Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (36)

  • Avatar

    Germano Germani

    |

    L’Alba Dorata di Grecia ricorda molto la britannica loggia massonica Golden Down,di cui uno dei più noti suoi esponenti, fu il mago nero Alesteir Crowley, a cui si rifà in gran parte dell’attuale magia nera in auge in occidente. Alcuni studiosi si rifanno agli insegnamenti di Crowley per affermare che fu il lievito occulto del nazismo. In realtà Alesteir Crowley fu espulso negli anni venti dalle autorità del regime fascista da Cefalù in Sicilia, ove soggiornò per breve tempo e ove aveva aperto un tempio che praticava con i suoi adepti, la magia sessuale. Sebbene tenuto in alta considerazione da Julius Evola, il “barone nero” italiano, ispiratore di Ordine Nuovo nel dopoguerra, durante il secondo conflitto mondiale collaborò coi servizi segreti britannici in funzione anti nazista.In Germania la Golden Dawun non ebbe nessun seguito durante il nazismo. Quindi la questione è molto più complessa e contradittoria di quella che apparentemente e superficialmente appare.Per comprendere il fenomeno di Alba Dorata, bisogna tenere presente come ha scritto Giorgio Galli nel suo libro “Il nazismo magico” anche dell’aspetto esoterico( o magico) di taluni movimenti politici, come fu per il nazismo hitleriano.Ovviamente non so se è il caso di Alba Dorata greca, oppure se si tratta solo di una coincidenza occasionale, ai posteri l’ardua sentenza.

    Reply

  • Avatar

    leopoldo

    |

    bisogna dire che i greci sono stati abastanza saggi di farli uscire con le manette ai polsi.

    qualche anticorpo lo hanno ancora. è sorprendente il silenzio che c’è sull’argomento in italia e resto d’europa

    Reply

  • Avatar

    MAURIZIO BAROZZI

    |

    Siamo alle solite, qui ci fate diventare tutti “complottisti”. Io non conosco esattamente il fenomeno Alba Dorata, ma se veramente è nei termini che il libro espone, allora mi è chiara una cosa che, del resto, ho sempre sospettato, in virtù di come lavorano le Intelligence occidentali.
    Il gioco è nel far assere ualcuni contenziosi, alcune tematiche serie e delicate nelle mani dell’estremismo tinto di “nero”, in modo che vengano criminalizzate e si autosconfessino da sole.
    Non è un mistero che negli USA le organizzazioni neo naziste, quelle che si vestono come a carnevale da SA o SS, sono tutte finanziate e controllate dalla Cia e addirittura alcune – è stato dimostrato – sono state fondate da ebrei. E’ evidente a chi giovano.
    Ora, quale è il problema vero che sta sconvolgendo e attanagliando tutta l’Europa e non solo, ma in particolari paesi “deboli”, come la Grecia, la Spagna e l’Italia?
    E’ il sistema mondiale dei banksters, l’usura internazionale legalizzata, l’emissione della moneta in mano alle banche centrali di proprietà privata, il turbo liberismo capitalista che ha spazzato via ogni minimo stato sociale. A questo gravissimo problema si aggiunge anche una immigrazione incontrollata che causa non pochi problemi e reazioni nella popolazione.
    Per chi ha interesse a che queste tematiche non assumano una valenza rivoluzionaria o comunque creino enormi fastidi ai banksters che operano attraverso l’EU e ora hanno anche la forza di imporre loro uomini, i “tecnici”, alla guida dei governi, quale migliore cosa che vengano prese in mano, queste tematiche appunto, o almeno così appaia all’immaginario collettivo, da movimenti di destra, exnofobi e di coloritura neonazista, vera o presunta che sia? Tutti movimenti che non possono non essere sotto controllo delle intelligence occidentali.
    Ecco che allora anche qui, in questo convegno, invece di parlare di come sia finalmente liquidabile l’usura dei banksters, venga smascherata la truffa del debito pubblico, si parla di pericolo (ridicolo, per quanto possano esserci episodi di criminalità) nazista! Non facciamo ridere.
    E’ la riesumazione di una specie di “opposti estremismi” di famigerata strategia della tensione.

