Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (90)

  • Giampiero franchi

    |

    I movimenti sono per natura ” pasticciati” ,come dici , perché altrimenti non sarebbero tali ; cioè spontanei E grazie a Dio se il 5 marzo potrà essere il tempo del riflettere dopo il tiro al bersaglio che ha offerto ai commissari tecnici del popolo alla finestra. Se tu pensi che ci siano molti altri movimenti in crescita che siano stati fin’ora trascurati e che potranno insidiare l’originalità e il peso della proposta di Beppe sei un ottimista.Per loro ti turba solo il problema della raccolta delle firme ; e non mi pare che questa preoccupazione sia il segno di riconoscimento di una potenziale energica promessa rivoluzionaria dello slogan.

    Reply

  • PIETRO

    |

    per quel che mi riguarda, con l’allargamento a “cani e porci” nelle liste grilline (compreso il leghista/razzista paragone), oltre alla già precaria trasparenza, anche questo partito mi si è inserito, da solo, in quelli da non votare. forse, violentando me stesso, andro a votare qualche nano/partito anti sistema.

    Reply

  • Gaz

    |

    ACME NEWS
    Il grido di lamento politico sulla scadente qualità della minestra che passa il convento di Montecitoros, lanciato attraverso queste colonne da fra’ Aldo, detto il Milanello, è stato prontamente raccolto da Ignotus, patron dell’emittente televisiva a diffusione nazionale, TeleZero.
    Ad ora fonda, dopo aver liquidato in pochi secondi con una stoccata perfetta l’ennesimo avversario, allevatore di bufale pseudo-politiche, fra’ Aldo ha firmato il contratto per condurre dieci puntate della trasmissione, di cui già si conosce il titolo, “Gastropolitik, ovvero quando la politica diventa indigesta”. Al conduttore è stata assicurata la più ampia libertà di scelta dei temi e degli ospiti. Dalle prime indiscrezioni si è appreso che gli ospiti dovranno cimentarsi ai fornelli con ingredienti politici, come l’astensionismo, il populismo, la globalizzazione e via dicendo. Giudice insindacabile sarà fra’ Aldo.
    Durante la conferenza stampa di presentazione della trasmissione, alcuni giornalisti legati alla concorrente televisiva Rete Sottozero hanno fatto notare il potenziale conflitto di interessi che minerebbe la genuinità dei piatti, in quanto lo sponsor che ha reso possibile l’intera operazione è il Premiato Salumificio di Montecitoros. Fra Aldo’ ha replicato, ritenendo insussistente il paventato pericolo, perchè del team della giuria faranno parte anche Biagio Spinoza, Renato Cartesio e Martin Lutero. Ci sono dubbi sulla partecipazione di Martin Insparato, legati all’ammontare della congrua.
    Da segnalare anche la vera e propria investitura mediatica di Ignotus verso il Milanello: “chi meglio di lui ne sa di voti, che di sicuro li ha presi?”
    La conferenza stampa è terminata con assaggio di spaghetti al sapor di pesce scappato (pesc fsciut), preparati per l’occasione da Ignotus.
    La prima puntata avrà per argomento il confronto tra gli ingredienti della meridionalità calati dall’alto. La sfida sarà tra i formaggi D.O.P. Asiago, per il sud Tritolo e il Ragusano per la Sicilia. Inevitabile sarà il riferimento alla candidatura scesa dalle stelle della Boschi tra le selve dell’Alto Adige, al freddo e al gelo.

    Reply

    • Gaz

      |

      ACME NEWS
      Lungo i corridoi della Statale è stato visto nervosamente passeggiare su e giù un docente, il quale ripeteva nervosamente:
      voglio marinare Gaz, voglio marinare Gaz, voglio marinare Gaz, voglio marinare Gaz, voglio marinare Gaz, voglio marinare Gaz, voglio marinare Gaz, voglio marinare Gaz, voglio marinare Gaz.

      Reply

      • Gaz

        |

        Come altre volte, scrivendo ridevo. Mi son divertito a rileggermi.
        Spero di aver fatto sorridere anche altri.
        Nessuno si senta preso in giro, ancor meno offeso.
        Tanto per iniziare, Ignotus è una figura vagamente autobiografica.

        Reply

        • foriato

          |

          🙂 🙂

          Reply

          • foriato

            |

            Je suis Ignotus!

          • Gaz

            |

            @foriato
            🙂
            Non sbagli affatto.

  • Salvatore D'Angelo

    |

    Caro prof., mi trovo in massima parte in disaccordo con lei, pur condividendo la sua critica sia al centrodestra che al centrosinistra e trovandomi d’accordo con lei su alcune iniziative eccessivamente verticistiche del M5S le devo controbattere: mi meraviglio che un esperto politologo prenda ancora in considerazione formazioni oltranziste di sinistra come P.a.P. quando si sa bene che gli italiani le vedono come il fumo negli occhi e scompariranno il 5 marzo come tante altre in questi anni (il ’68 è finito ed è arrivato pure l’89).
    Per quanto riguarda la Lombardia, essa è stata da sempre la regione italiana più evoluta e organizzata, dove ci hanno fatto bella figura anche un mariuolo come formigoni e un babbeo come maroni per cui LeU non ha proprio speranza di affermazione.
    Zingaretti, è vero, non è stato troppo malvagio, ma appartiene sempre al sistema dispendioso e clientelare che è stato il cancro dell’Italia.
    Nonostante tutto, l’unica speranza rimane il M5S che io ritengo, nel caso che vada al governo, agirebbe IN MODO PIù RISOLUTO ED EFFICACE, di quanto prospettato dal programma, volutamente annaccquato per non spaventare i moderati e i poteri finanziari e politici europei e internazionali.
    E smetta di essere un nostalgico marxista, la stessa sua analisi iniziale dimostra che oramai non ha più senso inquadrare la politica con gli occhi dell’ideologia a meno che non si voglia incorrere in grossi errori di valutazione.

    Reply

    • SILVIA

      |

      I MODI RISOLUTI DI DI MAIO E GIULIETTO CHIESA. Al minuto 6.30 circa di questo intervento di Giulietto Chiesa (Lista del popolo) lui esprime bene la questione Di Maio e 5 stelle, che coincide con quanto penso circa le possibili decisioni risolute ed efficaci di questo signore che è andato ad accreditarsi presso gli USA . Questo è un politico che agirà in modo efficace. Non sa neppure da che parte si comincia. https://www.youtube.com/watch?v=FMZnRBv03FQ.

      Reply

  • Tenerone Dolcissimo

    |

    Mi siano consentite due obiezioni.
    1) alla Camera voto a Potere al Popolo. Scommettendo che faccia il 3%;
    Perché non votare il partito comunista di Rizzo? Mi sembrano i più decisi contro le grandi mafie internazionali che siedono nel FMI e nell’OCSE e nella UE e nelle altre organizzazioni che hanno lo scopo di depredare i popoli. Io stesso, nonostante sia un uomo di destra, se vi fosse un uninominale a due turni e nel secondo turno si affrontasse un candidato di Forza Italia e uno di Rizzo, voterei per quest’ultimo, che mi assicurerebbe una politica più decisa contro la UE
    La cosa non stupisca: essere liberale di destra significa essere pragmatico e, quindi, come diceva il Grande Timoniere, non importa di che colore è il gatto; l’importante è che acchiappi i topi.
    2) alla Regione Lombardia Onorio Rosati, candidato presidente per Liberi e Uguali;
    Non so se ho visto giusto, ma mi sembrava che appartenessi alla sinistra operaista. In tale caso mi appare strano il voto al partito aristocratico.
    Sinceramente, per votare gli amici della Boldrini ci vuole molto più pelo sullo stomaco che votare Casini a Bologna. Almeno Casini appartiene alla tradizione democristiana, che nel bene o nel male ha creato benessere per gli italiani o perlomeno ha permesso che gli italiani creassero benessere per loro stessi.
    Ma la Boldrini ha prodotto miseria e la ha prodotta intenzionalmente. A volte sembra prenderci gusto a immiserire gli italiani.
    Tutto questo senza contare che votare leu e’ uguale che votare PD

    Reply

    • Aldo S. Giannuli

      Aldo S. Giannuli

      |

      a parte ogni altra considerazione, non credo che il Pc di Rizzo prenderà neppure lo 0,5%

      Reply

      • Tenerone Dolcissimo

        |

        Scelta razionale
        Quello che appare strano è la scelta di appoggiare uno schieramento che annovera al suo interno la Boldrini
        Appare strano che a sinistra si condanni Berlusconi, che sarà pure un lazzarone ma è sempre uno che ha lavorato tutta la vita e creato ricchezza, e poi si appoggi la Boldrini che mai ha lavorato in vita sua ed è vissuta a sbafo della comunità ed ha creato miseria, mostrando il tipico odio e disprezzo di tutti gli aristocratici verso chi suda e produce … e non solo: ha operato alacremente affinché chi lavora e suda venisse “messo in riga” e sfruttato e immiserito.
        Forse a sinistra si dovrebbe riflettere sul come mai da quelle paerti ci si imbarca sempre per andare verso Cipputi e si finisce immancabilmente in braccio a Maria Antonietta.

