Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (15)

  • Avatar

    giandavide

    |

    professore, lei la fa molto facile. fatto sta che renzi si può dimettere, ma non è assolutamente detto che si torni alle urne dopo che si è dimesso. anzi secondo me è probabile un governo tecnico. ma anche se si va alle urne col consultellum ci sarebbe un governo tecnico. ma anche se vincesse salvini col ballottaggio poi si scidnerebbe mezzo partito e farebbero un bel governo tecnico. il m5s, sempre tutto preso dalla sua attitudine ferrerista (infatti viene votato da quelli che prima votavano ferrero e dai forzaitalioti più rampanti), non ha alcun interesse ad impedire l’esercizio del potere di questa classe dirigente. e infatti l’ha favorita, isolando il pd a sinistra e giustificandone quindi ogni svolta a destra.
    quindi renzi non deve fare molto. anzi non deve fare niente: meno fa meno si rafforzano i suoi avversari, e se non ha avversari il più forte è sempre lui.
    ma la cosa che manca sempre in queste analisi è cosa dovrebbe fare una eventuale opposizione per cambiare questo stato di cose: ma evidentemente il professore non ne sente il bisogno: evidentemente la tattica corrente del m5s (che può essere sintetizzata in “inseguiamo salvini”) gli sembra intelligente foriera di nuove sorti e rock progressive

    Reply

    • Aldo Giannuli

      Aldo Giannuli

      |

      fgoverno tecnico con quale maggioranza parlamentare?

      Reply

      • Avatar

        leopoldo

        |

        un governo alfano!?! chi meglio di lui può trovare tutti d’accordo ;D

        Reply

        • Aldo Giannuli

          Aldo Giannuli

          |

          governo Alfano? Con quale maggioranza?

          Reply

          • Avatar

            leopoldo

            |

            tranne salvini altrimenti si sputtana, tutti gli altri lo sostengono. Non vi sarà opposizione. Con tutto quello che ha combinato è ancora lì; l’importante è l’immobilismo )-:

          • Aldo Giannuli

            Aldo Giannuli

            |

            Si?! il M5s lo voterebbe? Dive si vede questo film? E, spprattutto, perchè Renzi, segretario del partito che ha oltre 300 deputati dovrebbe dare i suoi voti dopo essersoi dimesso?

      • Avatar

        giandavide

        |

        la maggioranza di quelli che se cade il governo non prendono il vitalizio, ad esempio. poi, per la piattaforma politica, ci penseranno dopo. l’alternativa è quella di essere probabilmente trombati alle prox elezioni data l’assenza di premi nel consultellum…

        Reply

        • Aldo Giannuli

          Aldo Giannuli

          |

          quindi pensi ad un Pd che si spacca? Mha…

          Reply

          • Avatar

            giandavide

            |

            se renzi manda tutti a casa e fa cadere il governo sperando in prossime elezioni, direi che lo scenario sarebbe un pò diverso da quello attuale. anche perchè col consultellum non si tratta solo di rinunciare al vitalizio, ma anche alle speranze di seggi futuri. infatti non solo non c’è il premio, ma renzi candiderà i suoi, che non saranno per forza queli di adesso

          • Aldo Giannuli

            Aldo Giannuli

            |

            verissimo, ma in primo luogo gli attuali deputati potrebbero essere spuinti dalla speranza individuale di essere ricandidati, in secondo luogo come fa la “sinistra” Pd a dissociarsi dal suo segretario per votare un governo tecnico, cioè una soluzione formalmente più a destar di renzi?

  • Avatar

    andrea z.

    |

    Quando Renzi è arrivato al potere le voci contrarie alle politiche europee di austerity erano poche e isolate.
    Ci raccontavano che era il modo migliore per uscire dalla crisi e la gente era fiduciosa.
    Adesso le cose sono cambiate, mentre Renzi è sempre lo stesso scolaretto della Merkel e di Juncker che si ostina a ripetere ad una nazione stanca, dopo sette anni di crisi, le favolette fallimentari dei signori di Bruxelles.
    Al di là delle alchimie politiche e del tipo di sistema elettorale, se vuole rimanere al potere, Renzi deve uscire dalla tutela degli euroburocrati e avere il coraggio di cambiare .
    Credo, comunque, che il personaggio sia di una levatura talmente modesta che elaborare qualcosa di diverso dalle imbeccate e dalle lezioncine di Hollande e della Merkel sia per lui un’impresa impossibile.