    Reply

  • Avatar

    Robert

    |

    segnalo rifacedomi idealmente al post del 9 settembre l’uscita del libro di Luciano Barra Caracciolo ‘ Euro e democrazia costituzionale’
    Dike editore che tratta l’argomento del fallimento della costruzione europea trovandone la radice nel liberismo di destra (von hayek altri) che ispira e definisce i trattati europei

    Piu’ infomrazioni e una vasta trattazione dell’argomento la trovate nel blog orizzonte48
    (orizzonte48.blogspot.it)

    Piu’ commentatori stanno paragonando la situzione dei paesi euromediterranei ‘creditori’ costretti all’austerita’ per ripagare i propri debiti ‘esteri’
    a quella della germania prima dell’arrivo di hitler e del nazismo al potere

    Il tema è inquitante quanto attuale quindi vi invito a dare un occhiata al libro di ’48’ Barra Caracciolo

    Reply

  • Avatar

    Robert

    |

    con l’accosione qui una recente discussione
    sull’euro a radioradicale
    http://www.radioradicale.it/scheda/392432/

    dove Michele Salvati quasi ammette l’errore
    di legarsi alla germania…o di mettersi
    un cappio al collo alla politica economica e fiscale come disse Guido Carli decidendo e delineando le linee guida dei trattati europei…

    Reply

  • Avatar

    Germano Germani

    |

    I problemi della Grecia e del vecchio continene, sono ben altri e non Alba Dorata; molto saggiamente sono stati indicati da Barozzi. Io credo invece che con una crisi economica devastante, milioni di giovani disoccupati,il fenomeno inarrestabile della globalizzazione,che comporta un afflusso inarrestabile di disperati in Europa, vi è una situazione esplosiva che presto deflagrerà, in una guerra mondiale, di tipo razziale.Tale guerra fu già profetizzata da Oswald Spengler nel 1918 (ma anche da Telesio Interlandi negli anni trenta) con la conseguenza che il colore della pelle, sarà la divisa del futuro soldato.Del resto la storia c’è lo insegna: guai agli inermi che spremono il loro liquido lacrimale per le presunte disgrazie altrui e non per le proprie.L’occidente porcilaia soccomberà e l’arma di distruzione delle masse beote occidentali sarà il ventre fecondo delle donne africane ed islamiche.E’ la nemesi storica che ci presenta il conto:sarà un incubo dei peggiori mai vissuti…

    Reply

  • Avatar

    Mirko S.

    |

    Peccato. Da MI a NA col TAV impiegherei un’eternità. Non la potevate fare alle 16:00?

    Reply

  • Avatar

    giandavide

    |

    a parte il germani in versione voyager, che partendo da un’assonanza effettua un’esegesi molto interessante (mi piacerebbe leggere il significato esoterico-nominalista dell’affermazione da stadio “forza italia” a sto punto), noto come sia interessante la logica del barozzi: la cia paga dei movimenti perchè distraggano la popolazione, ma casualmente, gli argomenti scelti dalla cia sono quelli giusti, con i quali si può curare la società malata. e quindi risulta che la cia sa cos’è il meglio per curare la società malata. quindi la cia aiuterebbe il mondo neonzaificandolo. un attimo, sembra che la cia stia sbagliando tutto, quando arriva l’argomento determinante: l’antinazismo che dileggia le buone cause naziste in modo che la lotta dell’estrema destra sia vanificata. bello. bello. bello. fini perle di logica deduttiva. complimenti per i comlimenti.
    poi che ci siano stati degli esperimenti dell’economia fridmaniana in ambiti golpisti che molto hanno da spartire con il milieu di alba dorata è solamente un caso: figurati se le destre, dopo avere preso il potere lo cedono alle multinazionali…

