Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (14)

  • Avatar

    andrea z.

    |

    C’è anche il problema della Deutsche Bank con i suoi 54 trilioni di euro di derivati, venduti per fornire protezione finanziaria ad altri istituti impegnati in operazioni a rischio.
    Una situazione simile a quella dell’americana AIG, che vendette protezione a Goldman Sachs, Merryll Lynch, Lehman Brothers, rischiando il tracollo.
    I depositi della Deutsche Bank sono pari a un centesimo del valore dei derivati.
    Un’altra bomba da disinnescare e un pò più importante dei 340 miliardi del debito greco.

    Reply

  • Avatar

    cinico senese

    |

    Governo cinese sta tamponado situazione con un suo QE in salsa cinese appunto. Così accanto al QE USA EU e Japan, si aggiunge la Cina.
    Il risveglio sarà amaro, perchè sotto il QE c’è solo debito.

    Reply

    • Avatar

      benito

      |

      “…Così accanto al QE USA EU e Japan, si aggiunge la Cina.”

      sarebbe quindi come dire che il piu’ sano ha la tubercolosi. Potrebbe essere che certi dati che si apprendono dai media siano un po’ esagerati, ma potrebbero essere anche sottostimati, purtroppo non abbiamo modo di verificarli. Per quanto riguarda la Cina una carta in piu’ da giocare l’avrebbero: aumentare i salari per avere uno sbocco nel mercato interno, e forse gia’ stanno pensando a questa soluzione. Ma la malattia piu’ grave e’ data dal modello unico economico globalizzato, che funziona come una societa in cui tutti fanno lo stesso mestiere, cioe’ non funziona. Si e’ detto che il comunismo sovietico e’ crollato perche era un sistema economico insostenibile, per adesso stiamo vedendo cosa sta succedendo con questo tipo di capitalismo: tutti gli stati fortemente indebitati e una serie di crisi ad ondate di cui non si vede la fine, con gli economisti (i primi a non capire) che si parlano addosso senza saper proporre alcunche’.
      Ma a questo punto la domanda piu’ interessante e’:
      Se tutti sono indebitati, dove stanno i creditori? Verrebbe da pensare che i debiti siano fittizzi.
      Perche allora non azzerare questi debiti e ripartire daccapo? Diversamente l’alternativa temo sarebbe la terza guerra mondiale, in questo caso io spero di essere tra quelli che muoiono subito perche’ il peggio sara per i sopravvissuti

      Reply

  • Avatar

    Giancarlo Russo

    |

    Mi rivolgo sia al Prof. Giannuli che ai frequentatori di questo blog.

    Vorrei gentilmente chiedere un consiglio: un buon testo di economia monetaria per chi, come me, ne è a digiuno e non è “della materia”. Vorrei capirci meglio perché vorrei capire meglio (nel senso: più rigorosamente) il filo del discorso che, naturalmente, è molto tecnico.

    Ringrazio anticipatamente quanti vorranno essermi d’aiuto.

    Reply

  • Avatar

    Paolo Federico

    |

    A Giancarlo Russo
    Ma lei perché si vuole così male? Al mondo vi sono personaggi che se ne infischiano delle teorie economiche e che imbrogliando il prossimo e aggirando e infrangendo le leggi, fanno una montagna di soldi. Pensi che riescono ad arricchire pure andando falliti!
    Si cerchi delle letture più edificanti e soprattutto più divertenti di un manuale di economia monetaria e per il resto continui a frequentare questo blog, vedrà che non mancherà di trovare ciò che le serve per capire.
    Naturalmente tutto il rispetto per la sua richiesta, il mio tono è scherzoso.

    Reply

    • Avatar

      Roberto B.

      |

      Ma poi mica tanto…. in fondo.

      Reply

    • Avatar

      Giancarlo Russo

      |

      Avevo intuito che il tono fosse scherzoso ma, pur precisando di non aver tendenze masochiste, sono solo uno che, con le proprie forze, vuol cercare di studiare e capire qualcosa.

      Ps: proprio perché quegli “imbroglioni” si arricchiscono persino quando perdono (ricordo di aver visto in “Inside Job” un banchiere, credo di Goldman Sachs, dire: “quando le cose andavano bene, guadagnavamo molto, quando andavano male, guadagnavamo un po’ meno”), occorre studiare per contrastarli dialetticamente. Non conosco alternative al contrasto alla strapotenza di simili personaggi.

      Pps: non leggo mica solo quello, io… 🙂

      Reply

  • Avatar

    Riccardo

    |

    Non ho alcun timore di ogni eventuale crisi: Perchè abbiamo renzi che sicuramente preparerà un piano B a tempo debito (sic).

    Reply

    • Avatar

      Giancarlo Russo

      |

      Decisamente più probabile che abbia pronto un piano nel (nostro) lato B.
      Bonjour, (ma) finesse.

      Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Riempiamo di copponi i marziani.

    Reply

  • Avatar

    rekt

    |

    E quando gran parte della produzione industriale verrà rimpiazzata mano a mano dalle stampanti 3D?
    Le esportazioni della cina diminuiranno, perchè anzichè andare “dal cinese” a comprare roba potremmo stamparla per i fatti nostri. E se la cina inizierà ad usarle nella sua produzione industriale dovrà anche dar da mangiare alla mole di persone rimpiazzate dalle stampanti.
    Non è anche questo un problema?

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!