Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (28)

  • Avatar

    MAURIZIO BAROZZI

    |

    Eccellente disanima dei fatti. Però il problema vero sarebbe quello di opporsi a quelle strategie indicate in apertura di articolo e che hanno ancora bisogno di tempo per maturare. Se quelle strategie, di ordine mondialista vanno in porto, compresa la totale liquidazione del patrimonio pubblico rimasto, possiamo tutti tapparci e casa e sopravvivere alla meglio.

    Reply

  • Avatar

    Davide

    |

    Meno male che esiste questo sito, nel quale posso leggere analisi interessanti e pensarci sopra. Certo che questi articoli permettono anche di “annusare” il putridume di questo Paese.

    Reply

  • Avatar

    leopoldo tosi

    |

    al di là del analisi ci sono i seguenti fatti aquisiti:
    – il serbatoio di voti di B. sono sempre + di 4.000.000, difficilmente possono calare . Ciò non lo pone al disopra della legge. (astensione a destra ?!? )
    – B. è estremamente simpatico e empatico col popolo italiano, anch’io mi diverto a vedere le sue performance in tv sendo anziano questa sua capacità potrebbe ridursi
    – B. purtoppo non è mimnimamente interessato alla gestione della cosa pubblica se non per interesse privato

    chi sa quale sarà il cadavere che trasitera lungo il fiume 😕

    Reply

  • Avatar

    montanari maria carla

    |

    e secondo hanno l’intelligenza politica per tutto ciò? e soprattutto se accadesse qualcosa dirante questi mesi runati ?? seconfo me b non c’è la fà a stere zitto

    Reply

    • aldogiannuli

      aldogiannuli

      |

      montanari maria cala: Previsione azzeccatissima, il Cav non ci sta ad un gioco cosi raffinato ed a starsene zitto

      Reply

  • Avatar

    Ambretta Caleri

    |

    Esilarante e tragico nello stesso tempo!!! Grazie Aldo che ci fai ridere e pensare ( il massimo!)…

    Reply

  • Avatar

    Mirko G. S.

    |

    Perchè vorrebbe svendere Finmeccanica et affini? Grazie.

    Reply

    • aldogiannuli

      aldogiannuli

      |

      Mirko: è il dibattito in corso sulla vendita di asset per abbassare il debito dello stato

      Reply

  • Avatar

    Marco Cingolani

    |

    si, ma secondo lei quale sarà lo scenario più plausibile? io ho troppa paura che ne uscirà veramente sano e salvo ed allora si che l’italia sprofonderà con i brindisi di quei milioni di…..(non mi viene l’insulto ed il disprezzo per definirli) persone che lo voteranno ancora

    Reply

    • aldogiannuli

      aldogiannuli

      |

      Cingolani: secondo me Berlusconi non si fiderà del piano e crollerà tutto in poche setimane. Però potremmo votare in Primavera anzicchè in autunno perchè Napolitano potrebbe imporre un governo di minoranza e di scopo per fare la legge elettorale (complice anche la sentenza della corte costituzionale in arrivo e l’impossibilità di votare fra dicembre e gennaio)

      Reply

  • Avatar

    Dombrechi

    |

    sì, tutte le strategie proponibili per salvare i glutei a b. sono essenzialmente basate sulla dilazione, ma nello specifico caso il rischio è che, con altri processi in dirittura d’arrivo, la palla di neve diventi valanga. e a quel punto anche i sanbernardo non potrebbero che prendere atto del disastro e andare a farsi una ciotola di crocchette. e poi sei davvero sicuro che riesca a fermare gli altri processi? mmmmmm…

    Reply

    • aldogiannuli

      aldogiannuli

      |

      Dombrechi: non sono affatto sicuro che riescano a fermare i processi e non sono affatto sicuro che la manovra riesca, è solo un “piano di battalia” per come potrebbero pensarlo lorsignori, poi, si sa, puoi fare i piani che vuoi ma non è detto che riescano. Mentre le altre condanne non sarebbero un problema perchè la grazia estingue anche diverse pene considerate insieme, non è necessaria una grazia per ogni condanna.