        Reply

    • Paolo

      |

      si affrontasse un candidato di Forza Italia e uno di Rizzo, voterei per quest’ultimo, (Tenerone )
      —–
      —–
      Decisamente pure io…ma senza esitare un attimo. Forza Italia al netto delle persone valide (che sono ovunque perché una percentuale magari bassissima di persone integre a prescindere dal colore politico c’è sempre …) è e sarà sempre un letamaio …(però preferisco questi “lerci” agli “onestiiii&pericolosi” del M5Stalle……….) sperando che il resto della coalizione riesca ad imporsi (difficile…però non è detto )

      Reply

      • Tenerone Dolcissimo

        |

        Parafrasando Cromwell … confidiamo in Dio e teniamo affilata la mannaia

        Reply

    • Flaming

      |

      Rizzo? Quello che fece la scissione a destra da rifondazione comunista, per andare a sostenere il governo D’Alema, l’uck ( a proposito di mafie) e la guerra NATO in Bosnia?

      Reply

  • Silvia

    |

    Bello! Grazie!!
    Due cose:
    1. M5. la svolta neoliberista. Dargli ancora una chance è troppo rischioso professore.
    Di Maio mi sembra senza scrupoli come Renzi. Intanto già in tempi meno sospettabili, le scorse elezioni ricordo i seguenti fatti:
    a) Accreditamento di Grillo presso gli americani (sbandierato)
    b) Rifiuto di governare con Bersani. Scelta molto incongrua per aver totalizzato il 25%. Strana e poco credibile professore dopo aver letto molti suoi libri. Motivata da un incomprensibile volere di governare col 100% (governo assoluto /dittatura?) Giustificata come ingenuità e impreparazione dei molti, ma i pochi intelligenti? Casaleggio? Furono così ingenui?
    c) La scelta della Raggi (lavorava nello studio di Previti).
    d) La scarsa trasparenza di tutte le false scelte ipocritamente democratiche e invece ben governate da oligarchi (Casaleggio/Grillo) ora Casaleggio /Di maio
    Conclusione personale. M5 puzza tanto al punto che a me sembra il vero partito in odore di fascismo.
    2. Concordo su gli altri due veri nemici da battere
    A) Berlusca che si tira dietro i soli impresentabili (per simpatia questa volta lo voterei) ma per prudenza direi basta così!
    B) Renzi e pd. I problemi del PD sono due: Renzi (traditore della Patria: riforma costituzionale e nomina di Mattarella, che ha persino incontrato la Trilateral, forse peggio di Napolitano) e il PD sempre ambiguo in tutte le sue scelte.
    Conclusione personale. Il vero cuneo mi pare ancora Salvini. Rafforzarlo potrebbe dare possibilità in più al paese. E rischierei anche una strategia della tensione più che la strategia della sottomissione (aspiranti sudditi, ve lo ricordate?)

    Reply

      • Gaz

        |

        @Silivia.
        Se Salvini è distesamente il tattico della distensione,
        chi è allora lo stratega della tensione? Come si chiama, dove abita?

        Reply

        • Silvia

          |

          @Gaz
          Mi riferisco all’intervista di Mattei a Byoblu che esprime le seguente convinzione:
          1. È d’accordo sul programma: spostare l’Italia dall’asse atlantico a quello russo-cinese, come sta proponendo Salvini, perché le risorse che servono le ha la Russia e la Cina.
          2. Non è convinto dell’uomo: teme che se la cosa non fosse ben condotta potremmo ritrovarci a vivere sotto una nuova strategia della tensione (causata dall’asse uscito da yalta).
          Tace però sulla fattibilità e sullo strumento alternativo a Salvini.
          Conclusione. E’ ovvio che compiendo scelte forti ci vuole un uomo forte. A me sembra che Salvini nel scegliere Bagnai e Buongiorno stia dicendo mi faccio condurre da persone serie, preparate e affidabili e che sia molto piu saggio di quello che i toni e la stampa lo vogliano fare credere.

          Reply

        • Paolo

          |

          @Silvia
          link di uno dei recenti articoli di Alberto Bagnai
          https://goofynomics.blogspot.it/2018/01/sul-voto.html
          dall’articolo evidenzio:

          ——->>”…….se veramente avete fiducia nella mia persona, allora dovete metterla in condizione di lavorare con efficacia, facendo qualsiasi cosa possa rafforzare il peso politico della squadra in cui ho deciso di schierarmi.

          Roberta ieri sera mi diceva: “Ma sai, la gente non riesce a compiere uno strappo così lacerante con la propria storia politica: se tu sei sulla scheda, può giustificare ai propri occhi, e magari anche a quelli altrui, una scelta altrimenti incomprensibile”.

          Può darsi che sia così, mi rendo conto, ma allora, perdonatemi, per dimostrarvi che io non sono esattamente un politico (quindi…), vi dico una cosa, con umiltà e serenità: se proprio dovete vergognarvi nel votare Lega, l’unico partito che ha offerto un concreto spazio politico alle nostre idee più scomode e più urgenti, se proprio questa cosa vi fa sentire a disagio, bene: non fatelo, ma allora non votate nemmeno me! Voi non dovete rendere conto del vostro voto a niente e a nessuno, nemmeno alla vostra storia: il voto è libero e segreto, e dovete darlo guardando avanti. Voi non dovete metterci la faccia: la faccia ce l’ho messa io perché non doveste mettercela voi, e l’ho fatto intuendo i costi che avrebbe avuto. Siate prudenti come serpenti e semplici come colombe: inutile discutere con care persone che decenni di propaganda hanno trasformato in invasati pericolosi a se stessi e agli altri, perché ebbri di odio ideologico e presaghi di una meritata sconfitta che li consegna a un panico irrazionale e autodistruttivo. Io non mi vergogno per nulla della scelta convinta che ho fatto, per le tante motivazioni che discuterò con voi, e senza vergogna vi chiedo di sostenerla integralmente non solo votando me dove sono candidato, ma votando comunque la mia squadra anche nei collegi in cui non sono candidato……” (ALBERTO BAGNAI )
          —–
          —-

          Paolo: la scelta che stai maturando portala avanti ……..se ti convince ..portala avanti . Mio parere: sei nella strada giusta…….

          Reply

    • giorgio sirchia

      |

      Mi perdoni cara Silvia, le ricordo che la sua “rivoluzionaria” Lega di Salvini è alleata col Berlusconi che ora la UE vorrebbe tanto al governo (ricattabile e facilmente malipolabile). La Lega di Salvini, più che un cuneo, mi pare una supposta,

      Reply

      • Silvia

        |

        @giorgio sirchia
        La perdono ma penso che Berlusconi sia molto più debole e nelle sue condizioni di salute non sono convinta possa concedersi di proporsi PM. Altri che lo facessero non avrebbero la sua leadership, quindi penso che Salvini sia il leader forte della destra (a meno di una scissione della lega – tuttavia MS è stato prudente e ha proposto solo i suoi in lista (non sono certissima della affermazione – e della proposta di FI di Zaia ect).

        In fase preelettorale, dopo la sconfitta del PD e la vittorie delle destre alle elezioni precedenti, le destre hanno dichiarato la loro alleanza e Salvini non avrebbe potuto fare altrimenti, visto che uno dei rischi è l’allenza PD – FI) come ben illustra il prof. Giannuli in http://www.aldogiannuli.it/elezioni-come-stabilire-chi-vince-2/ e anche in una altro precedente articolo, che ipotizza per i vari partiti, data la legge elettorale che c’è:
        “LEGA
        Vittoria: dal 16% in su
        (Conferma del ruolo di comprimario nella coalizione, aspettative soddisfatte, premessa di espansione alle europee)
        Quasi vittoria: 14-15%
        (risultato contenuto ma importante, possibilità di crescita alle europee)
        Fascia grigia: 13-13,9%
        (subalternità a Fi e scarse possibilità di espansione)
        Sconfitta: 11-12,9% http://www.aldogiannuli.it/elezioni-come-stabilire-chi-vince-2/
        (satellizzazione definitiva a Fi e nessun potere di contrattazione; compromesse le europee)
        Dèbacle: dal 10,99 in giù
        (rischio di dinamiche disgregative e crisi della segreteria Salvini)”

        Però se lei nota Salvini si è spesso smarcato dal berlusca nella rifiuto di sottostare alla proposta premiership di Maroni e a lui Ministero interno e ribattendo che lui farà il Premier.

        Se farà il Premier a mio avviso visti i nuovi acquisti (buongiorno e Bagnaiha intenzione di provare a fare una serie di cose. Se non lo potrà farà è ovvio che tutto si rimette in gioco. Ergo preferisco far pesare Salvini e ridurre il peso di FI. Una FI forte potrebbe allearsi con PD. Questo è il vero dramma. Renzi che comanda su Berlusca?

        Conclusione. I risultati del voto potrebbero essere deludenti, ma se Salvini di rafforzasse la suppostsa ha probablità di trasformarsi in rivoluzione. Gli altri sono più supposte di Lui, perché avrebbero minor peso.

