Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (23)

  • Gaz

    |

    Finalmente è stato detto che noi italiani non siamo così fessi da scambiarci attentati, gambizzazzioni e uccisioni come regali, non diversamente da svedesi, norvegesi, rumeni, islandesi, svizzeri, etc. etc.
    Una volta ho letto che nel dopoguerra il numero di attentati, feriti e caduti è degno di una guerra.
    C’è anche il discorso della destabilizzazione economica … e di certi paesi amichi che sarebbe meglio perdere piuttosto che trovare.
    D’accordo l’omertà, d’accordo porgi l’altra guancia, ma siamo così messi male e imbelli da non saper assestare una risposta che sia una a questi stronzi? Siamo il pungiball internazionale col pretesto del comunismo prima, e ora dei barbari populisti? Dopo je suis Charlie abbiamo scoperto che ci sono vittime di serie A e vittime a perdere, tanto più in Francia, che ha ospitato e ospita fior di bella gente (Cesare Battisti p. es.). Perchè non ci sbarazziamo della criminalità organizzata? Macron che sta preparando ?
    “C’è un tempo per amare e un tempo per odiare,
    un tempo per la guerra e uno per la pace.” (Qoelet 3, 8)

    Reply

  • Pimander

    |

    Ma va che l’informazione e’ il cuore di ogni governo ed il motore della strategia indiretta.
    Solo che, come spesso accade, il professore si ferma ad una constatazione e non ci fornisce elementi guida per un sano convincimento, per la creazione di una cultura etica condivisa, per aiutarci a ragionare.
    Ad esempio:
    La strategia indiretta e’ piu’ o meno etica di una strategia della tensione?
    Che dobbiamo fare noi poveri mortali, allontanarci dai social media per vanificare la base informativa di chi intende conquistare il potere politico vincendo l’elettore dicendogli quello che vuol sentire (individuato dall’intercettazione dei commenti sui social media)?
    Rassegnarci ad una distanza sempre maggiore tra indirizzo politico e noi?
    Batterci per il vincolo di mandato per ritiralo a chi promette in campagna elettorale di “ritirare tuttle le nostre truppe all”estero” e poi finanzia altre missioni?
    Ci dia indicazioni, professore, e’ quello che ci aspettiamo da uno studioso.

    Reply

  • Horace

    |

    Vede prof Giannuli, io credo che il conflitto siriano in materia una serie di cose ci ha detto e non tutte a favore della sua tesi. La prima cosa è che il tentativo USA di scalzare Assad con eserciti del tipo mercenario, travestiti da esercirti jiadisti è fallito davanti ad un paese che chiamando a raccolta i suoi cittadini e alleati li ha battuti per motivazione e grazie alla tecnologia russa che, e questo nessuno lo dice, ha unito una orte motivazione da parte delle forze russe che sul campo si sono spese con dedizione encomiabile. Merito soprattutto del fatto che il popolo russo, meglio e più di quelli occidentali vede bene chi sono i suoi nemici e i suoi amici. A dispetto di qualsiasi tentativo dei servizi segreti occidentali di sviarlo. L’Inteligence è fondamentale, ma rimane il fattore umano che in occidente è dei più scarsi del pianeta e nel suo peggiore momento storico. Leggere Pussy cat di Martin Van Creveld per crederci.

    Reply

  • Gaz

    |

    “Domenica mattina prendo l’aereo per una missione sportiva – politica. Vado a mosca a vedere la finale deimondiali e gufare la Francia, perchè di vedere MAcron che saltella non c’ho voglia … “(Salvini, dal discorso della Lega a Barzago).
    E’ una dichiarazione politica di rara insipienza.
    E’adatto o inadatto Salvini rispetto all’importanza crescente del suo dicastero?
    Con politici così aveva ragione Churchill nello sfottere l’intero popolo italiano che confondeva guerra e tifo ai mondiali di calcio per la nazionale azzurro savoia.
    Uno così i francesi se lo pappano a colazione ?