    Reply

  • Avatar

    Gabriele

    |

    secondo me c’è una bella differenza tra i movimenti della destra radicale americana e quelli della destra radicale europea (considerando che anche all’interno di quest’ultima si potrebbe fare una differenziazione tra la destra radicale inglese/scandinava e quella continentale); in ogni caso, proprio oggi mi è capitato tra le mani un libro che credo sia molto importante riguardo la tematica sull’estrema destra, “L’internazionale nera” (credo di Giorgio Galli)

    Reply

  • Avatar

    Gabriele

    |

    rettifica: testo di Franco Fracassi, 2012

    Reply

  • Avatar

    Sergio

    |

    Gli eventi mondiali non sono frutto del caso; c’è, da almeno un secolo e mezzo, una regia che dirige le volontà di poche persone. Non è complottismo questo, è solo conoscere la storia e saperla interpretare con gli occhi di un attento osservatore.

    Reply

  • Avatar

    Germano Germani

    |

    giandavide il movimento “forza italia” di Berlusconi, è un fenomeno da stadio, di infimo livello, privo di ogni vera radice culturale e per l’appunto roba da curva sud, che sparirà quando il prosseneta di Arcore, si deciderà a passare a miglior vita. A tal proposito a me piace citare ciò che diceva il comunista Pietro Secchia, capo dell’apparato para militare del defunto PCI:” il calcio e il tifo da stadio delle folle, sono fenomeni per instupidire le masse e distoglierle dal loro compito principale:fare la rivoluzione”.Berlusconi è un vero parvenu, uno che con le televisioni e i giornali ha sicuramente instupidito gli italiani.Per quanto riguarda i neonazisti statunitensi, l’ipotesi di Barozzi non è del tutto campata in aria. Basterà citare l’American National Socialist party of America fondata da Frank Collin, ex pedofilo, ebreo di nascita il cui vero cognome era Cohen, figlio di una coppia di sopravissuti dai lager nazisti. Costui con una decina di esaltati, organizzò una marcia con divise da SA e svastica, nel sobborgo di Skokie Chicago, un quartiere prevalentemente abitato da ebrei reduci dai lager.Ma tu pensi veramente che il nazista circonciso Coehn non fosse una marionetta in mano e pilotato dal FBI? Io ne sono assolutamente convinto.

    Reply

  • Avatar

    MAURIZIO BAROZZI

    |

    Non capisco il discorso di gaiandavide.
    Io, essendo convinto che i gruppi di destra estremi, per tante ragioni anche storiche che qui non è il caso di esplicitare, sono tutti sotto controllo delle Intelligence occidentali, ho semplicemente detto che vengono utilizzati per mettere in “caciara”, in violenze, tematiche sacrosante, come per esempio la contestazione del sistema finanziario internazionale, una vera e propria usura che ha causato lo strozzinaggio e l’impoverimento di tanti paesi, compresa la Grecia e il nostro. Del resto le intelligence, non necessariamente la Cia, controllano, finanziano e ispirano, non certo per gioco. E’ ridicolo riesumare pericoli di nazismo, semmai c’è i pericolo di violenze incontrollate, ma il nazismo è un ciclo storico finito e i gruppi neonazisti sono tutti strumentalizzati. Non è forse vero che in Italia, come oggi abbiamo ben accertato, Ordine Nuovo era un gruppo, anche all’insaputa di molti suoi militanti in buona fede, in funzione per le strategie stay behind a cui anche il nostro Stato maggiore era preposto?
    Quindi non mi sembra “complottismo” indicare che certi gruppi estremisti, diretti e controllati sottobanco, servono per compiere azioni utili a determinate politiche . Il resto sono chiacchiere.

    Reply

  • Avatar

    leopoldo

    |

    ottima trasmissione radiofonica materiale stremamente valido e sintetico, merito ai radicali.

