Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (11)

  • Avatar

    biagio

    |

    Complimenti per l’articolo, è una sintesi educativa.

    Reply

  • Avatar

    steffa88

    |

    non saprei, il debito americano non mi sembra insostenibile, al di là del rating, il debito americano paga ancora pochissimo, l’economia è sviluppata e gli americani a tagliare fanno presto se possono permettersi di ampliare basi militari in Europa, dove la guerra è probabile quanto il ritorno dell’Unione Sovietica. Lei dice che dopo un default nessuno presta più soldi, e anch’io (come tutti) la pensavo così, ma sembra che di recente il caso islandese abbia dimostrato il contrario

    Reply

  • Avatar

    ugo agnoletto

    |

    Potrebbero gli Usa spendere meno in armamenti?
    Invece Russia e India, che non sembrano toccati molto da questa crisi, potrebbero trarne vantaggio.

    Reply

  • Avatar

    antimafia

    |

    bravo professeur concordo completamente con biagio. a proposito del rating l’ultima video
    del peter schiff show qui rejoint completement votre point de vue. grazie per il suo lavoro e i suoi libri.

    Reply

  • Avatar

    giuseppe piazzolla

    |

    Una cosa che non viene detta nell’articolo è che se gli investitori cominciano lo sciopero e non acquistano più bond americani, qualcosa dovranno comprare. Che cosa? Euro? –> Grecia o Italia? Yen? Il Giappone è probabilmente messo peggio …

    Reply

  • Avatar

    Paola Pioldi

    |

    Scusate tutti,
    ma cosa dobbiamo sperare perchè s’inneschi un’inversione di rotta che possa contenere lo sfacelo verso cui, mi psre, stiamo andando incontro? Se l’America perdesse il primato tecnologico e finanzirio e per effetto domino ci cascassimo tutti (paesi e monelte a lei legate) che succedderebbe? Quale alternativa possibile?

    Reply

  • Avatar

    Paola Pioldi

    |

    A proposito della metafora Titanic: qualcuno si è salvato: i ricchi! Non è ancora detto che sarà così vero?

    Reply

  • Avatar

    leonardo spagnoletti

    |

    Come sempre l’analisi di Aldo è lucidissima, documentata, inoppugnabile.
    Sto leggendo il Tuo “2012 la grande crisi” e direi che lì era già preconizzato tutto quanto sta accadendo.
    Ciò che però lascia del tutto stupefatti è l’assoluta impreparazione e improvvisazione delle elites governative e burocratiche occidentali, senza eccezione alcuna, e l’assoluta incapacità di riuscire a costruire una governance mondiale, di cui non mi pare che né il G8, né i G20, G30, o G50 siano un attendibile embrione.

    Reply

    • aldogiannuli

      aldogiannuli

      |

      caro leonardo grazie per gli apprezzamenti troppo generosi; dici che la classe politica è impreparata e dilettantesca, ma, perchè, manager e finanzieri ti sembrano furbi? Il guaio è che l’ubriacatura ideologica del neo liberismo ha scremato una classe dirigente complessiva (politica ed economica) di sublimi imbecilli. Temo che il seguito di questa storia sia già scritto e non è un bel seguito.
      ciao
      Aldo

      Reply

  • Avatar

    davide

    |

    bè se qualche testa di super manager,(i quali a mio avviso sono ancor più colpevoli dei tanto criticati politici) dovesse cadere,non mi dispiacerebbe.
    Non le sembra che sia un fatto,comunque,naturale?Ogni impero o sistema crolla e prima poi dovrebbe capitare anche alle democrazie liberali e ai loro metodi di usare l’economia.

    Socialismo di mercato,e sopratutto spero nella cina,nonostante qualche problema

    Reply

  • Avatar

    Paola Pioldi

    |

    Appunto,
    manca un piano mondiale, lungimirante e capace di porre saldi argini allo sfacelo a cui stiamo assistendo. Non esiste un progetto coerente (a parte alcuni accademici internazionali che nessuno ascolta) in cui si possa sperare per un mondo un tantino migliore. Capisco che ognuno debba fare la propria parte, ma credo che, chi ha più voce in capitolo abbia anche più probabilità (possibilità) di farsi valere. Oltre a documentarmi (ora posso parlare di bond-agenzie di rating- corpotations- ecc..) con più cognizioni di causa (non mi sono limitata a wikipedia), ma questo mi fa sentire ancora più impotente. Che strazio!
    Paola

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!