        Reply

    • Silvia

      |

      Sono andata a vedere un articolo su Potere al popolo
      http://www.byoblu.com/post/video-dal-web/antonio-ingroia-fuori-dai-trattati-costi-quel-che-costi
      in sintesi:
      1. Il programma mi piace. La cosa più preoccupante è che ovunque ti giri (evitando i soliti noti) si dicono le stesse cose (o magari io le capisco così): Marco Mori, (casa Pound), Salvini, Potere al popolo
      2. Le persone. (leader ship) Per fare una cosa del genere Salvini appare però l’uomo più deciso
      3. Probabilità di attuarlo. (andare al governo) anche qui Salvini mi pare lo strumento più utile a scardinare gli altri partiti
      4. Speranza. Chissà che non segua quello che dice il prof e voti anche Potere al popolo (oltre a salvini)

      Reply

  • Aliquis

    |

    Faccio presente che chi dispone di un blog può anche dare indicazioni di voto (e chi non c’è l’ha no) quindi
    magari provo qui ad inserire un commento per vedere se posso far conoscere la mia modesta opinione.

    Secondo il mio parere, il Movimento 5 Stelle si è spostato a destra; lo si vede nella corsa a farsi accettare dai poteri forti, ma anche da come tratta i poveri (a Roma il Comune esegue sfratti senza pietà, come denunciano gli attivisti di Potere al Popolo; inoltre la vicenda di un candidato che viene sospeso perchè “troppo povero” , perchè pagava, come era suo diritto per motivi di reddito, un affitto irrisorio, è indice di mentalità liberista, oltre alla loro assoluta contrarietà a ripristinare il finanziamento pubblico dei partiti; inoltre le ambiguità sul tema migranti, sullo ius soli e sui fatti di Macerata.

    Io apprezzo Potere al Popolo, ma credo che, nonostante tutto, mantenghino, magari non per colpa loro, una eccessiva freddezza verso la politica istituzionale e anche verso la forma “partito”.

    Io apprezzo che politici “navigati” abbiano creato una nuova offerta politica di sinistra come Liberi e Uguali, che tra l’altro ha proprio come obiettivo l’idea di rilanciare la forma partito la cui demonizzazione a partire dagli anni Ottanta è all’origine di tutti i nostri guai. Vedo in LeU la versione italiana di Corbyn e Sanders, cioè di una nuova sinistra occidentale socialista e democratica che proprio da noi ha maggiori difficoltà ad affermarsi.

    Credo che si possa respingere al mittente il ritornello del voto utile, non solo politicamente, ma anche tecnicamente, visto che l’impianto del Rosatellum è prevelentemente proporzionale. Odio lo sbarramento al 3%, che crea maggiori problemi proprio alle due liste di sinistra, PaP e LeU, secondo me entrambe necessarie nella loro identità (socialista-democratica e movimentista-comunista).

    Aldo, e in Lazio come voteresti?
    Vabbè, a mio avviso una certa capacità di compromesso è necessaria;
    il PD di Zingaretti non è la stessa cosa di quello lombardo e nazionale.

    Reply

    • giorgio sirchia

      |

      Scusi un pò…lei paragona Grasso a Corbyn e a Sanders? Ma per favore….
      “Una nuova offerta politica?” ma chi? Bersani e Dalema? E Renzi chi sarebbe? il nuovo Kennedy? Mah!|
      Per quanto riguarda le “case” occupate” che quei cattivoni dei 5 stelle stanno sgombrando……lo vada a dire a quelli che ne hanno diritto, alla casa, ma non possono averla perchè sono occupate.

      Reply

      • Aliquis

        |

        Non è questione di persone ma di indirizzo politico. A me può non piacere come si veste uno, che colore di capelli ha, ma questa non è politica. Bisogna reinventare il socialismo e a mio modo di vedere nei paesi anglosassoni si stanno muovendo nella direzione giusta. LeU è in Italia ciò che più assomiglia a questa tendenza.

        Reply

        • Aliquis

          |

          La casa è un diritto di tutti.
          Sfrattare alcuni perchè altri non c’è l’hanno?
          No, va data a tutti.

          Reply

          • Tenerone Dolcissimo

            |

            Ti andrebbe di venire con me a portare un fiore sulla tomba di Amintore Fanfani e di pregare per la sua anima

  • Vittorio

    |

    Io voterò il PC di Marco Rizzo per contrastare la barbarie ordoliberista che ci propongono tutti gli altri partiti. Per contrastare il PD, il Partito Demolitore, e la sua metastasi putrescente LeU. Il M5S, partito proteiforme ed eterodiretto. Il rossobruno Salvini e la sua fascistissima Europa dei popoli. Il pregiudicato di Arcore e la sua flop-tax. Ed infine, last but not least, per contrastare Emma Bonino, la pasionara dell’ordoliberismo, che prende meno voti dei raeliani ma ha ricoperto le più alte cariche dello stato ed è sempre in televisione. E dice un sacco di stupidaggini. Più dei raeliani.
    Distinti saluti.

    Reply

  • Augusto

    |

    Penso che il primo passo per ogni votante sia il decidere Euro / Europa / NATO – SI/NO.
    Chi sceglie SI ha molta scelta. Salvo lamentarsi poi.
    Chi sceglie NO dovrá rifugiarsi nelle estreme destra (Lega compresa) e sinistra.
    Io scelgo NO e voteró di conseguenza; peccato che M5S abbia abbandonato il campo.
    A chi mi dicesse: “con il No staremo malissimo” rispondo: é probabile, ma, per un tempo che spero non lungo; meglio della lunga agonia propinataci fino ad oggi.

    Reply

    • Paolo

      |

      Esatto…è lo stessa scelta che io son “costretto” a fare (in condizioni normali è difficile che voti queste formazioni politiche ) . Chi è per il NO all’UE/euro…in modo radicale è Lega nella
      Coalizione di Destra….oppure Casa Pound fuori dalla Coalizione . Per cui se uno come me mette al primo posto il contrapporsi all’UE/euro ..e le altre formazioni politiche non lo fanno…ma è ovvio che si finisce per aderirci. Ed in fin dei conti la stessa scelta dell’economista Bagnai che ha dedicato tutte le sue energie negli ultimi 10 a questo tema …in condizioni “normali” non si sarebbe MAI candidato in una formazione politica tipo Lega. Lo ha fatto perché son gli unici ad aver sposato il suo tema (e chi avrebbe dovuto farlo non lo ha fatto: vedasi M5s ). Non so se tantissimi: ma penso che molti daranno il voto alla Lega (anche del M5s) per via della presenza di Bagnai & Borghi…(ho già sentito intervisti di noti economisti ad es. Ceseratto..ma anche altri (es il marxista Vladimiro Giacchè…è una mia impressione ) e altri notoriamente di area di sinistra che gli son solidali (molti di questi collaborano nell’Associazione Asimetrie …di Bagnai ). E’ solo questo il motivo di tanti che voteranno Lega…molti di destra con questa visuale poi sperano di rendere nella Coalizione il Berlusca europeista il il più debole o il meno forte possibile. La Lega in questo terreno (euro ) con Bagnai le carte le ha giocate benissimo ..e non so “quanto” ma in qualche modo avrà un ritorno elettorale. Quindi quelli che si lamentano perché tanti optano per la “Lega razzista ” (che poi non è proprio cosi …) non hanno capito e non vogliono capire…che non c’e scelta per i NO EUROPA….siamo indotti per forza a votare per Salvini . Ci ricordano sempre…la vecchia lega, Bossi , Belsito, le secessioni etc etc…non hanno capito che non ce ne frega nulla. La lega si è fatta carico del tema che ci sta a cuore e che è al primo posto nel nostro ordine… e noi la votiamo. Punto.

      Saluti

      Reply

    • silvia

      |

      Euro: Basterebbe creare una moneta parallela all’euro e riprendersi la banca centrale
      Europa: Il punto è che la creazione della europa, nata come CECA, è di fonte economica finanziaria e giova a questi settori. Se avessimo creato uno stato federale con i poteri di uno stato federale ci sarebbe di che giovarsi di un paese piu grande.
      Nato: la difesa di uno paese è un punto fondamentale specie col vento che tira e è un punto costoso. Inoltre l’appartenenza alla Nato a determinato un cessione di sovranità degli stati europei all’america.
      Partiti di destra: lega e casa pound mi sembrano orientati verso lo scardinamento di queste istituzioni (magari l’una dall’interno e l’altra dall’esterno).

      Reply

  • Paolo

    |

    Io sto pensando di far una cosa “strana” : un voto darlo a Salvini (o in alternativa a Casa Pound decido il giorno prima ) e un altro proprio a Lista del Popolo. A me molto di quello che dice Giulietto Chiesa non dispiace affatto. Soprattutto quello di battersi per mettere al centro la Costituzione e di reintegrare cio che è stato modificato (Pareggio di Bilancio )…e di far prevalere la nostra Costituzione su tutto cio che vien dall’Europa . Che poi è la stessa cosa del programma di Lega e Fratelli d’Italia. Poi Potere al Popolo non son contro l’euro ma per l’introduzione dei CCF come elemento riequilibratore dello scompenso creato dalla rigidità del cambio fisso della moneta unica nei flussi commerciali (i CCF son nel loro programma…cosa che invece i 5 stelle come “al solito” hanno accennato ma non messo nel programma. C’è un abbozzo di CCF ma non è come son previsti..d’altronde c’era da aspettarselo …niente di nuovo sotto il sole :i soliti noti zig zag… ) . Interessante anche l’avversione alla NATO ma senza esaltarsi consapevoli che è obiettivo difficilissimo da raggiungere per non dire impossibile nei prossimi anni: intanto una voce politica incomincia a parlarne (se arriva in Parlamento come mi auguro ) …(la Nato ci costa 60 milioni al giorno )
    1/2 voto a destra (la decisa radicale ) e 1/2 voto alla sinistra (non spuria…perché quella è sinistra ) : è normale ?? a me non sembra….però elezioni strane, sistema elettorale infelice , campagna elettorale scema …—————>>>e voto strano . Ci sta bene.