      Reply

  • Avatar

    Mirko G. S.

    |

    Ah OK.

    Reply

  • Avatar

    giovanni

    |

    1: “l’istituto della grazia a ripetizione, come un blocchetto di biglietti di tram, ancora non esiste.”
    da Napolitano mi aspetto questo ed altro, l’unica cosa che lo trattiene è che sarebbe un aiuto troppo spudorato. E ci sono delle reazioni non prevedibili. Per esempio, se milioni di italiani onesti, preso atto che per Napolitano l’evasione NON è un problema, visto che danno la grazia in 5 minuti a uno che ha rubato al fisco (e quindi AI CITTADINI ONESTI) 300 milioni di euro di tasse evase, facessero lo sciopero fiscale contro un presidente che abbuona l’evasione colossale di Berlusconi? Sarebbero tanti soldi in meno (visto che solo gli italiani onesti pagano le tasse) nelle casse dello stato, e hai voglia a svendere Finmeccanica and co per fare pari!
    2. “il PD perderebbe 1/3 dei voti in poche ore”. EMbè? Anche tra 2008 e 2013 ha perso un terzo dei voti governando un solo anno con Berlusconi dietro il paravento Monti, eppure lungi da capire la lezione hanno insistito e sull’ennesimo governo PD-PDL ci hanno messo sopra la faccia di un piddino e la maggioranza dei parlamentari (quelli del PD tra camera e senato sono il doppio dei PDLini). Evidentemente di perdere voti non gliene può fregare di meno, contano sul fatto che l’astensione cresca anche a destra e che Grillo continui a fare l’incosciente per sopravvivere con molti meno voti di quelli con cui vinceva ai tempi di Prodi.
    Passiamo alla nebbia di guerra piddina:
    1. ok che gli elettori del PD sono talmente fessi da essere ancora convinti che sia un partito di sinistra, ma per il 90% di loro certezza del diritto vuol dire che il pregiudicato Berlusconi sconti la pena ed esca dalla politica entro tre mesi al massimo, qualsiasi altra misura verrebbe vista, giustamente, come l’appoggio dichiarato a un pregiudicato.

    “La decadenza per effetto dell’interdizione dei pubblici uffici può diventare operativa solo dopo che la corte d’Appello di Milano ne ricalcoli la durata dopo il verdetto della Cassazione che la obbliga a farlo. Il che, a far presto, significa febbraio, ma, con un po’ di buona volontà e qualche trucco, ce la tiriamo sino a giugno.”
    La tiriamo chi? Dipende esclusivamente dalla corte d’appello, che per riformulare una pena accessoria non deve nemmeno fissare un’udienza: la cassazione non ha detto “rifate il processo”, ha detto “come pena accessoria non dovete dargli 5 anni in base alla legge x come avete fatto, ma 3 anni in base alla legge y”, quindi in 5 minuti si fa un copincolla della motivazione della cassazione relativa all’interdizione, si convocano le parti per la lettura del pezzettino di sentenza da riformulare e la nuova formulazione diventa immediatamente esecutiva.
    ” l’Autorità giudiziaria deve decidere sull’accoglimento: se va bene sei mesi per l’iscrizione a ruolo, poi con qualche opportuno incidente procedurale (che si intende per “effetti penali”? Chiediamolo alla Cassazione…) ce la tiriamo sino a giugno ”
    anche qui, mi sembra che esageri decisamente. L’affidamento in prova ai servizi va deciso subito, non è mica un nuovo processo su cui si può mettere a discutere, fare udienze e appelli e cassazioni.
    Quanto al voto in aula, nessuna vibrata indignazione di Epifani potrà cancellare il fatto che una parte del PD è non alleata, ma alle dirette dipendenze di Berlusconi, e questo a un elettorato che ha già perso la pazienza basterà e avanzerà per chiudere per sempre con quel partito. Anche perchè l’unico modo per rendere credibile l’indignazione è espellere dal partito i salvatori di Silvio, cosa che ovviamente Letta non si può permettere per sopravvivere, e quindi la presa in giro degli elettori sarà plateale.

