Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (21)

  • Gaz

    |

    Un grafico può essere eloquente:
    https://keynesblog.files.wordpress.com/2012/08/debitopil.jpg
    tanto più se accompagnato da nomi e cognoni, senza guardare in faccia nessuno:
    Forlani, Spadolini I e II, Fanfani V, Craxi I e II, Fanfani VI, De Mita, Andreotti VI e VII, Amato I.
    Erano gli anni in cui le finanziarie somigliavano a “buone tesi di laurea” senza però ricavarne le necessarie conseguenze politiche da parte di chi faceva critiche così dure, solo a parole.

    Reply

  • Gaz

    |

    .. se si allarga lo sguardo, le cose stanno in modo diverso da quanto piace propagandare ai los nordicos.
    Macron dovrebbe abbassare testa, occhi e cresta.
    Il vero malato d’Europa non è l’Italia, come piace ripetere a Junker e Moscovici. Purtroppo abbiamo la classe politica che abbiamo:
    https://www.ilsole24ore.com/images2010/Editrice/ILSOLE24ORE/ILSOLE24ORE/Online/Immagini/_Oggetti_Embedded/Grafici/2017/08/31/GRAFICO_Pil-01.png?uuid=0f584486-8e5b-11e7-bd83-cb818020e2cb

    Reply

    • Gaz

      |

      L’infantile e anti italiano Macron, sconfitto dai gilet gialli in Francia, vuole la sua rivincita fiscale in Italia.
      Con tutte le vie a pagamento che la Francia ha, Macron ha chiesto di aumentare del 5% il pedaggio del traforo del Frejus, cioè di sovratassare gli italiani teoricamente al 50% e di impedire il transito ai mezzi pesanti (trasporto merci) non Euro V, cioè precedenti il 2008 …
      Commentate voi …

      Reply

  • Gaz

    |

    … in tutto questo Bribrì trova il coraggio di impegnare 600 mila euro dei contribuenti per rinnovare pavimento e parati dei palazzi presidenziali.
    Bravo Macron, continua così !!

    Reply

  • Gaz

    |

    Voglio sperare che ci sian altri che scrivano dell’avanzo primario et similia, altrimenti sembra che questo blog lo facciamo in due … e non solo per questo argomento.

    Reply

  • Gaz

    |

    Questa è una chicca imperdibile:
    Pamela Anderson:
    ‏The solution is not more Macron or more Salvini, the actually need each other and reinforce each other, the solution can only be a Pan-European awakening across borders and nationalities,which would be able to tackle the deep economic, social and ecological crisis of Europe today.
    Pamela ti votooooooooooooo

    Reply

  • marco

    |

    tutto giusto a mio parere quanto da lei detto. mi ritorna però in mente che basterebbe fare veramente una lotta seria all’evasione per recuperare quanto si paga di interessi. fermo restando il proposito di attuare misure idonee alla riduzione del debito naturalmente.

    Reply

  • Paolo

    |

    Dispiace leggere anche su questo blog i soliti luoghi comuni sul debito pubblico, che sono così tanti che non vale nemmeno la pena di confutare se non il più marchiano, ovvero quello sul numero di dipendenti della PA. Non è affatto vero l’Italia è il paese europeo con il maggior numero di dipendenti. E’ vero il contrario, l’Italia è tra i paesi con *meno* dipendenti pubblici in Europa. Dati Eurostat https://ec.europa.eu/eurostat/cache/digpub/european_economy/bloc-4d.html