    Xgermani la questione dei gruppi neo-nazi è che sono elementi di provocazione e bassa manovalanza per atti criminali quasi sempre manipolati da organismi superiori (stato,multinazionali,ecc) lo evidenzia lei con le sue parole. Alba Dorata è un fenomeno + preocupante per la dimensione raggiunta causata da disperazione, ignoranza, la cui violenza fa da placevo a un’ampia fetta della società greca. per un caso, la violenza espressa, ha rivaltato le pulsioni della popolazione greca e lo stato non ci ha pensato su 2 volte per fare piazza pulita. questi sono anticorpi.

    una esaltazione colta della violenza tipo ‘arancia meccanica’ rimarra solo nella speculazione intelletuale. Un violento per sua natura non può limare le sue capacità, un sadico è un discorso diverso (differenza tra hitler e goebbels), potra raggiungere vertici di potere, ma la sua azione sarà limitata e paranoica. Come paranoici sono tutti i gruppi pseudo-settari che rivendicano verità trascendentali.

    dubito che b. sia un fenomeno da stadio, sono 20 anni che ha le mani nel governo del paese, che non sia capace di governare per gli interessi della popolazione e non abbia dato una amministrazione pubbica efficiente è un altro discorso e credo che abbia ammesso che tali proposito non siano mai stati suoi obbiettivi. quello che succede è che rode a tutti noi, che b. abbia mangiato la foglia e non abbia buttato giù il governo.

    Reply

  • Avatar

    giandavide

    |

    per quanto riguarda forza italia il calcio è un mitod’oggi e ha un potere evocativo senz’altro superiore rispetto agli esoterismi di nicchia. ma, a meno di non essere nominalisti come nel medioevo, sarebbe opportuno separare il nome dal fenomeno reale a cui si riferisce. specie quando esso non ha senso in quanto lettura univoca: leggere univocamente “forza italia” come un grido da stadio non fa capire granchè del berlusconismo eccetera. e a questo punto arriva l’interpretazione, che spesso implica ulteriori livelli di lettura, cosa che spesso può portare ad assumere come coerenti concetti che possono arivare a portare con se contraddizioni logiche e aporie varie. il punto è che molta gente non ha gli strumenti culturali per capire queste banalità e che quindi ingoia i concetti in questione senza digerirli. in poche parole ho serissimi dubbi che le interpretazioni colte sugli appellativi dei partiti politici possano dire qualcosa sui loro aderenti; al massimo in molti casi è possibile che mettano in evidenza una certa confusione della base.
    per il resto credo che la mia opinione in merito a cose di cui non ho dati sufficienti per esprimere un giudizio serva a qualcosa. sono possibilista, ci sono stati casi del genere, ma a casa mia si valuta caso per caso. mi concentravo sulla logica interna del ragionamento, non sulle basi dello stesso.

    Reply

  • Avatar

    giandavide

    |

    “il resto” di cui sopra è ovviamente relativo a nasismo e sevizi secreti.

    Reply

  • Avatar

    Germano Germani

    |

    Comunque io mi sento di smentire il riflesso mentale condizionato, frutto di una “intossicazione” ideologica e di una perenne criminalizzazione, per cui il nazionalsocialismo tedesco, sia frutto solo di ignoranza.Citerò solo alcuni di un lungo elenco di intellettuali che aderirono al regime crociuncinato, del calibro di Martin Heidegger,uno dei più grandi filosofi del novecento, senza dimenticare l’adesione critica di Ernst Jungher notissimo scrittore,Werner Von Braun il padre della missilistica moderna;lo scienziato nucleare (che mancò per poco la costruzione della bomba atomica di Hitler) Werner Heisenberg, con il quale collaborò il nostro genio matematico Ettore Maiorana, ammiratore del regime di Hitler, scomparso misteriosamente, alla vigilia dello scoppio della guerra.Il padre della etologia moderna Konrad Lorenz. Non ripetiamo come pappagalli cose che non sono dimostrabili.