    In ogni caso tutte queste sono chiacchiere rispetto all’ordigno fine di mondo che scoppierà a dicembre, ovvero la Consulta che si pronuncerà sulla legittimità del Porcellum. Se lo dichiarano illegittimo, automaticamente TUTTO il parlamento decade, e le elezioni saranno obbligatorie.

    Reply

    • aldogiannuli

      aldogiannuli

      |

      Giovanni: la fai troppo facile, sia per il ricalcolo che per l’affodamento. Per il ricalcolo la Cassazione non ha detto “datagli tre anni) ma “applicate la legge che prevede un massimo sino a tre anni” e in questo la difesa può inserirsi. Così per l’affidamento occorre istruire un vero e proprio procedimento per dedidere se accogliere o no la proposta. E l’iscrizione a ruolo qualche mese (diciamo sei) la comporta.
      Del tutto errata è invece l’idea che una dichiarazione di incostituzionalità del Porcellum porti automaticamente allo scioglimento delle Camere. Esiste il principio della conservazione degli atti, per cui il Parlamento resta in carica , in teoria, sino a fine legislatura, sia perchè, applicando il tuo ragionamento, dovrebbero decadere anche il governo ed il Presidente della Repubblica (eletto da questo parlamento) per cui non ci sarebbe neppure chi potrebbe indire nuove elezioni e nkon ci sarebbe neppure come votare perchè la legge residuata dall’intervento della Corte non sarebbe tecnicamente completa ed applicabile.

      Reply

  • Avatar

    leopoldo tosi

    |

    la questione per b. è come avere la fedina penale pulita, per godere i suoi diritti civili, qualsiasi strateggia deve portare a questo fine, altrimenti se vuole giocare deve modificare i suoi limiti (il che non gli impedisce di inveire sulle ingiustizie subite, povera stella)

    http://www.portaldiritto.com/fedina-penale.htm

    Reply

  • Avatar

    giandavide

    |

    è probabile che il filmino che scorre nella testa del nano sia più o meno questo. ma come strategia fa acqua da tutte le parti, dato che si basa sul fatto che tutto il mondo debba restare immobili e lasciare fare tutto al banana e ai suoi. ma non credo che il mondo si fermerà un momento, come dice gimmy fontana, e che in fondo il piano di letta non sia meno balordo del piano della santanchè, che vede un improbabile berlusconi in carcere: nel primo caso si salvano le aziende, nel secondo caso si salva la rilevanza politica. il banana dovrebbe scegliere: o la moglie piena, oppure la botte ubriaca.

    Reply

  • Avatar

    Adele Marini

    |

    Professor Giannuli, come potrà vedere dalle mie recensioni ai suoi libri, sono una sua ammiratrice da sempre. Complimenti per l’analisi della situazione politica: è in assoluto la più lucida, la più completa, la più realistica,la più lungimirante e, per questo, la più catastrofica mai fatta fino a questo momento. Purtroppo in Italia la circolazione delle idee è più scarsa di quella del denaro ma prometto di fare del mio meglio per divulgarla.