    Il neo è gli immigrati….: Il Giulietto Chiesa è un altro che pensa che si possa trasferire tutta l’Africa (+il resto )…qua. Va be…ci pensano i piddini ad ospitarli tutti ;-). La visione dell’euro + CCF è accettabilissima… quella dell’immigrazione a flussi incontrollati…insomma . Lui dice che non c’è nulla che possa fermare il flusso anche volendo. Io dico: e allora ??…fuori un progetto di accoglienza serio e fattibile .(che non esiste perché è impossibile ) . Però a parte questo dal mio punto di vista neo il voto mi sa che glie lo do …
    C’e da dire un altra cosa..che il Chiesa è convinto che in un futuro non molto lontano a livello mondiale ci sarà qualche serio sconvolgimento di tipo militare o comunque che ci aspettano tempi durissimi (sono d’accordissimo…ci credo mica tanto a “future stabilità” i prossimi decenni saranno fortemente conflittuali )

    Reply

    • Gaz

      |

      La signora Nato prende 694 euro al secondo ?
      Che esosa, che tariffe signora ? Manco fosse d’oro !
      E’ così che gli uomini vanno in rovina. Se per entrare e uscire un solo secondo le tariffe sono queste, è certo che poi gli uomini vanno a carte e quarantotto. Figuriamoci quanto costano dieci minuti in compagnia della signora Nato. E che prestazioni stellari mai avrà costei?
      Boh ? Forse lavora con il tassametro a fianco.
      Ma uomini, la signora si fa pagare più di un euro al secondo.
      E’ troppo !!
      Lo credo bene che poi le vogliono tassare.

      Reply

  • Silvia

    |

    Temi silenti e rischi elettorali.
    Debito Pubblico e cosa bolle in pentola in Europa (analisi di un documento di 14 economisti franco tedeschi) fatta dal Prof Sergio Cesaratto.
    Stanno (Germania e Francia di Macron) in sostanza preparando una separazione tra banche e debito pubblico per far fallire il paese punendo tramite i mercati il debito pubblico? Alla BCE inoltre non ci sarà più Draghi.
    Maggior ragione occorre avere una squadra in grado di decidere e agire. https://www.youtube.com/watch?v=1EINtGwwSgg&spfreload=1

    Reply

    • Paolo

      |

      @ Silvia

      e da 6 mesi e oltre che lo scrivo qui e in altri forum nell’web…: che dopo Draghi e terminato il Quantitative Easing cercheranno di farci “la festa” per ridurci una colonia dell’asse Franco /Tedesco…e che la Francia ci vuol depredare e sottomettere come sua sub costola per creare una sorta di equilibrio con i suoi “presunti” alleati principali : i Tedeschi..e che quindi fa non bene ma benissimo il come si son strutturati e preparati il trio : Bagnai/Borghi /Salvini…+ tutti gli altri interni ed esterni alla Coalizione (Casa Pound )…sono gli unici con gli scudi adatti.

      Tutti gli altri: no comment ….(meglio )
      Il can can pericolo fascisti poi.(pericolo inesistente allo stato attuale e che secondo me non fa più presa tra la gente: anzi è tutto grasso che cola per Salvini…dagli inni alle foibe, al pestaggio del carabiniere, all’indifferenza per i tre nigeriani che hanno massacrato e vivisezionato la ragazza,alla Keynge in prima fila…decine di migliaia di voti in più per la Lega , Forza Nuova e Casa Pound…..) ………se si pensa a cosa ci puo “realmente” arrivare addosso. Oltretutto nell’arco dei prossimi anni l’UE si indirizzerà ad una svolta decisamente autoritaria …lo sta già facendo (anche se non sembrerebbe ): agitano il fantasma fascismo e parteggiano consapevoli o meno per una prossima , questa si, simil e sofisticata dittatura Europeista (le contraddizioni del tenere un mostro Frankenstein come quello UE saranno talmente pressanti ..che il sistema potra reggere solo con forme autoritarie e repressive: ma non lo vedono che passetto dopo passetto la democrazia degli stati la stanno svuotando per poi sostituirla definitivamente con la “loro” autorità che è tutt altro che democrazia.? e questi sciagurati si perdono con il bau bau del fascismo.. ) Ma è inutile come si suol dire “sciacquare la testa agli asini”…la maggioranza delle persone non se ne rende o vuol rendersene conto. I peggiori poi sono a sinistra.

      Reply

  • Pasquale Cocozza

    |

    Egregio professore se proprio potere al popolo ha la possibilita di raggiungere la soglia del 3 per cento perche’ Rizzo no?Per quel che riguarda i 5 sola io da umile operaio mi sono convinto che sono una creazione a tavolino e quindi se dovessero governare seguiranno semplicemente la falsa riga del PD il tempo e’ galantuomo.

    Reply

    • Aldo S. Giannuli

      Aldo S. Giannuli

      |

      rizzo è molto meno presente organizzativamente e non ha una base di massa come quella che pap ha a Napoli con De Magistris, infatti non viene fuori in nessun sondaggio

      Reply

    • giorgio sirchia

      |

      Forse è per questo che la classe operaia è in estinzione. Basta leggere il suo commento! Mi permetta inoltre di contraddirla sull’aggettivo di “umile”…Sicuramente lei è un operaio, ma non è umile, se insulta gratuitamente l’unica novità politica italiana. Gli insulti sono giusti se rivolti ai partiti che hanno messo in ginocchio l’Italia (Lega, Forza Italia, PD, Centristi vari, ecc..)…Ma i “5 sola” non hanno mai governato, come può giudicarli se ancora non hanno governato? E, per favore, non me ne esca con pataccate del genere “e la Raggi a Roma”?…Mi dica un partito che negli ultimi 60 anni abbia governato bene Roma…..Veltroni? Rutelli? Alemanno?…..la Raggi ha l’ingrato compito di raccogliere la “merda” lasciata dagli altri…e nel suo piccolo, lo sta facendo bene….
      Io penso che il disprezzo di voi pseudo-comunisti verso i 5 “sola” è soltanto la rabbia di vedere che in 6 anni, Grillo & C. sono riusciti a fare quello che i comunisti italiani non sono riusciti a fare in 60 anni…creare un movimento che raggiunge il 30% (primo in Italia) di cui la stragrande maggioranza “Giovani” under 40. Quanto vi rode….poveretti, Ve lo meritate proprio Grasso leader (un ex-sbirro a capo di un partito “comunista”..una contraddizione in termini!))

      Reply

      • Ex M5stelle

        |

        se insulta gratuitamente l’unica novità politica italiana. (Sirchia ).

        glie lo dico in amicizia: Lei è nel mondo delle nuvolette….ne scenda sinchè è in tempo che dalle nuvolette si cade prima o poi nella realtà (sempre !! è matematico ) …e la caduta con relativo tonfo è solitamente spiacevole e dolorosa. Stia nella realtà. Glielo lo dice una persona che conosce bene i 5 stelle. Comunque niente di grave : mal comune mezzo gaudio..nelle nuvolette come Lei ci stanno un bel po di milioni di persone …sino a quando la realtà vi libererà dall’illusione. Buon voto.

        Ex M5s
        Ps: potessi le regalerei un paracadute….

        Reply

        • giorgio sirchia

          |

          Dunque chi dovrei votare? Forza Mafia? o il PD renziano?…Salvini?…Mi dica, quali sono le alternative? l’astensione?
          Preferisco rischiare di cadere dalle “nuvoilette” e rompermi una gamba che stare passivo a guardare. Tanto, guardi, fare peggio di Renzi/Letta/Monti/Berlusconi..ci vuole talento. E il piccolo Di Maio, di talento, na ha ben poco…..
          P.S. Grazie del pensiero (il partacadute)….

          Reply

      • Ex M5s

        |

        Forse è per questo che la classe operaia è in estinzione. Basta leggere il suo commento!(Sirchia)

        Niente panicoo !!!!! verrà Lorenzo Fioravanti con il suo programma economico a salvare la classe operariaaa !!! (che tutti lo leggano e studino a memoria ..altroché Marx!! ) . Avanti o grilliiii alla riscossaaa bandiera Lossa bandiera Lossa……..