    Reply

  • Avatar

    Robert

    |

    con la citazione del link di radioradicale
    mi è venuto in mente quanto Aldo Giannuli abbia poco in sampatia Pannella e compagnia…(in realta’ la trasmissione non aveva molto di ‘radicale’…) Risarcisco Aldo con la citazione di un altro interessante libro uscito sull’argomento ‘Anschluss l’annessione’ di Vladimiro Giacchè
    Il Sud Europa farà la fine della Ddr?

    Ci sono alcune sfumature che non condivido nell’analisi di Giacchè , tipo l’italia non è uscita dallo sme nel ’92 solo per l’aumento dei tassi della buba in germania (è stato un fattore ma non il piu’ determinante)
    comunque un libro da leggere

    http://temi.repubblica.it/micromega-online/il-sud-europa-fara-la-fine-della-ddr/

    Reply

  • Avatar

    giandavide

    |

    le “tematiche sacrosante” sono le stesse propagate dai media mainstream, e in entrabi i casi le parole utilizzate per descrivere i fenomeni sono quelle sbagliate, in modo che si producano ragionamenti sbagliati.
    io credo che se la popolazione umana fosse in grado di inquadrare in modo concreto i suoi problemi sarebbe più facile risolverli. ma quando si tratta di società e non di singole persone, perchè si arrivi a una presa di coscienza condivisa del cambiamento della situazione attuale ci vuole molto tempo, moltissimo se la società è prevalentemente conservatrice. a questa scarsa intelligenza collettiva si aggiunge il lavoro dei mass media mainstream e dell’industria dell’intrattenimento, che di solito lanciano messaggi coerenti perchè il corpo sociale dia risposte coerenti rispetto a questi messaggi.
    credo che questo discorso vada benissimo con il tema dell’immigrazione, che non mi sembra affatto sacrosanto, ma piuttosto un tema di frequenti lavaggi del cervello mediatici a cui è stata sottoposta la popolazione in questi ultimi anni, per cui l’immigrato va bene solo se sta in una bara.
    il tuo discorso, per essere coerente, comporterebbe due opzioni:

    1 ammettere che le ingerenze di un dato servizio segreto sulla società siano dirette a favorire letture contraddittorie dei suoi problemi, come nel caso di quelle dell’estrema destra, oppure in alternativa
    2 ammettere candidamente che le intelligence straniere educhino la gente a pensare nel modo corretto, che è anche una posizione interessante e provocatoria.

    ma tertium non datur, se si vuole mantenere una coerenza del proprio discorso. e riguardo al ciclo storico finito, non ne sarei assolutamente così sicuro, come non sono sicuro che l’eterodirezione di movimenti eversivi serva solo per mandarla in caciara, dato l’esperienza dice il contrario, e che è utile guardare le cose in una prospettiva lunga: sebbene speri vivamente che anche tra cinque dieci anni potremo discutere su quanto sia poco realistica la minaccia dittatoriale, trovo questo periodo di tempo assolutamente troppo lungo per sbilanciarmi.

    Reply

  • Avatar

    giandavide

    |

    @germani. e non sto dicendo che sono tutti ignoranti, solo la maggiorparte, e non i presenti. vabbene?

