Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (13)

  • Avatar

    Pietro Speroni

    |

    Ciao Aldo,
    qui [1] c’é un articolo del 1996 dell’NSA in cui si teorizzava una moneta basata sulla criptografia. Insomma quelli che poi diverranno i Bitcoin. Considerando che il dollaro sta messo male e non è possibile che tutti se ne accorgano tranne che la federal reserve. E che i bitcoin sono stati inventati da una persona tuttora anonima, che possibilità vedi che dietro ci sia l’NSA. Dopo tutto i bitcoin sono completamente trasparenti. Cioé anche se anonimi é sempre possibile vedere quanto c’é in ogni wallet e tutti gli spostamenti. Collegare i wallet alle persone fisiche é in fondo un lavoretto da ragazzi per un’organizzazione che ha un tale controllo sul territorio virtuale come l’NSA. Sarebbe interessante avere un cappuccino e intelligence su questo argomento.

    [1] http://groups.csail.mit.edu/mac/classes/6.805/articles/money/nsamint/nsamint.htm

    Reply

  • Avatar

    giandavide

    |

    infatti il caso snowden è molto più opaco di quellodi assange-manning non solo per gli strani rapporti con il cremlino della spia in outsourcing più famosa del mondo, ma anche per il fatto che esso si incentri sui rapporti finanziari che quelli bellici e diplomatici del caso wikileaks. se le informazioni sensibili fornite da snowden sono state scarsissime in confronto a quelle di manning, ciò è probabilmente anche dovuto alla natura finanziaria del caso prism, tendenzialmente meno appassionante, ma anche più refrattaria ad incasellamenti morali (a meno di non volere fare un concorso per le aziende più buone).
    e dato che la mia stima per la merkel è comunque più bassa di quella che ho nei confronti di obama (almeno gli usa non fanno dumping salariale, mentre la merkel è riuscita a fare diventare la ue il primo esportatore netto del pianeta a scapito delle condizioni di vita della classe produttiva europea. e quindi trovo che sia un soggetto abbastanza inutileda spiegare, con o senza telefonino da 2600 euri: si farebbe prima a spiare i suoi sponsor bancari.

    Reply

  • Avatar

    Paul

    |

    chapeau per quanto riguarda l’articolo. Potrebbe dare maggiori informazioni sull’associazione culturale no -profit e non governativa Cedustec (Centro Studi Strategici Carlo de Cristoforis). Grazie.

    Reply

  • Avatar

    punkabbesia correttore di bozze

    |

    ottimo come sempre.
    ho visto due refusi: «spoyl» anziché «spoil», e «napoletano» al posto di «napoletani».

    Reply

  • Avatar

    leopoldo

    |

    si sono tutte cose simpatiche è interessanti, ma siamo lontani da ciò che snowden ha cercato di dire. un esempio lo trovate qui :

    http://it.wikipedia.org/wiki/Evgenij_Morozov

    uno dei centri del discorso di snowden è che le telecomunicazioni basate su software non sono connessioni punto punto, nel senso che qualsiasi protocollo usiamo oggi passiamo attraverso un server che gestisce la comunicasione e dei nodi dove le comunicazioni transitano; perciò è semplicissimo ascoltare |=: cmq disolito qualsiasi agenzia che decida di avviare tale ascolto ha l’autorizzazione di un giudice, solo quando si fa mobbing nelle aziende questo non avviene, e c’é gente nelle aziende che aspira a fare solo queste cose :=|, perciò parlare di questo problema in questi termini è riduttivo se non dannoso.

    qualcuno obiettera che skype è un systema punto punto, purtroppo non + da quando MS lo ha acquistato è diventato un sistema client-server.

    è possibile realizzare un sistema punto punto? si, esempio protocolli radio multi banda con chiavi pubbliche private con server locali, gli USA già stanno realizzando progetti del genere.

    la multimedialità informatica se da un lato è facile da condividere da un altro è facile da ascoltare perchè la sua struttura è una funzione di controllo, la codifica dei bit avviene se si rispettano delle regole, altrimenti la baracca non funziona, la verifica delle regole avviene con il controllo, se la comunicasione funziona, da qui l’ascolto.

    Poi il ricatto del gioco delle parti per vedere cosa si porta a casa in termini politici, di poltrone, di denaro, per spingere al suicidio qualcuno (telecom france) è un balletto di accuse e dichiarazioni, ma i giornali devono pur scrivere qualcosa.

    software come prims, swift(servizi interbancari), e altri non violano chiavi di accesso, le password sono registrate in remoto e devono essere comunicate alle autorità che ne fanno richiesta. questa potrebbe sembrare una critica su imprecissioni, a diffesa di filibustieri e cialtroni, ma la tecnologia attuale a precise logiche di funsionamento finché tecnologia e regole non cambiano dobbiamo ternercele perché funzionano così.

    in fine un quesito, se la merkel venisse ricattatta o minaciata, non è una garanzia che il suo cellulare sia monitorato?