        Reply

        • giorgio sirchia

          |

          Ma i grillini non erano neoliberisti? anzi no, neo-Democristiani?
          Le assicuro che non sono io nel panico!!
          E le assicuro pure che li voterò..
          E le assicuro pure che se non faranno almeno il 25% di quello che dicono, li manderò a quel paese, e il mio voto lo darò a Casa Pound…

          Reply

          • Ex M5s

            |

            @Giorgio Sirchia

            Io in passato li ho votati e ho fatto parte dei Meet Up ..(anche con un certo impegno/attivismo …ma erano i primi tempi..ed entusiasmavano..ero entusiasta e speranzoso come lo è Lei adesso (e facevo più o meno i suoi ragionamenti ) . Poi mi sono accorto che ero decisamente nelle nuvolette.conoscendoli ben bene . Se Lei è speranzoso ed entusiasta è giusto che li voti…: tanto poi cadrà dalle nuvolette…nel brutto tonfo non son morto io non morirà manco Lei 😉 su di me ha fatto un effetto salutare : li odio a morte . Però è giusto che Lei li voti: le delusioni fanno bene ..illuminano. Certo che sono neoliberisti..era ironia la mia. Lo sono al 100 %..e secondo me quei canali con certi poteri ci son sempre stati , sin dall’inizio…anzi sin dalla creazione del Format..perchè i 5s sono un format pre confezionato da quell’intelligentone del fu Casaleggio (tutto ma non certamente scemo ne sprovveduto ..era uno capace ..il figlio è un mediocre o comunque non brilla come il padre). Voti M5s adesso …con la certezza che CasaPound si è già conquistato un voto per il futuro: il suo. E’ giusto che Lei voti adesso M5s. Saluti 🙂

  • Alessandro Bonanno

    |

    Caro Dott. Giannuli.
    Sono un elettore ed iscritto del M5S. Lei è persona che stimo molto e per questo voglio chiederle una cosa: incuriosito da questo nuovo movimento, Potere al Popolo, sono andato sul loro sito e ho dato un’occhiata al loro programma. In certi punti sembra una veloce scopiazzatura del programma del M5S; ma quello che mi ha lasciato più sgomento è stato scoprire nel capitolo Giustizia, la proposta di abolizione del “41 bis”. Lei è d’accordo con questo punto? Per non parlare dell’assoluta mancanza di una proposta in merito alla irrisolta questione del “conflitto d’interessi” (che, beninteso, ormai solo chi è in malafede pensa riguardi esclusivamente Berlusconi). Personalmente io sono molto diffidente nei confronti di questo movimento. Sia io che lei abbiamo una certa età e possiamo dire tranquillamente di averne viste e sentite di tutti i colori in questo paese. Ormai non mi sorprende più nulla e l’ipotesi che Potere al Popolo sia una creatura ideata “a tavolino” per cercare di strappare qualche altro voto al M5S su un altro versante, non mi sembra così peregrina. Il fatto di avere molte (ahimè, troppe) anime comporta, per il M5S, anche una maggiore vulnerabilità.
    Cordiali Saluti.

    Reply

    • Roberto B.

      |

      Molte anime. Perchè ahimè? E’ coerente con il profilo scelto dal Movimento, quello cioè di non rinchiudersi nè farsi rinchiudere in una riserva indiana.
      Io direi piuttosto che siano altri ad averne troppo poche di anime, specie quelle formazioni che nascono in prossimità delle elezioni, senza nessun aggancio con la popolazione, congreghe di politici trombati speranzosi di intercettare qualche voto quà e là, per potersi poi rivendere dove meglio sarà possibile a seconda del piazzamento ottenuto.
      Il problema non è il 41bis o altri progetti di un qualsiasi programma, sul quale si possono legittimamente avere opinioni contrastanti; il vero problema è che a queste elezioni si presentano oltre 90 sigle, ciascuna vantando una sua specificità ed unicità. E tanti saluti alle motivazioni del passaggio dal proporzionale al maggioritario, giustificato dalla ricerca della “governabilità” ottenuta grazie soprattutto alla sparizione della pletora di partitini della 1a Repubblica.
      E chi se ne ricorda più oggi? Stupisco che persino il nostro ospite non gli abbia mai dedicato neppure un paragrafo di un suo intervento!

      Reply

  • giorgio sirchia

    |

    Signori…L’unica cosa che vedo chiara è la confusione che c’è intorno M5S. Negli ultimi due post del Proff. Giannulli Il Movimento è stato definito:
    – Neo-liberista pro sistema
    – Rivoluzionario anti-sistema
    – Neo-democristiano
    Ci manca solo le definizioni di neo-comunisti, neo guelfi (o ghibellini, fate voi…tanto!!), neo-fascisti, neo-borbonici, neo-babilonesi….e vai. Forse sarebbe meglio finirla di cercare di appioppare delle etichette pre-confezionate a un Movimento che, vi piaccia o no, è nato dal basso, ha un’età media dei suoi militanti (e dei suoi candidati) bassissima (se paragonata alle gerontocrazie di certi partiti – vedi Liberi e Uguali e Forza Prostata (ops, scusate, Forza Italia) – . Mi domando perchè tanto livore, tanto odio, tanto disprezzo per questi ragazzi. Nessuno riesce a vedere che siamo l’unica nazione occidentale che è riuscita ad esprimere “qualcosa” di nuovo a livello politico. Preferite la melma tedesca, dove ancora ci si confronta tra democristiani e socialisti? (roba da guerra fredda), o volete un Macron Italiano scelto da Rothchild? O magari un bel Trump all’amatriciana? Italiani!!, sempre a lamentarsi e a giudicare, ma quando c’è da “fare”, tutti che si girano dall’altro lato…

    Reply

    • Ex M5Stelle

      |

      Beata illusione. Beata ingenuità. Auguri 😉

      Reply

    • Silvia

      |

      Mi scusi, mi vengono un po’ di domande:

      1) Nascita m5. A Lei è noto come è nato il movimento 5 stelle? E’ a conoscenza che Casaleggio e la sua società avevano fatto un simile proposta a Di Pietro che la rifiutò? E’ a conoscenza che Casaleggio incontrò Grillo che all’epoca faceva spettacoli fastidiosi alla politica e lo convinse a pagamento ad avviare quello che poi è accaduto?

      2) Fondatore. Non le vien da chiedersi ma chi è è Casaleggio? E’ davvero un sognatore (si vorrebbe sperarlo) o è mosso da altri? E da chi? Anche ammesso che sia vera la prima ipotesi e prendere per vero quanto inizialmente prospettato e decidere di ….lei ha provato ad aderire ed a esprimere le sue idee? Sono state ascoltate?
      Lei crede che uno che afferma che” Quando qualcosa si frappone fra me e l’obiettivo lo sposto”
      Possa davvero credere alla pluralità e alla democrazia ?

      3) Gestione e democrazia del movimento: Come si selezionano i nomi dei 5 stelle? Non lo ha ancora capito nessuno…

      4) Effetti delle scelte: Ha guardato e verificato le scelte effettive di m5 e soprattutto le conseguenze che hanno generato?

      5) Livore e odio. Non si chiede se fossero generati da una speranza (e il conseguneze entusiamso) di chi avrebbe voluto crede che m5 sia quello che ormai si sta evidenziando non essere? Carmelo Bene dice in un suo intervento da Maurizio Costanzo che gli uomoni sono macchine durante la maggioranza del tempo. Iscrive nella categoria della macchina anche l’entusiamo… non è poco. A me viene in mente Di Battista un bravo ragazzo intelligente ed entusiasta. I fatti: DI Battista non è candidato, va in America… Boh. Grillo improvvisamente si scinde eapre sua pagina web dove rimuove (nel senso freudiano del termine) la sua storia dell’ulitmo decennio…
      Si è accorto delle differenze tra i primi anni e ora?
      Mi auguro al contrario di quanto pensa che lei abbia ragione. Personalmente tre indizi fanno una prova e sto alla larga.

      6) Altri esempi.
      Se ha voglia e tempo e senza pretendere di farle cambiare idea guardi l’estratto di un intervento di una giurista Solange Manfredi che descrive i documenti ufficiali desecretati che spiegano come gli Inglesi (e non solo) dal 1947 ad oggi hanno sabotato in tutti i modi la politica e l’economia italiana. La conferenza è stata tenuta al Parlamento italiano e racconta, in altra epoca, cosa è stato deciso a tavolino sull’Italia https://www.youtube.com/watch?v=Rih1_poaSGk . Semplicemente io dico è agghiacciante (guerra psicologica, manipolazione dei giovani, diffusione della droga).

      Conclusione: non ci si può esimere dal verificare razionalmente quanto si dice. e’ un lavoro. Ma forse serve.