    Reply

  • Avatar

    giandavide

    |

    d’altra parte o i fascisti sono tutti intellettuali, o ilfascista intellettuale può parlare solo per se. tertium non datur

    Reply

  • Avatar

    MAURIZIO BAROZZI

    |

    Forse non ci intendiamo, ma cerchiamo anche di semplificare. Quando io parlo di problematiche che a risolverle dovrebbe essere sacrosante, intendo tutta la piratesca struttura economico – finanziaria del mondo Occidentale regolata non solo sul turbo liberismo e sul capitalismo selvaggio, ma anche funzionale ad un sistema bancario e finanziario che si configura come una vera e propria usura legalizzata verso le nazioni ed il popolo, attraverso strumenti perfezionati nel primo decennio del secolo scorso, quali il Federal Reserve system, estesi poi a tutto il mondo attraverso la creazione di Organismi e Istituti olte che imposizioni monetarie particolari (Bretton Woods 1944) e così via. Questo sistema economico finanziario, oggi in crisi, per tutta una serie di motivi, non da ultimo quello della crisi politico militare degli Usa, ha determinato il selvaggio impoverimento di vari paesi, anche attraverso la truffa del debito pubblico, il quale impone a questi paesi di devolvere tutto il loro patrimonio pubblico, le loro finanze, il Pil, al pagamento di questo “debito” che non potrà mai tecnicamente essere estinto. Senza parlare poi della emissione monetaria, in mano a Banche Centrali, di fatto proprietà privata.
    Vi è inoltre il problema della immigrazione selvaggia e incontrollata a cui certi paesi più esposti geograficamente come l’Italia, si trovano alle prese. E’ ovvio che l’arrivo massiccio di tutti questi immigrati, poveri disgraziati spesso fuggiti dal sottosviluppo o dall’inferno creato dalle guerre dell’Occidente, produce problemi gravissimi in tutto il paese e soleva anche reazioni exonofobe.
    Le intelligence. Ma le intelligence non sono altro che strutture in mano al potere costituito, preposte a varie incombenze la più “normale” e rispettabile dovrebbe essere quella di prevenire e stroncare atti criminali contro il potere stesso e la società. Ma è ovvio che non è solo così, perché queste strutture, di un paese democratico o meno, attraverso particolari catene di comando, hanno anche compiti di inquinamento, di provocazione, che il potere sfrutta per i suoi interessi. Gli uominiche vi sono preposti, spesso militari o poliziotti, ritengono di agire dietro un legittimo ordine e comunque si sentono “servitori della Stato” anche quando, come il rapimento di Abù Omar da parte della Cia, o molte operazioni criminose del nostro periodo stragista, sono chiaramente di natura criminale.
    Il campo di manovra, da sempre preferito per ovvie ragioni, da chi vuol inquinare, provocare, ispirare azioni sconsiderate, è sempre stato quello del controllo, se non addirittura del finanziamento o della creazione, di gruppi cosiddetti antagonisti estremi, pseudo “rivoluzionari”. Perché ci si chiede? Per il semplice motivo che certe azioni, certe situazioni, di natura spesso violenta, se non stragista, producono effetti destabilizzanti, consentono al potere il varo di leggi repressive, altrimenti di difficile emanazione, di ricompattare o all’opposto di destablizzare crisi di governo governativa, ecc., e consentono anche di vanificare lotte giuste e sacrosante che potrebbero mettere in crisi il potere costituito.
    Oltretutto non è un segreto oramai, che tante “rivoluzioni colorate”, tante strutture apparentemente “umanitarie”, Ong, ecc., attraverso determinati “inquinamenti”, vengono utilizzate per destabilizzare paesi e Stati, che sono invisi all’Occidente plutocratico.
    Per i gruppi estremi di destra, che essendo portati ad azioni violente di vario tipo, è da sempre stato evidente che sono la manna per operazioni di inquinamento e false flag.
    Il periicolo nazista. Quando dico che un ciclo storico è finito, è finito. Parlare ora di pericolo “nazista” è ridicolo. Dittature, stati totalitari, ecc., ce ne sono stati certamente, ma non centrano nulla con un revanscismo nazista, sono stati quasi tutti momenti transitori, a cominciare dal Cile di Pinochet, utili alla politica planetaria statunitense. Dico transitori perché queste forme dittatoriali non sono l’ideale per la politica Occidentale, vi si fa ricorso solo quando occorre, poi si liquidano e si buttano a mare.
    Per chiudere con Alba Dorata, la quale ponendosi su un certo piano contestativo raccoglie ovviamente il disperato grido di dolore della popolazione, quasi ridotta alla fame, tanti sintomi mi danno l’impressione che i veri problemi della Grecia, a partire dalla sua liberazione dal gioco dei banksters, attraverso l’operato di questa Alba Dorata, invece che andare verso una positiva risoluzione, impediscono che questo avvenga. Tutto viene criminalizzato, inquinato, distorto. Tutto pane per i Servizi. Non è un caso che si parla più di revanscismo neonazista che di banksters, di “tecnici” imposti dalle strutture finanziarie mondiali al governo della Grecia per ottemperare ai loro interessi a spese del popolo. Anche qui, il titolo di questi commenti quale è: Commenti alla Grecia Nazista! MA PER FAVORE!.