    Reply

  • Gaz

    |

    I Carabinieri sono stati capaci di arrestare Pinocchio. Si badi che era minore. Ma era un racconto.
    La Polizia francese arresta oltre 700 studenti .. e come se non bastasse, entra in un liceo, li mette in punizione e li fa inginocchiare con le mani in testa.
    Macron fa del terrorismo psicologico. Grida al colpo di stato .. tanto lo stato è lui .. ma è inadatto. E’ di pasta frolla con i forti, mette la coda tra le gambe e si rintana, al più borbottando o ringhiando.
    Come risolve i problemi Manu? Raddoppiando il numero di agenti a Parigi. Un sindacato delle forze dell’ordine si è parzialmente tirato indietro. Un vuoto che sarà colmato da altri non così popolarmente saggi.
    Manu-Manu e Bribrì sono spariti. Non si sa dove si sono nascosti. Il cerino dell’ordine è in mano al Primo ministro Philippe, possibile capro espiatorio. Gli succederebbe il generalon/generalissimo Pierre de Villiers, famoso per aver sfanculato Macron sui tagli di bilancio alla difesa, aver sbattuto fragorosamente la porta con le sue dimissioni e non essersi fatto rabbonire da Manu. Asterix capisce solo il linguaggio forte.
    Il messaggio è chiaro. Il Presidente non è intenzionato a lasciare la poltrona. E’ disposto pure a dichiare lo stato d’assedio se domani, cioè sabato, la situazione degenererà … o qualcuno soffierà sul fuoco dei disordini per criminalizzarli e poi soffocarli con la forza.
    La rilettura dell’assalto ai forni di manzoniana memoria è sempre attuale.

    Reply

  • Gaz

    |

    La portaerei Charles De Gaulle è ormeggiata nella Senna nei pressi di Parigi con la sua forza aerea pronta ad intervenire sui manifestanti ?? Così non spavanta nessuno. Incita semmai.
    Questo è fuori controllo.
    Ricovero !
    Manu vai a dormire.

    Reply

  • Gaz

    |

    Ve lo ricordate l’arrogante Macron che al pensionato che lamentava la perdita del potere di acqusito rispondeva di non lamentarsi e che non era vero ? E agli italiani additati come lebbrosi ?
    Ora non sa che dire.

    Reply

  • Gaz

    |

    Uniamo i punti.
    I francesi sono arcistufi della fallimentarietà delle macronate e di doverne pagare il costo. Tirano le orecchie a Manu.
    La nave Acquarius, mi pare II, dall’Atlantico naviga verso il Mediterraneo senza trasponder. Giace in un porto francese, senza che riesca ad ottenere uno straccio di bandiera di comodo.
    Haftar, che al pari degli altri semipresidenti africani telecomandati, non si muove senza che Mr. Africa dell’Eliseo non voglia, viene attratto nell’orbia diplomatica italiana.
    Siccome la politica non si fa con le belle parole … Macron pensa di tassare l’Italia.
    89.000 uomini vengono chiamati a proteggere la presidenza di Macron. Addirittura, raschiano il barile e ne prendono 600 dall’Africa.
    Cosa pensano all’Eliseo? Piegati giunco, finchè la piena non passa. Questo sarà il succo del discorso che Macron terrà la prossima settimana

    Reply

  • Gaz

    |

    Qualcosa non torna
    Bernard Henri Levi si è schierato decisamente dalla parte di Macron contro i gilet gialli scesi in strada per protestare, perchè impoveriti … e sono stati malmenati dalla Gendarmeria.
    In Libia BHL si schierò contro Gheddafi e a favore dei rivoltosi, perchè non erano garantiti i diritti umani, ma in i libici stavano molto bene, rispetto alla media degli africani … e della tutela dei tradizionali diritti di libertà oggi non ne parla più nessuno, neppure BHL.
    Semplice, no ?

    Reply

  • Gaz

    |

    300.000 euro per il trucco di Bribrì a spese dello stato …
    Ma che film vede Macron al risveglio ??

    Reply

  • Gaz

    |

    Una scheda sulla crescita dei gilet gialli è contenuta in agi.it Esteri da titolo
    “Gilet gialli, il nuovo algoritmo di Facebook che ha favorito la rivolta”.

    Reply

  • Gaz

    |

    Domenica. 136.000 manifestanti, tanti quanti la domenica precedente, in tutta la Francia. 1732 fermati. 1220 arresti … da sommare ai precedenti …
    Si può governare così un paese, facendo inginocchiare i liceali? E’ quel tale un personaggio con cui intrattenere rapporti come se nulla fosse successo, attese le sue lezioni non richieste di democrazia propalate ai vandali del sud Europa?
    Perchè in Birmania i paesi vicini consigliarono al Generalissimo presidente dittatore in sella di dimettersi e in Francia non si può fare?
    Questione di latitudine e longitudine ?

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!