      Reply

      • giorgio sirchia

        |

        Sono ben informato su tutto quello che ha detto. Però, mi perdoni, la panzana del Casaleggio burattino della CIA e dei poteri forti è roba da filmetto di spionaggio da serie B. Lo chieda al Proff. Giannulli, che Casaleggio lo conosceva bene, se lui sospetta che era un’agente dei “cattivi”. Oltretutto mi spieghi, come può essere che il M5S sia un mezzo dei poteri forti per fottere gli italiani, se quei poteri forti lo stanno massacrando (il movimento) in tutti i modi possibili? La UE è arrivata a riabilitare Berlusconi pur di non avere i 5 stelle tra i piedi!! I giornali si attaccano a ogni cazzata, pur di attaccarlo. Tutti, da Renzi a Berlusconi, hanno pubblicamente dichiarato che il “nemico” da battere è il M5s……Di Maio è andato a Wall Streett a rassicurare il mondo della finanza? certo! si chiama campagna elettorale. A farsi conoscere a Washington? Ovvio. Sono loro i padroni. E bisogna fargli capire che la nostra piccola “rivoluzione” all’amatriciana non comprometterà la Nato nè gli interessi del padrone (gli USA)…altrimenti il povero Di Maio si ritroverebbe coinvolto in qualche strano incidente (vi ricordate cos’è successo in Inghilterra durante la campagna della Brexit? hanno ammazzato una deputata e Farange è stato coinvolto in un incidente d’auto dove ci stava per rimettere le penne…e poco dopo si è ritirato dalla politica – oppure pensate a Tsipras in grecia..è bastato che si azzardasse a ipotizzare l’uscita dall’UE ed accettare l’aiuto dei Russi, che subito gli USA lo hanno preso per le orecchie e gli hanno fatto capire che se non si dava una calmata, ci avrebbero poendsato loro). Fa bene Di Maio ad andarci coi piedi di piombo!. Per quanto riguarda il “ritiro” di Di Battista…Ma dai…Non vi è chiaro? Se Di Maio perde, alle prossime elezioni ci sarà il Dibba pronto a candidarsi. Mossa tremendamente furba e intelligente.
        E poi sarei io l’ingenuo sognatore…Mi dispiace amici miei, ma non avete ben chiaro il contesto: e cioè che viviamo in un mondo di merda controllato da assassini e cinici figli di….
        Grazie ed alla prossima…

        Reply

        • Silvia

          |

          @ Sirchia
          1. CASALEGGIO E LE CONOSCENZE PERSONALI.
          E’ un rischio, non una perentoria affermazione. La mano sul fuoco non la può mettere nessuno, neppure il prof., e lui lo sa bene.
          2. POTERI FORTI E MASSACRO DEL MOVIMENTO.
          Al momento mi pare che non sia così mal messo. Certo Berlusca lo conoscono meglio.
          3. UE E RIABILITAZIONE DI BERLUSCONI.
          Berlusconi nel 2011 ha danneggiato le banche francesi e tedesche già mal messe in termini di derivati (sai no che i derivati di Deutsche bank sono i pericolo mondiale), per il resto che ci sia lui o altri poco importa. Tra il noto e l’ignoto preferiranno il noto. Poi tra l’altro Berlusconi vuole mettere in salvo il suo patrimonio minacciato dai francesi più che governare l’Italia. Si accontenterà di un governo PD che gli porti a casa i suoi interessi privati e in cambio assicurerà i voti necessari per governare e lo stesso farà in UE.
          4. Fra poco assisteremo a un nuovo balletto dello Spread. I francesi e i tedeschi hanno in programma di costringere l’Italia a ridurre il suo debito pubblico, costi quel costi. “I mercati devono penalizzare i Paesi con alto debito pubblico, il surplus commerciale tedesco non crea danni e il problema della disoccupazione non esiste “. Questo quanto emerge dal documento firmato da quattordici economisti franco-tedeschi finanziati dal centro studi CEPR che stanno lavorando alla riforma dell’assetto europeo, dopo brexit e dopo smarcatura degli Usa dalla UE:? Lo spiega Sergio Cesaratto, dell’Università di Siena (http://www.byoblu.com/post/minipost/con-le-bombe-o-con-i-cambi-fissi-sergio-cesaratto).
          Sinceramente non sono convinta che M5 abbia la forza di mediare o arrivare a proposte alterantive, proprio sulla scorta di quanto già visto con Tsipras/varufakis, che privi di una strategia vera e pensata di GREXIT hanno fatto il peggio del paese, vedo Più capace Salvini che dopotutto si era alleato con la Le Pen.
          5. I GIORNALI SI ATTACCANO A OGNI CAZZATA, PUR DI ATTACCARLO. Guarda questo vale per tutti. Vedi Analisi di Marcello Foa sul suo Blog sulla manipolazione della stampa, o il libro di Giannuli.
          6. TUTTI, DA RENZI A BERLUSCONI, HANNO PUBBLICAMENTE DICHIARATO CHE IL “NEMICO” DA BATTERE È IL M5S.
          Per Salvini no, è FI da cui si smarcherà se rafforzato evitando l’ascesa del PD al governo.
          7. DI MAIO È ANDATO A WALL STREETT A RASSICURARE IL MONDO DELLA FINANZA? SI CHIAMA CAMPAGNA ELETTORALE. A FARSI CONOSCERE A WASHINGTON? OVVIO. SONO LORO I PADRONI. E BISOGNA FARGLI CAPIRE CHE LA NOSTRA PICCOLA “RIVOLUZIONE” ALL’AMATRICIANA NON COMPROMETTERÀ LA NATO NÈ GLI INTERESSI DEL PADRONE (GLI USA).
          Beh ma allora per parafrasarla più che di rivoluzione Lei si aspetta una “Supposta” DI MAIO?:-)
          8. FA BENE DI MAIO AD ANDARCI COI PIEDI DI PIOMBO!. PER QUANTO RIGUARDA IL “RITIRO” DI DI BATTISTA…MA DAI…NON VI È CHIARO? SE DI MAIO PERDE, ALLE PROSSIME ELEZIONI CI SARÀ IL DIBBA PRONTO A CANDIDARSI. MOSSA TREMENDAMENTE FURBA E INTELLIGENTE.
          9. Mi auguro che abbia ragione, ma ste mosse non mi convincono. Se vuoi asservirti a un padrone non vai a farti conoscere.
          10. E POI SAREI IO L’INGENUO SOGNATORE…MI DISPIACE AMICI MIEI, MA NON AVETE BEN CHIARO IL CONTESTO.
          Guardi in fatto di ingenuità mi sa che siamo tutti nella stessa barca. Tuttavia il contesto chi è su queste pagine ce l’ha chiaro e penso sia abbastanza condiviso che è in ballo il futuro. Per le scelte viva la democrazia! Che spero si rafforzi alle prossime elezioni!

          Reply

  • militante

    |

    Il PC di Rizzo ha anche una connotazione molto diversa da Pap. Quindi, il voto non è intercambiabile. E, come diceva Giannuli, se uno vuole provare a far scattare qualcosa anche a sinistra del PD dovrebbe cercare di concentrare il voto su Pap piuttosto che disperderlo su liste come il PC di Rizzo che non hanno alcuna chance di farcela anche alla luce del fatto che non si presentano in tutta Italia (e questo la dice lunga sul loro radicamento).

    Reply

  • Gaz

    |

    ACME NEWS
    Quel dispettoso e antipatico di Beep Beep si è candidato nel deserto della California. E’ anche presidente del seggio e scrutatore di se stesso. L’altro elettore è Willy Coyote, il quale pur di non far eleggere l’eterno avversario, non solo si asterrà dal voto, ma metterà a punto uno dei soliti marchingegni della ACME Corporation per distruggere la scheda di Beep Bepp che si autovoterà, pur di far restare vacante il seggio.

    Reply

  • Gaz

    |

    I Laqualunquemente Bros sono in licenzia premio, grazie alle pressioni di un noto politico con l’acqua alla gola, bisognoso di non far magre figure post elettorali: gli servono i voti, l’acqua ad un fiume.
    Come prima cosa i Bros hanno organizzato una serie di incontri, se necessario pure a fuoco … lento … con avversari e amici.
    Ve ne daremo conto nei prossimi appuntamenti.
    Per l’intanto All together: Forza PILU !!!
    Lu PILU è entrato nel PIL.

    Reply

  • Mario

    |

    Caro professore
    è sempre un piacere sapere che ci sono persone come Lei che hanno il coraggio di dire apertamente come voteranno alle prossime elezioni, argomentando e spiegando in maniera chiara la scelta fatta.
    Potere al Popolo non mi convince, voterò per il Partito Comunista di Marco Rizzo, non riuscendo a trovare un’alternativa, anche se ho molte riserve sullo stesso Rizzo, che da fautore del centrosinistra quando era nei Comunisti Italiani, è passato all’elogio della Corea del Nord (andando via dai Comunisti Italiani solo per una questione di “comando” all’interno del partito, tutti vogliono la democrazia ma quando qualcuno “perde” o viene messo in minoranza decide di andare via e fonda un altro partito….)
    E’ sempre un piacere leggere i suoi commenti e ascoltarla in televisione.

    Reply

  • Sandro Parenti

    |

    bollare come neoliberista il reddito di cittadinanza è generico ed eccessivo. ricalca le stesse misure socio economiche adottate nel civilissimo nord europa, dove un comune cittadino nn è costretto alla povertà dallo Stato stesso, anzi da Questo è incentivato e promosso al lavoro, aiutato a condurre una vita dignitosa

    Reply

  • Aliquis

    |

    Avevo intenzione di votare Liberi e Uguali. Fino a che non ho visto questa notizia: abolizione del contante.
    Potere assoluto alle banche e alla loro voracità; tanti piccoli lavoratori autonomi in difficoltà, non più appoggiati dalle banche e tartassati da queste costretti a chiudere definitivamente. E la mafia, che ha in mano le banche perchè dispone di ingenti risorse finanziarie, che prospera alla grande. Complimenti, io mi sposto su Potere al Popolo.

