riccardo

    |

    Ecco, primus inter pares ma con lo yuan un po’ più uguale degli altri…

    Articolo davvero interessante.

    Reply

  • Avatar

    Paolo Federico

    |

    Tra nucleare roundup e sfruttamento minerario, non vedo un gran futuro.
    Il futuro è altrove e la sua sagoma si comincia a delineare all’orizzonte in modo sempre più chiaro.

    Reply

  • Avatar

    luigi

    |

    @ Paolo Federico

    “Il futuro è altrove e la sua sagoma si comincia a delineare all’orizzonte in modo sempre più chiaro.”

    E sarebbe ? Può essere più esplicito?

    Reply

  • Avatar

    Paolo Federico

    |

    Riproggettazione, riutilizzo, creazione di nuovi materiali in laboratorio anche biologici, energia rinnovabile e pulita,affrancamento totale dell’uomo dai lavori manuali e totale automazione anche nelle attività primarie(avrà certamente notato che sono già in commercio automobili che cominciano a guidarsi da sole)e altro ancora.
    E il segno lampante, a mio parere,che il futuro stia andando in questa direzione, è la corsa all’accaparramento dei terreni e delle acque, non per il loro sfruttamento minerario, ma proprio per lo sfruttamento agricolo.
    Un futuro che probabilmente noi non vedremo, che probabilmente vedranno i nostri figli, che sicuramente(l’avverbio è riferito alla possibilità nel tempo che si verifichino certe previsioni. Non ho la palla di vetro ne virtù divinatorie) vedranno i nostri nipoti che ci costringerà a ripensare e addirittura a capovolgere alcune nostre convinzioni.

    Reply

  • Avatar

    Gerardo

    |

    Altro che rinegoziare il debito in cambio di quote di rappresentanza politica, la rapidità di queste evoluzioni mostra sempre più l’impotenza del pachidermico occidente che non sa fare altro che guardare ammirato il proprio collasso. Mi sa che andrò a rileggermi il profetico Asimov.

    Reply

  • Avatar

    leopoldo

    |

    I paesi suddamericani tutt’oggi hanno grossi debiti con le banche europee e degli stati uniti, il porto di montevideo è per 80% di proprietà belga e europea, questo spinge il governo uruguayano a costruirne un altro poco lontano. Quello che è interessante dal viaggio russo e cinese è l’emersione di un polo economico finanziario totalmente indipendente da europa-USA. Quali sviluppi futuri ?

    Reply

  • Avatar

    Pierluigi Tarantini

    |

    Complimenti!
    Post pregevole, che identifica con chiarezza qual’è la principale posta in gioco della politica internazionale contemporanea:…il logoro e ormai impresentabile ruolo del dollaro e degli Stati Uniti come regolatore dei mercati, ancorato ad una egemonia militare (secondo me la vera egemonia degli States, oggi, è quella finanziaria) che non puo piu”, da sola, frenare l’adattemento degli organismi finanziari mondiali a quei nuovi equilibri economici che da tempo si vanno delineando.
    E’ finito (rectius:auspichiamo finisca quanto prima) il tempo in cui la federal reserve poteva “scaricare” la recessione statunitense sul mondo stampando moneta senza freni….

    Reply

  • Avatar

    david arboit

    |

    Qui si dimostra che gli hedge fund USA sono tanto spietatamente avidi quanto strategicamente idioti.

    Reply

  • AldoGiannuli.it » Archivio Blog » Prove tecniche di neo-bipolarismo.

    |

    […] L’ottimo articolo di Dario Clemente sul vertice Bric (quando un tuo ex studente e tesista ti dà soddisfazioni, devi anche riconoscerlo apertamente), ha anticipato alcune cose che avevo in mente per questo articolo, riprendendo le riflessioni precedenti sull’assenza di progettualità strategica americana. […]

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!