    Reply

  • Gaz

    |

    Signor Ministro degli Interni, visto che ha preso la criticabile decisione di andare a tifare e gufare nelle tribune vip alla finale del Campionato Mondiale di Calcio, che non vede neppure impegnata l’Italia, miauguro che non si abbandoni a manifestazioni da coatto, con esultanze e gestacci fuori luogo o segni di disperazione non degne di un ministro. Cerchi di star cheto. Meno si esagita, meglio è. Non si presenti come un descamisado. Il raffronto sarà anche tra la moda italiana e francese .. ammesso che non si siano già comprata la nostra .. Se proprio vuol fare il presenzialità di qualche utilità, mette in azione i suoi spin doctors per un motto salace, da utilizzare quando avrà il favore della parola in TV, ammesso che le sarà concesso. Lasci ai croati i cartelli in caratteri cirillici e latini sulla vecchia.
    Signor Ministro, la frittata l’ha fatta. Perchè non se sta zitto. CErchi ora di porvi rimedio con un certo applomb.
    https://www.youtube.com/watch?v=nzfwFJqlqb8

    Reply

  • Gaz

    |

    Qui ho gridato a più non posso sulle macronate e sulle intenzioni malevole di Asterix contro l’Italia.
    La ridicola risposta italiana è il Salvini che gufa.
    A proposito di servizi segreti, ecco cosa sta preparando MAcron contro l’Italia.
    Sveglia !!
    Italexit: los francos e i crucchi non sono mai stati nostri amici.

    Reply

  • Gaz

    |

    SAlvini, che sarà allo stadio di Mosca per la finale dei mondiali di calcio per gufare, piuttosto che vedere MAcron, si alzerà e andrà in curva. (fonte il Giornale)
    Vabbè, e che ha risolto con questo gesto? Vedrà male la partita. Tutti gli altri problemi, quelli veri, restano tali e quali.
    Ci manca solo che si avvicini a sputare su Macron o che indossi la maglietta con la scritta “le mie professoressere erano serie”.
    MAcron si incontrerà con Putin e reciterà la parte di MAcron. Salvini al più andrà in curva … non parliamo se poi la Francia vince, sarà pure scornacchiato dai francesi.
    Se le cose stanno così, è meglio che Salvini resti a casa. Poteva protestare in termini politici quando il suo Presidente del Consiglio, Conte, ha incontrato ripetutamente MAcron.
    Che roba è questa goliardata fatta dal vice presidente del consiglio ?

    Reply

  • Gaz

    |

    Mah ! Siamo tutt’ora in una repubblica parlamentare o, senza accorgercene, siamo scivolati in una presidenziale?

    Reply

  • Gaz

    |

    .. non mi sembra che il Quirinale riesca a supplire alla vacanza di sedi della Farnesina e di Palazzo Chigi.
    La debolezza della politica permane immutata..

    Reply

  • Gaz

    |

    14 luglio 1789, assalto alla Bastiglia. Furono liberati quattro falsari, due matti e un libertino e un dissoluto. I falsari tagliarono la corda. I matti e il dissoluto forono portati in processione. Per nobilitare un’impresa così fallimentare si inventarono un’identità fittizia per un prigioniero di alto lignaggio politico rivoluzionario.
    Vatti a fidare dei politici francesi.
    Imbroglioni erano e tali sono rimasti.
    Macron docet.

    Reply

  • Gaz

    |

    La magneficenza di Macron, novello RE Sole è stata oltraggiata a Mosca dalla pioggia che si è permessa anarchicamente di scendere copiosa sulla semipresidenziale persona, infradiciandola tutta, durante la premiazione dei Blues (tristi già nel nome)
    MAcronata più plastica della grandeur francese non poteva esserci. La Russia formichina ha prontamente aperto l’ombrellone a Putin, salvo far uscire a tempo debito gli ombrelli per gli altri. Un copione di efficenza già visto a Yalta. Il Re sole, sul cui imperio non tramonta mai il pressapochismo, non si è degnato neppure di vedere le previsioni meteo per Mosca, esattaemnte come Napoleone in Russia. La pioggia è stato un segno celeste della grandezza di Macron, perchè anche Napoleone fu impanato dalla fanghiglia a Waterloo, a causa della pioggia anarchica.
    Se l’organizzazione di MAcron non è in grado di fare i conti con tre gocce dipioggia, figuriamoci quale visione strageica abbia! Già saranno una superpotenza del XXI secolo, con l’India che sopravanza.

    Reply

  • Gaz

    |

    Non ho visto la partita di calcio dei galletti, ampiamente favoriti, ma ascoltare le esplosioni contenute di esultanza del vicinato ai goal della Croazia è stata una sottile soddisfazione.
    Ancor di più leggere che i turisti francesi sono scappati dalla Croazia per andare a veder la partita a TRieste.
    SAlvini, ma che ci è andato a fare allo stadio. E’ ritonato moggio moggio.
    Qualcuno dica ad Asterix che senza la metà squadra di origine africana, la vittoria avrebbe potuto solo sognarla. Asterix è il presidente della stessa nazione, che dopo aver distrutto mezza Africa, chiude le frontiere ai francofoni di pelle scura.
    E’ permesso scrivere qui la parola mappino?

