Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (14)

  • Avatar

    ilBuonPeppe

    |

    Bei tempi quelli in cui i colpi di stato avvenivano con i militari, armi in pugno, che entravano a palazzo. Oggi invece i colpi di stato li fanno governi e capi di stato: non c’è lo stesso pathos…

    Reply

  • Avatar

    leopoldo

    |

    Napolitano ieri è stato sconfessato un po’ da tutti e Renzi a detto che con le riforme se le modificano troppo al senato alla camera le riaggiustano, insomma il solito gioco del rimpiattino, che la maggioranza istituzionale adora.

    Mi sembra che parlare di colpo di stato sia irreale, io userei l’espressione conserva di stato senza data di scadenza per i conservanti e metodi di custodia leggere l’etichetta( chi sa dove l’hanno messa??).

    ad esempio molti dicono che 800.000 firme per presentare un referendum siano troppe, perché cmq si raccolgono sempre almeno un terzo in più. Ma quando la legge sul referendum fu fatta la popolazione italiana numericamente non era la attuale, ma questo poco importa, invece lo strumento del referendum per essere efficace l’opinione referendata deve essere ampiamente condivisa (tra favorevoli e contrari) altrimenti si rischia, come è successo, che il referendum sia un orpello legislativo inutile( come dimostrato da Pannella).

    Reply

  • Avatar

    pietro

    |

    sarebbe buona cosa far conoscere ai compagni che cantavano bella ciao mentre regalavano 7,5 miliardi di € alle banche, la vera storia di napolitano, anche qella privata. quando, come avvocato, manipolava il popolo per arrivare a fini meschini.
    potrebbe darsi che lo amerebbero anche di più.

    Reply

  • Avatar

    alessandro

    |

    Il vero problema è che quando il 40% e più degli Italiani se ne renderà conto sarà sempre troppo tardi. Questi buffoni che governano giustificano tutto col regolamento alla mano, dicono il regolamento lo consente, non hanno un briciolo di senso civico, sono degli individui che si accontentano della groria momentanea, non hanno una visione futura su nulla, campano alla giornata. Incompetenti, presuntuosi e buffoni vassalli di Re Giorgio l’immortale che và in vacanza sempre nel momento meno opportuno per defilarsi.

    Reply

  • Avatar

    carlo celsi

    |

    Gentile prof Giannuli,
    e se la scelta di una deriva autoritaria (modello putiniano di democrazia) fosse una scelta occulta, condivisa da diversi attori dello scenario istituzionale e finanziario italiano, atta a gestire un futuro in cui la crisi economica renderà incontrollabile l’ordine pubblico?
    Un futuro di scontri sociali, disordini di piazza, scelte impopolari, ecc.
    Un tale scenario evoca poco rassicuranti regimi sudamericani.
    Cosa ne pensa?
    Grazie

    Reply

  • Avatar

    carlo celsi

    |

    Gent. Prof. Giannuli,
    Che ne pensa dell’ipotesi che una deriva autoriataria sia la scelta condivisa di vari attori dello scenario politico-istituzionale- finanziario italiano, atta a gestire gli esiti sociali della drammatica crisi economica alle porte?
    Una crisi che poterà scelte antidemocratiche e impopolari; la “gestione2 di proteste di piazza; l’adozione di leggi specali, ecc.
    Che ne pensa di questo scenario da dittatura argentina?

    Reply

  • Avatar

    cinico senese

    |

    E’ la fase terminale della crisi istituzionale iniziata 20 anni col referendum che ha preferenze e proporzionale, inserendo la legge maggioritaria in una costituzione parlamentare modellata sul proporzionale; lì è iniziata la deriva verso un sistema bastardo senza contrappesi cioè autoritario. All’epoca si doveva riformare la costituzione ribilanciando. Non l’hanno fatto. Ora formalizzano col cambio costituzionale poi elettorale.
    La novità involuzionaria è che non lo fanno quelli che erano i ns nemici temuti: la destra piduista del vecchio regime, o l’eversore berluskoni, ma il PD! la serpe era in casa.

    Io uso leggere i commenti ai blog repubblica, fuffingtonpost e altri fogliacci di regime per capire la panza della gggente: ebbene provatevi anche voi, perchè io resto raccapricciato dai post degli elettori pd che sono peggio dei berlusconidi, dei alebani, senza alcun senso civico costituzionale, vogliono la dittatura della maggioranza: sono dei transformers forzaitaliotizzati, quando lo diceva il nano era un golpe, ora che lo fanno loro è democrazia. Mi fanno vomitare!

    Ripeto un mio refrain: la partita è stata persa nel momento in cui non trattando col Bersani indebolito, Grillo ha dato la stura alla futura maggiornanza del nazareno con : 1) l’elezione di Napolitano 2) l’entrata in scena del caudillo Renzi vs Bersani.
    Ora col 40% la loro sicumera e prepotenza è illimitata. E siamo in un cul de sac: o così o elezioni che gli ridanno altro 40% o referendum che lo plebiscita.

    Napolitano non mi meraviglia più: esce a gambe tese da parecchio.

    Grillo – a bordo del suo yacht – e M5S è inutile che gridino al golpe ogni giorno senza accettarne le conseguenze: ossia – come disse D’Alema una volta a proposito del dare del golpista al berluska – scendere in piazza e fare come hanno fatto i partigiani.

    @carlocelsi: magari ci fossero moti di piazza con repressione violenta, almeno usciremmo da questo cazzo di cloroformio in cui è gettata l’Italia. Te lo devi augurare.

    Reply

  • Avatar

    cinico senese

    |

    errata corrige “E’ la fase terminale della crisi istituzionale iniziata 20 anni col referendum che ha ELIMINATO preferenze…..

    Reply

  • Avatar

    luigi

    |

    @carlo celsi, la Sua ipotesi circa la deriva autoritaria ha elevate probabilità di essere fondata. Non credo ad un finale modello dittatura argentina (per intenderci con qualche decina di migliaia di Desaparecidos) bensì ad un regime autoritario al cloroformio,
    Speriamo bene

    Reply

  • Avatar

    Enrico

    |

    Ma la corte costituzionale che dice di un un governo eletto da un parlamento nato con sistema elettorale incostituzionale? Ingenuità o inutilità pensare di rivolgersi al tribunale europeo?

    Reply

  • Avatar

    Riccardo

    |

    Sembra un referendum (o un ricatto): volete voi la monarchia o la deriva elitarista e oligarchica “Gelli style”?

    Nel dubbio un po’ di stucco e formalina per il Re (“sempre sia lodato per saggezza e lungimiranza, l’altissimo veglia sul reame e sul volgo inconsapevole”), hai visto mai dovesse durare ancora a lungo… Ché la repubblica s’è già squagliata da un pezzo e tocca agli italiani rifarla comunque, piaccia o non piaccia. O aspettiamo la mitologica Europa dei popoli?

    Reply

  • Avatar

    vincenzo

    |

    Sicuro che mi è sfuggito. Mi segnala dove Napolitano minaccia di sciogliere le camere?
    Grazie.

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!