Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (3)

  • Avatar

    leopoldo

    |

    rimane la questione Lula e Dilma hanno gestito la corruzione, hanno fatto finta di non vedere, o evitano un processo nel quale non hanno niente a che vedere? l’articolo non chiarisce la questione

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Film già visto.

    Reply

  • Avatar

    M

    |

    Le accuse lanciate contro Lula, ammesso che siano fondate, riguardano illeciti di entità microscopica, mentre l’uomo ha i meriti che nessun altro politico brasiliano neanche si sognava di raggiungere, per paura di dispiacere ai signori del Nord America. Viceversa gli illeciti dei magistrati e degli organi di polizia giudiziaria potrebbero offrire materia per un nuovo film di Costa-Gavras, da intitolare magari “A Confissão Curitibana”.
    Dunque la situazione è sì di difficile lettura, ma non troppo: il Brasile “deve” ad ogni costo ritornare sotto piena influenza statunitense e distaccarsi da quella cinese, perché quando il gioco imperiale si fa duro i vassalli devono rimettersi in riga e la recessione indotta con strumenti finanziari è il principale strumento di coercizione da adoperare sulle “masse pigre di cervello”, affinché si diano la zappa sui piedi.
    Su questo punto c’è un dettaglio interessante da notare, la Stepchild Adoption brasiliana. Non è ancora legge del Parlamento, ma solo giurisprudenza della Suprema Corte. Due donne brasiliane già oggi possono legittimamente decidere di mettersi insieme, e, per sbarcare il lunario, una di loro può partire come contractor al soldo dei signori del Nord America lasciando i figli all’altra. Se invece intervenisse il parlamento ed esplicitasse il divieto alla Stepchild Adoption, questa potrebbe essere definitivamente cancellata dall’ordinamento giuridico brasiliano, togliendo a coloro che stampano valuta internazionale dal nulla, il più cospicuo bacino di reclutamento femminile dell’America Latina. Ed ora che la “Légion Neolatine Orientale” si sta formando, guarda caso a guida Franco-Belga (ma sotto ferreo controllo statunitense per andare a rompere le uova nel paniere asiatico), occorre riportare il pianeta Brasile nell’orbita del sole anglosassone, anche sotto il profilo parlamentare.

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!