    Reply

  • Gaz

    |

    Nella Libia sotto i francesi è stata bruciata una bandiera italiana. Già che ci sia arrivata così lontano è strano. Le provocazioni di Asterix si sprecano. Vuole lasciare il cerino acceso dell’implosione dell’Unione tra le dita dell’Italia, predicando bene, ma rozzolando malissimo.
    Non bisogna cadere nelle sue trappole.
    P.s. Il nostro debito pubblico è altisismo, ma pure quello di Parigi non scherza …

    Reply

  • Gaz

    |

    VEro Miao = Miao Vero vuole che presenza della NAto sia più forte nel MEditerraneo.
    Ma egli sa che di essa fanno parte UK e FRancia, gli stessi che hanno bombardato la Libia?
    Alla Difesa che pensano della sua uscita ?
    A Parigi e a Londra uno così fa gongolare.

    Reply

  • Gaz

    |

    Miao Vero = Vero Miao, da buon felino fa le fusa e sonnecchia. Intanto i topi ballano.
    Ho più volte scritto che le sanzioni contro la Russia sono sanzioni imposte da altri europei contro l’Italia, in cambio di zero, per meglio far gli affari loro.
    Salvini, che proviene da zone dove gli effetti delle sanzioni sono più forti, ha detto dalla Russia una verità, che dati alla mano, è sotto gli occhi di tutti.
    Fa bene Salvini a minacciare di porre il veto in sede di Consiglio.
    Alla prova dei fatti quella sottospecie di alleati che la geografia e la politica ci impone sono dei pappamolle. Però sono gli stessi che tutti insieme allegramente bombardarono l’Eni e la Libia.
    Good bye Hillary.

    Reply

  • Gaz

    |

    Illustrissimo Signor Semipresidente Macron, grazie per aver dato gratis uno spettacolo ridicolmente sciovinista da coatto in trasferta allo stadio di Mosca, durante l’incontro con la Croazia.
    Passerà alla storia … del bon ton.
    Evvai con la prossima macronata !

    Reply

  • Gaz

    |

    Il Ministro degli Esteri Moavero ha ripristinato il trattato di amicizia, stipulato al tempo di Gheddafi, con la Libia.
    Si vis pax, para bellum.

    Reply

  • Venceslao di Spilimbergo

    |

    Totalmente d’accordo: le guerre del futuro (tra Grandi Potenze) saranno sempre più portate avanti da servizi di intelligence, oramai fusi o quantomeno fortemente interconnessi con le forze armate “classiche”… vedasi al riguardo, quale esempio, la modifica dello statuto della CIA portato avanti dall’Amministrazione Obama (inerente la creazione di “forze speciali combattenti” sotto il diretto controllo dell’Agenzia, senza dover preventivamente avere alcun permesso dal Pentagono). Complimenti per questo interessantissimo articolo.
    I miei ossequi

    Reply

  • Gaz

    |

    Leggo dall’Avvenire che: “La Procura militare di Roma ha aperto un’inchiesta sulle violenze compiute nel Lazio meridionale, a cavallo tra il 1943 e il 1944, dai soldati delle truppe coloniali francesi … dopo una denuncia formale presentata dalla “Associazione vittime marocchinate di goumiers … per reati contro l’umanità e per crimini di guerra. ”
    Tu non sei Stato.

    Reply

  • Gaz

    |

    Gli utili idioti e la Clinton sono stati determinati nella guerra di Libia, e Parigi lo sa. La nuova forza europea di intervento rapido extra Nato, a comando francese, costruita sull’esempio della rotazione degli aerei di Mussolini, serve oltre che a raccogliere e a tacitare in anticipo gli utili idioti, ad avere uno strumento più consistente per la penetrazione colonialed in Africa, perchè le mezze brigate franze si possono rivelare dei mezzi fallimenti. Putin non ci ha fatto neppure caso. Macron ci ha provato con l’Italia, che pure ha ragguardevoli forze armate, ma oltre Madama/Niger non ha avuto. Manu con i fidi HBL starà preparando qualche avventura al sole, forse dei deserti. Impegnandosi, Asterix potà riuscire a inguaiare la nuova superpotenza del XXI secolo e gli utili dioti.

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!