    Reply

  • Avatar

    MAURIZIO BAROZZI

    |

    Caro Giannuli,
    lei lancia, così, una affermazione alquanto delicata: dice che la vendita degli asset dello Stato avverrebbe per abbassare il debito dello Stato.
    Ma si è mai reso conto che il debito dello Stato è un falso, una truffa, un meccanismo perverso imposto alle nazioni dall’Usura bancaria internazionle? Si è mai chiesto come esattamente nasce, come mai che lievita esponenzialmente ed è praticamente impossibile azzerarlo, se non riappropriandosi della emissione monetaria, appannaggio e feudo di banchieri privati, mascherati dietro Banche Centrali quali in Enti di presunto “diritto pubblico”, che poi non vuol dire niente, perché quello che conta è la effettiva proprietà mascherata dietro quote azionarie,, ma sostanzialmete in mano a poche famiglie di Alta finanza internazionale.. Vogliamo portare lo sguardo su certi Istituti e Organizzazioni mondialiste, nate a Bretton Wodds nel 1944 a compimento di una strategia, iniziata nel 1913 con il varo del Federal System in America, che garantisse i parametri di riferimento monetari, l’usura e il potere ai banksters. Parlo del FMI e della Banca Mondiale viri centri gangsterici atti a imporre alle nazioni, private della loro sovranità, prestiti ad usura dietro l’obbligo di condizionare le loro politiche economiche e il loro sviluppo sociale, in funzione degli interessi dei banksters. Se diamo questi meccanismi per scontati, allora è ovvio che tutto è conseguenziale e quindi anche devolvere ogni sostanza dello Stato, imponendo tasse e prendendola da lavoro, pensioni e sanità, per far fronte a questo debito pubblico. E’ quello che fanno tutti i partiti, tutti i politici, tutti senza eccezioni, dimostrando di essere veramente i camerieri dei banchieri. Ma del resto oggi si entra in politica esclusivamente per interessi personali, per migliorare il proprio stato professiole, per raschiare il barile di quello che può concedere una nomina al Parlamento. Di fatto si è dei veri e propri “camerieri dei banchieri”.

    Reply

    • aldogiannuli

      aldogiannuli

      |

      Barozzi: scusi ma lei dicve a me che sarebbe una truffa? Sfonda una porta che non c’è, ne sono convintissimo

      Reply

  • Avatar

    Paolo

    |

    A me sembra che nel suo messaggio Napolitano abbia detto a Berlusconi che è disposto a lavorare a una soluzione a partire dal fatto che accetti un ruolo più defilato da a qualcun altro la guida del centrodestra, ma che nel caso Berlusconi non accetti la soluzione farà andare avanti il governo.
    Non è ipotizzabile che Napolitano lavori a spaccare i berlusconiani in Parlamento per garantire comunque una maggioranza a Letta senza i voti dei fedelissimi di Silvio?

    Reply

  • Avatar

    MAURIZIO BAROZZI

    |

    No, ovviamente non era a Lei, era per dare il senso del discorso

    Reply

  • Avatar

    Salogni Claudio

    |

    In sintesi sarebbe tutta un’altra storia se avessimo un VERO UOMO invece che un MONARCA.
    Si accettano smentite purchè attendibilmente documentate

    Reply

  • Avatar

    massimo

    |

    La soluzione è solo una: Silvio in galera o al massimo ai domiciliari cancellato dalla vita politica del paese dopo 20 anni da incubo e nuove elezioni, al massimo a primavera.
    Io aggiungerei anche Napolitano che si dimette e subito dopo viene impiuutato per attentato alla Costituzione, ma mi rendo conto di essere un’idealista senza speranza…

    Reply

  • Avatar

    leopoldo

    |

    ma la via più semplice per salvare b. non è abolire le leggi per l’impedimento? di conseguenza anche organi dello stato ecc..;-(

    Reply

  • Avatar

    Giovanni Talpone

    |

    Visto che a pensar bene, non ci si azzecca mai, azzardo una previsione: sarà Matteo Renzi ad offrire una qualche soluzione a SB, contestualmente alla sua autocandidatura a guidare il partito, il governo ecc. Così farà fuori la Bindi, Vendola e le altre anime belle, e diventerà il pupillo di Napolitano, che potrà andare in pensione sereno.

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!