Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (4)

  • Avatar

    grandavide

    |

    ma professore, in che paese vive? se dimette marino, diventrerebbe sindaco la meloni, nel cui partito è appena entrato alemanno, e si continuerebbe con il solito giro degli amici di questi anni. in pratica lo stesso berluconismo che il m5s nel tempo ha sempre voluto preservare in quanto serbatoio di voti privilegiato. e quindi ora il camaleontico professore si schiera con la meloni e salvini che chiedono la testa di marino, per evidenti segnali dati dall’illuminata dirigenza grillina.
    poi noto che si parla di “radere al suolo” il pd. ma, carissimo professore, non si è accorto che si sta esprimendo come renzi, che “asfalta” i nemici e vuole un “cambiamento violento”? io mi chiedo dove si vada a finire esprimendosi così. sicuramente non a fare opposizione, anzi mi sembra che questo modo di vedere per cui marino va asfaltato comunque anche senza che ci sia entrato nulla in questa faccenda di carminati fa sembrare la ricerca dell’onestà un prestesto da abbandonare a convenienza. ad esempio oggi ai grillini non conviene appoggiare marino perchè sono una costola di salvini e quindi bisogna radere tutti al suolo.
    a me questa non sembra opposizione, ma pensiero unico. un pensiero unico estremamente funzionale per renzi. infatti il nostro premier l’ha detto in modo quasi esplicito che gli va benissimo uno scenario in cui gli elettori saranno costretti a votare per lui dato che sennò arriva salvini. e casualmente grillo e il professore stanno tempestivamente spianando la strada al progetto renziano. veramente un film già visto. ma poi non soprendetevi che la gente non va a votare, dato che non è solo il pd a fare schifo: il m5s è combinato uguale o peggio, in quanto quinta colonna del neoliberismo renziano.

    Reply

    • Avatar

      max

      |

      tu non hai capito nulla dei 5stelle e parli a vanvera.

      Reply

  • Avatar

    mass1q

    |

    Che il Pd sia il collante del marcio che c’è in italia è più che evidente. Basterebbe una legge severa sul conflitto di interessi e il Pd sarebbe spazzato via, sono loro i primi a non averla mai voluta fare, basti pensare che la legge blandissima che c’è in vigore oggi è stata fatta dal centrodestra e che quella appena affondata in parlamento l’ha scritta Sisto (Fi). E’ molto semplice sapere come stanno veramente le cose in questo paese: basta leggere tutto al contrario

    Reply

  • Avatar

    Cinico Senese

    |

    PD e PDL sono le 2 ali dello stesso partito degli affari da parecchi anni. Anche io fino a 10 anni fa ero l’ingenuotto che pensava ad una diversità morale del PCI e poi dei suoi eredi. Mi son dovuto ricredere dopo aver vissuto e lavorato nella tana più “rossa” d’Italia, Siena, dal che il mio nick. Epperò la realtà mi lascia sempre più stupito a vedere questi ex compagni con quale disinvoltura immorale si siano messi in affari con ex picchiatori fascisti, terroristi NAR banda della magliana, tutti implicati (ma sempre assolti, figurati…) col peggio dell’Italia, stragi di bologna, uccisioni di fausto e jaio etc… Come se i capi partigiani usciti dai campi di sterminio si fossero messi in affari con le SS.
    Va bene che il soldo non puzza, ma solo ad avere contatti con sta gente siamo in un film di fantapolitica.
    Ecco questo è quello che mi ha lasciato a boccaperta. Siamo oltre ogni immaginazione. Superato questo confine, tutto è possibile. Anche che si accordino con la mafia per uccidere i loro stessi compagni antimafia.

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!