    Reply

    • Aliquis

      |

      Vabbè, ho già cambiato idea, in effetti è la prima volta che sono indeciso su chi votare.

      La mia reazione di ieri all’uscita di Grasso sull’abolizione del contante è stata emotiva; si tratta di una proposta futuribile e condizionata a diverse modalità tutte da vedere.
      Si, non bisogna essere troppo emotivi; il loro programma, quello di LeU, è concreto.
      Voglio che ci sia qualcuno di sinistra in Parlamento e che sia anche competente politicamente.

      Reply

      • Aldo S. Giannuli

        Aldo S. Giannuli

        |

        Grasso competente?! Mha!!!

        Reply

        • Aliquis

          |

          Vabbè, non c’è solo Grasso.

          Reply

          • Tenerone Dolcissimo

            |

            Infatti c’è anche la Boldrini in LuE
            La sinistra non ha limiti nel farsi del male.
            Peccato che Maria Antonietta sia morta. Altrimenti avrebbe avuto un futuro da depputta radical chil e politically correct
            PS Penso che LuE sia più efficace di LeU come sigla, tanto per far capire gli effetti.

        • Tenerone Dolcissimo

          |

          Eh, no caro Giannuli, questa critica a Grasso è ingenerosa e infondata.
          Diamo a Cesira quel che è di Cesira: Grasso è una persona estremamente competente.
          E lo dimostrerò per tabulas
          PRIMA DOMANDA Chi viene considerato competente secondo la vulgata corrente???
          PRIMA RISPOSTA Chi adempie la volontà delle elites.
          SECONDA DOMANDA Cosa desiderano le elites???
          SECONDA RISPOSTA Mettere le mani sul patrimonio delle classi medio basse.
          TERZA DOMANDA Quale è il sistema migliore per evitare che le classi medio basse mettano al riparo il loro patrimonio mobiliare dalle mani rapaci delle elites???
          TERZA RISPOSTA Eliminare il contante.
          QUARTA DOMANDA Grasso vuole eliminare il contante???
          QUARTA RISPOSTA Si’, Grasso vuole eliminare il contante
          QUINTA DOMANDA Grasso adempie la volontà delle elites???
          QUINTA RISPOSTA Si’, poiché Grasso vuole eliminare il contante, ne deriva necessariamente che Grasso adempie la volontà delle elites.
          SESTA DOMANDA Grasso è una persona competente???
          QUINTA RISPOSTA Si’, poiché abbiamo dimostrato che Grasso adempie la volontà delle elites ed appurato che chi adempie la volontà delle elites è competente ne deriva necessariamente che Grasso è competente.

          Reply

          • Aliquis

            |

            E’ proprio perchè c’è la Boldrini che la voto.
            Se mi elencate un solo motivo valido per odiare la Boldrini voto per chi volete voi.
            Non capisco perchè gli italiani vadano sempre dove li porta il pastore…..eppure basterebbe poco per avere un pò di riflessione; ma ormai siamo nella civiltà dell’insulto.
            Non mi sento più italiano; ma nemmeno terrestre. Io vado sulla Luna, è meglio.

        • Paolo

          |

          e perché i grullini ?

          adesso non se ne parla…perché i grullini noti per i loro zig zag…la sparano..tastano il polso e poi non vanno avanti se vedono che non funziona (io non riesco a capire come si faccia a dar credito a questi senza ombra di dubbio cialtroni opportunisti ..)
          Sull’essere tendenzialmente favorevoli all’abolizione del contante ne accennarono già nel 2013 ….e poi se non erro nel 2015 sulla limitazione dell’uso del contante e il favorire ed incoraggiare l’uso elettronico della moneta. Adesso non ricordo nello specifico le date (ma se si cerca si trova in internet.) . I vertici son sempre stati neoliberisti…come impostazione orientativa di fondo..la base /pio meno gregge/fanatica / no (persa in una mare di illusioni da essere accecata: non vedono e non vogliono vedere cosa è realmente : i peggiori di tutti ..e i più pericolosi ..li temo più del PD o dei “gentiloni”di turno ma molto di più…son capacissimi di combinar sfracelli ) …ma di fatto ne accennò in toni favorevoli anche Di Maio un anno e passa fa (la necessità di implementare e incoraggiare la moneta elettronica ). Ma non è mica un caso che periodicamente volino all’estero e in italia in certi noti “consessi” non proprio di e per proletari…a rassicurar e magari ricevere in modo defilato un po di “dritte” su quali devono essere le linee “di fondo ” da seguire: bisogna proprio esser o voler esser cechi per non vederlo… quel zig zag stucchevole non è un caso…è un obbligo , ci son costretti vista la loro doppiezza. L’ultima è il meeting con gli “investitori internazionali ” con il Di Maio e il Lorenzo Fioravanti (buono questo: ve lo raccomando….se poi la preparazione è quella che ha dimostrato dalla lilli Gruber…io ho dei seri dubbi sul fatto che sia realmente un economista decente: un decente anche se sotto trappola non da le risposte che ha dato qua: sembra un uscito da un corso serale di ragioneria…(sentite le risposte )…
          https://www.youtube.com/watch?v=zdeBtOtbmNI
          ditemi voi…(si dice che abbia collaborato con Joseph Stiglitz…mah…sarà….certamente si vede subito che non è tipo da aver lo spessore , la preparazione e il carisma per poter raffrontarsi con i “mastini ” dell’UE…da notare che l’economista che letteralmente lo prende per il sedere è la De Romanis (moglie di Lorenzo Bini Smaghi ). Giudizio mio pesante per antipatia sui grullini? sentitelo e giudicate voi ..

          Per il denaro elettronico: prima o poi step by step elimineranno il contante (è nei loro programmi globalisti ): adesso stanno testando il terreno in fase sperimentale: Svezia, Stati Uniti..qualche altro paese nord europeo che non ricordo..ma in Europa il test principale è la Svezia…poi con i “proletari” l’altro test campione è in certe parti dell’India ove hanno combinato un disastro anzi una tragedia.(test/macelleria ancora in corso…). Liberi & diseguali ??? è poco igienico anche parlarne addirittura a pensarli (meglio no comment 🙂

          Reply

          • Paolo

            |

            Buoni Potere al Popolo di G. Chiesa (votabilissimi ) ..e ammirevole la dignità , la fermezza, la coerenza, il coraggio rispetto al suo ideale di riferimento di Marco Rizzo del PC…questo è un Uomo con la U maiuscola: tanto di rispetto : è la minuscola parte della sinistra che non si è venduta…come hanno fatto quegli altri miserabili.

          • Aldo S. Giannuli

            Aldo S. Giannuli

            |

            otere al Popolo non è la lista di G CHiesa che si chiama Lista di popolo

  • Max Vincent Collateral

    |

    Buonasera Sig. Giannuli.
    Lasciando da parte il fatto che Potere al Popolo -probabilmente- non arriverà alla soglia del 3%, volevo chiedere cosa la spinge a votare per questo partito, quale punti del programma la colpisce.
    Hanno un programma che, personalmente, credo che faccia rabbrividire, soprattutto quando tocca di Giustizia. Senza tralasciare la loro visione utopica -o delirante, a seconda i punti di vista- sui temi economici e dei fenomeni migratori.
    È più un’operazione autoreferenziale che nasce per contrastare i loro diretti “concorrenti” di CasaPound, che un vero progetto politico (per lo più improntato sul essere “contro” e il “no” a priori.
    Poi se vi va a vedere l’ossatura di Potere al Popolo, che integra per lo più attivisti dei centri sociali (per citare alcuni esempi, gli stessi che in 40 hanno linciato un carabiniere l’altro giorno a Piacenza, o gli stessi del 1 maggio 2015 con il centro di Milano messo a ferro a fuoco…), qualche appartenente all’èlite del mondo accademico e gruppi di sindacalisti radicali.
    Non vedo analisi e lucidità politica nel loro programma, per altro come già giustamente citato da qualcuno prima, un programma fermo al 1968 nonostante siano passati ormai 30 anni dal 1989.
    Mi piacerebbe capire di più la sua scelta.
    Buonasera.

    Reply

  • songanddanceman

    |

    io , siccome sono contro :
    La Nato , l’Euro , la colonizzazione dell’Italia , in atto , da parte della Germania-Francia ,
    i 60 milioni e più al giorno in spese militari inutili ,
    la truffa contabile del così detto “Debito Pubblico , ecc.
    ma sono a favore
    alla Sovranità Nazionale & Economica ,
    per una legge che si ispiri alle norme Australiane nel controllo/monitorare l’invasione di Africani ,
    per usare la Cassa Depositi e Prestiti in Banca Pubblica ed emissione di una moneta complementare , ecc. , ecc.
    insomma :: Dovrei/vorrei votare : Lista del Popolo ( di Giulietto Chiesa & Ingroia )
    Purtroppo ho l’impressione che Lista del Popolo non superi il 3%
    Perciò voterò il meno peggio : il prof. Bagnai ( Lega ) che è uno dei pochi anti EUROpeisti seri che si presentano .