    Reply

  • Avatar

    Sebastiano Marino

    |

    La cosa che mi fa rabbia del M5S, e` che, non solo non risponde alle domande, a parte che dovrebbe essere favorevole alla raccolte firme #NoGuerra
    ~ #NoNato, ma si affaccia agli elettori con scene e risposte gia` usuali, trite e ritrite, solo per compiacere i “cittadini” con degli slogans e filmati “Accattivanti… e siccome l’ho gia` scritto, ripeto che non basta parlare delle spese militari e dell’inutiule spesa soprattutto degli F35…Ad abboccare ad un partito, che non si sbilancia piu` di tanto, e che dovrebbe di piu` attenersi ai fatti e nopn ali slogans acchiappAllodole, … ed al quale ho gia scritto cosi`:
    “Vedi Caro “Amico”
    Lo Diceva anche Lucio
    ….”Saranno i troppo furbi
    o i cretini d’ogni eta`”

    Reply

  • Avatar

    Paolo Federico

    |

    A Sebastiano Marino
    Penso che i cretini di d’ogni età siano trasversali a tutti i partiti. Sinceramente questa animosità nei confronti del M5s oltre che essere di cattivo gusto, mi appare ingenerosa e pertanto, in definitiva, neanche corrispondente alla realtà delle cose.
    Sono un po’ stufo di vedere profferire insulti e accuse da alcuni senza circostanziare con un minimo di fatti o argomenti in modo da avere non dico un dialogo ma almeno un contraddittorio.

    Reply

  • Avatar

    giandavide

    |

    continuo qua la risposta per evitare di scrivere in sonetti; la vulgata narrativa del pd, anche da prima di renzi, è stata quella del pragmatismo, della responsabilità, di quelli che governano comunque per spirito di servizio eccetera.
    ecco, se il capo manda tutti a casa per ritornare alle urne e governare con una maggioranza simile a questa, dove starebbe questa famosa responsabilità? per noi che non votiamo pd questi discorsi possono sembrare ridicoli, ma immagino che chi lo vota queste cose le consideri. e d’altra parte silurare un renzi offuscato dall’insuccesso governativo non è facile, ma nemmeno impossibile, soprattutto se la tendenza continua e la popolarità di renzi cala ulteriormente. qualcuno ha creduto che renzi era gesù? benissimo, ci ripenserà, come di solito fa chi nutre pensieri simili.
    l’alternativa dei singoli parlamentari è quella di farsi ricandidare, ma si sa benissimo che non ci sono posti per tutti, non sono posti sicuri, e sono sicuramente molti di meno che questa volta. insomma penso che sia proprio il calcolo individuale che faranno in molti a rendere impossibile il ritorno al voto.
    poi non sono nemmeno così sicuro che un governo tecnico sia formalemente più a destra di questo. peresempio, un governo tecnico non avrebbe mai tolto l’articolo 18 per sostituirlo con il controllo a distanza del lavoratore. e, dato che provvedimenti come questo entrano nella vita delle persone con tendenze a distruggerla, non lo so come sia oggigiorno la percezione che la gente ha di renzi

    Reply

  • Avatar

    GabryV.

    |

    Professore,non sarebbe rischioso per Renzi andare a votare già ad ottobre con un PD che sta perdendo pezzi? Inoltre,secondo me,è un altrettanto segnale di debolezza andare a votare con il Consultellum. Penso che a Renzi convenga prendere tempo per “ristrutturare” il partito: vedere quali e quanti saranno i transfughi verso Possibile ed implementare una strategia elettorale a conti fatti.

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!