Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (16)

  • Avatar

    Stefano

    |

    Il problema è che prima il M5S non vedeva l’ora di vendere i canali. Tecnicamente Fico ha tradito il programma…. 🙂

    Reply

  • Avatar

    danilo

    |

    Mi perdoni, da quando il 65 % fa il 75% dei votanti? A volte arrampicarsi sui vetri è è pericoloso. Allora diciamo che quasi la metà (il 35 %) non voleva l’espulsione. Grazie

    Reply

    • aldogiannuli

      aldogiannuli

      |

      danilo: scusi non capisco, è chi ha mai detto il 75%? Ho detto i 2/3 che, appunto sono il 66,66%

      Reply

  • Avatar

    mimmotron

    |

    Dire che il M5S vuole vendere e basta e’ un po’ superficiale come affermazione, basta leggere il post qui sopra…

    Reply

  • Avatar

    Dalia

    |

    no, non ha tradito i valori fondanti del m5s. Il programma del m5s è sempre in work progres e significa che è aperto a proposte e cambiamenti per migliorarlo. Se entrano proposte diverse si prendono in considerazione e si valutano; non prenderle sarebbe, questo sì, violazione ai principi del movimento.

    Reply

  • Avatar

    Mirko G. S.

    |

    Gli F-35 se beccano un fulmine esplodono… il DC-9 che pilotava la buon’anima di mio padre volava attraverso i temporali senza problemi… evviva il progresso.

    Reply

  • Avatar

    Davide

    |

    Esatto. Sarebbe ancora una volta una svendita colossale a favore dei soliti amici. Professore, ho una domanda per Lei. Quanto tempo impiegherà l’Italia a collassare definitivamente ?

    Reply

    • aldogiannuli

      aldogiannuli

      |

      ovviamente spero che quel giorno non arrivi mai. Diciamo che la situazione probabilmente peggiorerà con una certa progressione e, sempre probabilmente, diventerà assai critica entro due-quattro anni. Ma allota bisognerà vedere quale satà la situazione monmdiale

      Reply

  • Avatar

    Caruto

    |

    Questi del 5stelle mi sembrano come le classiche mosche che (si) sono chiuse nel classico barattolo chiuso.

    Che peccato e che spreco di risorse!

    Il prof. Giannuli fa bene ad intervenire sulle singole iniziative; mi sembra un modo giusto per ragionare. Ma a me sembra un lavoro da sisifo.

    Reply

  • Avatar

    giandavide

    |

    infatti: perchè vendere la rai quando la puoi occupare? per il resto trovo un pò buffo lo scarto discorsivo che esiste tra i discorsi sulla privatizzazione, che presuppongono una certa consapevolezza politica, e questo spirito parafascista (perchè in italia queste cose iniziano sempre così) del viva stalin, che si situa in una dimensione in cui gli argomenti e i programmi diventano solo slogan dai contenuti ambigui e intercambiabili. ecco, un pò come quando si dice: sto parlando con un tostapane

    Reply

  • Avatar

    giandavide

    |

    ovviamente il tostapane non è aldo, è aldo che mi sembra che stia guardando ai tostapane come interlocutori privilegiati

    Reply

  • Avatar

    alberto

    |

    lev davidovich giannuli detta la linea al m5s e offende i lettori del blog.
    bene, bravo!!

    saluti cordialissimi!!

    alberto

    Reply

  • Avatar

    Mauro

    |

    Gentile Professore,
    se i programmi strategici della grande finanza anglosassone in Italia e Grecia prevedono di eliminare le ultime possibili fonti di informazione di massa gestite da organismi non interamente controllabili da essa, come sono le TV pubbliche, vuol dire che la infima informazione che esse ancora passano è considerata perfino superiore ai livelli da essa “consentiti”. Ora il livello attuale già non permise, a Lei come a me, di conoscere quanto successe in India tra il 10 e l’11 Luglio del 2011, perché laggiù la RAI non ha alcun corrispondente. Ci permise però di apprendere, appena poche ore dopo, del primo grosso attacco speculativo dei “mercati” ai BPT e ai Bonos, nonché la contestuale discesa dei tassi sui Bund, che diede origine al dramma dello “spread”. E fin qui tutto secondo i piani. Nessuno di noi poté minimamente immaginare che ci fosse un legame fra i due eventi, perché ne ignorava uno, mentre l’altro aveva già una spiegazione mendace. Poi la RAI si occupò della vicenda dell’ILVA di Taranto, perché in Puglia ha una sede che facendo il suo dovere di cronaca ci fece conoscere alcuni minuscoli dettagli, che oggi qualcuno invece vorrebbe non fossero stati mai mostrati e che sono legati in qualche modo ai due citati eventi del 10-11 Luglio 2011. Ella dunque capisce che chi prima volle chiudere le filiali all’estero della RAI ora non vuole neppure le sedi sul nostro territorio: quando il gioco si fa duro anche queste diventano un “problema”. Ora è evidente che solo un privato può a suo insindacabile giudizio eliminarglielo.

    Reply

  • Avatar

    Filippo

    |

    Concordo con il prof. Giannuli: Grillo con la sua aggressività e la sua linea intransigente sta oscurando quello che di buono stanno facendo i parlamentari del M5S.
    Forse Bossi è stato lungimirante quando ha dichiarato di non essere affatto preoccupato del successo del M5S, perchè avrebbero combinato solo casini e nel giro di 6 mesi/1 anno sarebbero scomparsi dalla scena politica.

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!