    Reply

    • Aliquis

      |

      Non mi sembra giusto votare in base al voto utile. Se tu vuoi votare Potere al Popolo e non lo fai perchè hai paura che non superi lo sbarramento dai ragione a chi ha voluto lo sbarramento. E’ chiaro che se tutti quelli che ragionano così non votano Pap non glielo fanno superare. Ma, se invece la votano, il 3% lo supera. Gli ultimi sondaggi danno Pap vicina al 3%.
      Io sono ancora orientato verso LeU, ma se uno si sente più vicino a Pap e non la vota a causa del ricatto del voto utile a mio avviso sbaglia di grosso.

      Reply

      • songanddanceman

        |

        … io ho scritto di votare LISTA del Popolo e non Potere al Popolo ( che è tutta un’altra “cosa”) : ok !!

        Reply

        • Paolo

          |

          Anche io ho citato Potere al Popolo scambiandolo per Lista del Popolo in diversi post: ove ho scritto PaP intendevo Lista del Popolo.

          Reply

        • Aliquis

          |

          Ma perchè ci sono liste con nomi così simili?

          Reply

  • Paolo

    |

    D’accordo su tutto cio che dici: perché QUESTA è la realtà ed il vero problema. Potresti anche far come probabilmente farò io: dare una scheda a Lega ed un altra a Lista del Popolo (per tentar di aiutarli a “farcela” magari succede il miracolo…e si manda in parlamento una “voce ” che non è male (certe cose “de sinistra ” non le condivido in campo etico …pero nelle cose fondamentali si assomiglia alla destra anti UE: soprattutto mettere come punto principale e al CENTRO DI TUTTO LA COSTITUZIONE) …e che è sinistra (lo dice uno che non è MAI stato di sinistra e che tendenzialmente al momento scarta la destra moderata(mi fa ribrezzo più o meno come il PD però serve ai fini del discorso Salvini..se riesce ad uscirne forte come spero..e potrebbe essere , per una destra decisa ). Svolge un ruolo salutare una “sinistra ” che sia sinistra……non quella fogna chiamata PD e Liberi e diseguali .
    Certo che pure io …prossimo quasi a votare i fascistoni…che ritiene opportuno e salutare che rinasca una nuova autentica sinistra:….tanto normale non devo essere…boh…ahahahah

    sintesi: a mio parere dal voto complessivo destra sinistra ne deve uscire una forte bocciatura per l’UE/euro…ed deve essere evidenziata da un generale aumento dei voti di chi non vede in simpatia questa UE e una diminuzione di quella palude nauseabonda chiamata Forza Italia /PD / Liberi & diseguali….almeno io la vedo cosi.

    Se non sarà cosi …i criminali (perché di questo si tratta ) di Bruxelles , strumentalizzeranno, gioiranno e diranno che gli Italiani amano L’UE e l’Euro (ricordate come hanno gioito con la vittoria di Macron e si son ringalluzziti che è una bellezza ? averte visto cosa sta facendo Macron adesso ? se avessero vinto i “fascistoni ” cioè Le Pen…il sistema UE/euro sarebbe mezzo sfasciato definitivamente. Ma siccome Le Pen non andava votata perché fascistona (che poi…) adesso siamo incaminati verso una , questa si, terribile dittatura “made UE/euro “…non domani , non dopodomani…nell’arco dei prossimi mi allargo tantissimo ed esagero 10 anni sarà cosi: è matematico…ho diventa seriamente autoritaria (peggio del fascismo ) o non potrà tenere insieme le contraddizioni che prima o poi riesploderanno strutturalmente (impossibile mantenere la democrazia attuale già molto apparente e molto “di fatto” compromessa ) . E nel “progetto” non ce spazio per l’Italia..siamo previsti come comprimari colonizzati e subalterni alla Francia e quest’ultime due alla Germania. Sto esagerando ??? chi vivrà vedrà…….o ci divincoliamo (o almeno cerchiamo di farlo ) o sarà tardi. Ed è fondamentale che ci sia gente a sinistra che porti avanti queste istanze: gli idonei sono Chiesa e Rizzo (che aimè quasi non esiste e dispiace ). Gli altri son collaborazionisti senza dignità .Il segnale all’UE deve essere mandato chiaramente ora. Poi sia quel che sia.

    Reply

    • Paolo

      |

      @songanddanceman

      Era un post in risposta a songanddanceman

      Reply

      • songanddanceman

        |

        Ti ringrazio per i consigli , ma penso che ( siccome mi sembra che Lista del Popolo non si presenta dove voto io ) voterò Lega ( Bagnai ) sperando che Salvini non si rimangi le Sue promesse anti EUROzona.

        Reply

  • camo

    |

    comunque in lizza c’è anche la coalizione/duo di cui fa parte il PCL…

    io mi chiedo questo: perchè i gruppi politici e sindacali alla sinistra di Liberi e Uguali non possano prossimamente comporre una sorta di Parlamento della Sinistra (con tutti i conflitti che si vogliono) e da questo parlamento arrivare ad esprimere una lista che possa presentarsi alle Elezioni e cercare di superare lo sbarramento… continuando poi a discutere quanto si vuole ma portando nelle camere un qualcuno che possa rappresentare certe idee che ormai le altre forze non prendono più in considerazione neanche al livello teorico….

    Reply

  • Edoardo

    |

    Caro Prof.,

    sono residente all’estero e ho richiesto la scheda al solo scopo di votare Potere al Popolo, che non sara’ perfetto (io putroppo credo nella forma-partito dura e pura, togliattiana, e il movimentismo mi ha sempre lasciato perplesso, in termini di tenuta organizzativa)…per scoprire che PaP non ha raccolto sufficienti firme per candidarsi alla circoscizione estera Africa-Asia-Oceania e Antartide…ma quanta gente c’e’ in Antartide? va beh..).

    Ergo, scheda bianca. Memore del distopico romanzo di Saramago “Saggio sulla Lucidita’”.

    Spero davvero l’affluenza sia cosi’ bassa da costringere a nuove elezioni e far esplodere anche le finte alleanze odierne. A quel punto chi e’ davvero antisistema dovrebbe avere maggiori chances.

    Salvini (arrossisco a dirlo..) e’ l’unico che ha pronunciato l’impronunciabile..mollare l’atlantismo e andare con Russia e Cina (che sarebbe l’unica cosa da fare, ma non avverra’ mai, piuttosto lorsignori fanno esplodere il Duomo di Milano, San Pietro e lo stadio SanPaolo ), ma Berlusconi tiene Salvini al guinzaglio molto corto..utile in campagna per raccattare voti, ma in caso dovesse alzare troppo la testa lo detronizzerebbe per l’europeista (anzi, per l’europeista dell’europa delle due velocita’) Maroni.

    E poi, Prof., mi perdoni la battuta…ma per noi milanesi..a votare una faccia da sanbabilino come Di Maio proprio non ce la faccio.

    Con stima, e grazie

    Edoardo

    Reply

  • Davide

    |

    Scrivi articoli interessanti e poi mi cadi sul voto: LEU, PaP e M5S. Fortunatamente non PD.

    Reply

    • Aldo S. Giannuli

      Aldo S. Giannuli

      |

      il voto politico è quello alla Camera. alla Regione che non è il parlamento, è un voto personale

      Reply

  • Gianni

    |

    Ho visto dei sondaggi che danno Potere al Popolo al 2,4% …
    Paolo Fox o il Mago di Arcella?
    Purtroppo per lei esimio, i principali istituti demoscopici danno il pop PaP arrancante allo 0,8%
    protagonista di un bel testa a testa con casapound/forza nuova.
    Roba da far rimpiangere i fallimentari fasti di arcobaleni e rivoluzioni civili. Do you remember?
    Si rassegni… se gli elettori di Sinistra i lasciano a casa non è a causa di opposizioni astrali.

    Del resto di una sinistra che sforna geni che come alternativa si danno una partito
    antidemocratico, opaco ed autoritario
    dove ritorna l’ereditarietà dinastica ed il familismo impazza peggio che ai tempi di Mastella
    che parla di migranti e migrazioni come un Borghezio qualunque
    che sul risorgere fascista nulla dice in rispetto dei papà del dibba del dima del ….
    che nomina ed elegge incapaci, falsoni e cialtroni di ogni risma
    ……….
    dicevo di sinistri simili non se ne sente il bisogno.

    Buon riposo

    Reply

    • Aldo S. Giannuli

      Aldo S. Giannuli

      |

      consulti meglio i sondaggi, comunque ci vediamo il 5 marzo

      Reply

  • Giuseppe Castronovo

    |

    Una domanda tecnica per cui la prego di dare una risposta pubblica sia a me sia a molti che hanno dubbi, ingenerati da questa infame legge elettorale. Tutti i chiarimenti che circolano sul modo di votare in rete e su i quotidiani parlano di impossibilità di voto “disgiunto”. Ma io posso votare alla Camera una lista nel proporzionale ed un’altra nell’uninominale? Questo dubbio andrebbe chiarito. La prego se può scrivere una piccola informativa per i lettori e per tutti. La ringrazio in anticipo per la risposta.Distinti saluti

    Reply

    • Aldo S. Giannuli

      Aldo S. Giannuli

      |

      no lei ha un solo voto per entrambe le cose
      diversamente la scheda è nulla

      Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!