    Reply

  • Avatar

    Vincenzo Cucinotta

    |

    Grazie del bel articolo, ma vorrei suggerirti una chiave di lettura che non ho visto frequentata sulla stampa.
    La mia opinione è che un’agenzia come la NSA con 75000 dipendenti e con mezzi economici praticamente illimitati è ormai un mostro che lavora da sè, il cui rapporto con il potere statuale, quello ufficiale del governo USA, sia abbastanza labile. Lo stesso tono spocchioso con cui il boss del NSA ha risposto ad Obama, mostra che egli si sente molto più potente di lui, e quindi non ha motivo di manifestargli alcuna deferenza.
    Tuttavia, ciò non comporta automaticamente il fatto che la NSA sia autonoma, anzi suggerisce che risponda ad autorità non ufficiali, e a chi se non al potere finanziario?
    A me pare che questo episodio rappresenti l’ennesima conferma della volontà dei grandi capitalisti del mondo di autonomizzarsi dal potere statuale. Seppure si capisce che in uno stato capitalista, i capitalisti riescano ad influenzare l’azione del governo per vie ufficiose (diciamo pure illegali), tuttavia essi lasciavano al potere politico un essenziale ruolo di mediazione.
    Ecco, la mia opinione è che adesso essi abbiano deciso di saltare questo momento di mediazione, ormai si è formata una cupola mondiale che ha deciso di prendere il potere mondiale direttamente nelle proprie mani ed i vari Obama sono ormai fantocci nelle loro mani, sempre costretti ad inseguire gli eventi che la cupola finanziaria porta avanti. Del resto, la logica del “too big to fail” costituisce innegabilmente la dichiarazione d’impotenza del potere politico, che così ha deciso di limitarsi a svolgere un ruolo d’immagine che comunque risulta per questi politicanti di infimo ordine una fonte sufficiente di gratificazione.
    L’andamento altalenante delle polemiche sul caso Snowden sembrano dimostrare che si tratti più che altro di baruffe tra complici, anzi tra complici in posizione subordinata.

    Reply

  • Avatar

    leopoldo

    |

    per completezza che gli frega alla sciura Maria, che qualcuno registri che telefona al amante, l’importante è che non lo sappia il marito.

    capire come funziona il mecanismo permette di porre le giuste argomentazioni, altrimenti si spara a vuoto ed è la miglior diffesa del avversario il quale non avrà paura e continuerà col suo tramtram.

    Reply

  • Avatar

    Vincenzo Cucinotta

    |

    Scusate, ma “bel articolo” non si può proprio reggere: chiedo venia per la pessima abitudine di non rileggere prima di inviare.

    Reply

  • Avatar

    Peucezio

    |

    Ciò di cui non mi capacito è che, esistendo algoritmi di cifratura seri che anche i computer del futuro impiegherebbero ere geologiche a decriptare, infatti gli americani li considerano ufficialmente armi da guerra, non si riesca ad applicarli alla trasmissione della voce o comunque dell’audio.
    Cioè governi di nazioni importanti e ricche, che potrebbero investire milioni di euro in questo, non riescono a comunicare in modo criptato. Ci metto dentro lo stesso Berlusconi, che con i soldi e i mezzi che ha, viene intercettato anche quando fa una scorreggia.

    Reply

  • Avatar

    Riccardo

    |

    Caro Giannuli,
    Lei parla di coinvoilgimento della francia nel caso datagate, è un’ipotesi interessante. Ritiene che il recente downgrade del debito francese sia da inserire in questa “guerra” Franco-americana??

    Reply

    • aldogiannuli

      aldogiannuli

      |

      Riccardo: penso ci sarebbe stato comunque, ma in ogni caso si inserisce molto bene

      Reply

  • Avatar

    paolo raffone

    |

    La Francia è un problema molto serio. Nel post che ho pubblicato oggi (http://www.formiche.net/2013/11/10/la-francia-problema-molto-serio/) sul fallimento dei negoziati nucleari con l’Iran è molto evidente. Dobbiamo riconsiderare molte cose nei rapporti europei. Purtroppo in Italia ci sono ancora molti cantori, illusi o in mala fede, che sistengono una convergenza di interessi tra il nostro paese e la Francia.

    Reply

  • Avatar

    Pierluigi Tarantini

    |

    Caro Aldo,
    a me sembra necessario rendersi conto che gli USA continuano ad approfittattare della rendita che gli viene dalla II G.M.
    Economicamente, con la primazia del dollaro.
    Militarmente, con l’esistenza della NATO.
    Alla primazia del $ consegue la possibilità di esportare in tutto il mondo carta verde e, di conseguenza, di poter condurre il gioco finanziario con le conseguenze che sono sotto gli occhi di tutti.
    E’ appena il caso di ricordare come Dagong abbia appena declassato, nel silenzio assordante dei media italiani, gli USA evidenziando come il debito americano venga ormai onorato con emissione di altro debito.
    L’esistenza della NATO e di altre amenità come la guerra al terrorismo, dal canto suo, dà la possibilità di giustificare Echelon e lo spionaggio di cui al post utilizzati, ovviamente, anche per fini diversi.
    Lo scandalo, quindi, non è che gli USA fanno quello che tutti fanno come, ad esempio, spiare gli amici, quanto che gli amici europei permettano agli USA di continuare a farlo in casa propria.

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!