    Reply

  • Avatar

    leopoldo

    |

    dato la qualita del materiale penso che non né se la prenda a male. è difficile che questi economisti possano esprimere il loro pensiero in modo articolato senza interruzioni dando una visione omogenea sul euro e possibili evoluzioni, il file dovrebbe essere promosso.Un grosso problrma oggi è formare coscienza nel merito delle questioni perché e difficile trovare documenti di sintesi che aiutino a creare una opinione politica.
    Sui radicali, anch’io non lì stimo particolarmente perché è difficile parlarci sono sempre molto arroccati sulle loro idee, almeno quelli che conosco, però sono una fucina di politici rutelli,capezzone,giachetti, ecc… e a volte producono documenti come quello che è stato linkato

    Reply

  • Avatar

    leopoldo

    |

    Xgermani uno dei più grandi archittetti del novecento per la sua visione aulica e monumentale sia dei palazzi sia dell’urbanistica, Albert Speer. Scommetto che le avrebbe fatto piacere essere un operaio alle sue dipendenze, la cui rotazione lavorativa non dipendeva dal pensinamento, ne dal mobbing, ma dal’espirazione.

    Reply

  • Avatar

    Germano Germani

    |

    Leopoldo il riflesso condizionato che impone di pensare secondo superati e fallimentari schemi ideologici del novecento, per cui il nazifascismo è uguale a ignoranza e violenza, è stato abbondantemente superato dalla recente storiografia.Visto che parliamo di pericolo nazista, Hitler viene fin dai tempi del film “Il grande dittatore” di Chaplin, definito come un imbianchino. E’ un falso clamoroso; basti sapere che nella Galleria degli Uffizi di Firenze,vi è un salone categoricamente chiuso al pubblico, dove vi sono alcune decine di quadri appartenuti ad Hitler, che da giovane a Vienna, dipinse un centinaio di quadri. Ora possono piacere o meno, però ancora adesso si continua a definirlo come un ex imbianchino, un pazzo, un degenerato sessuale.Io che non sono uno storico professionale, molto semplicemente dico che Hitler è stato per i tedeschi, ciò che Napoleone è stato per i francesi; posso? Non basterà arrestare i dirigenti di Alba Dorata per stroncare con la repressione, il movimento greco, perché semplicemente non si mettono le manette alle idee.Vi è in tutta Europa una rinascita di movimenti nazionali e popolari, che marciano con il vento in poppa, né magistrati, né poliziotti possono impedire tale marcia.

    Reply

  • Avatar

    leopoldo

    |

    Xgermani il superuomo nazista in cui doveva evolvere l’ariano, trattava da inferiori tutto ciò che non rispecchiava il canone cui si era dato. La storia dimostra in modo ben documentato cosa hanno fatto politici, intelettuali, strutture dello stato, che lei esalta. Perciò una persona come Heidegger il cui pensiero sulla dinamica degli enti ha l’unica consegunza la realizzazione di un super-ente(leggersi super-uomo) per giustificare qualsiasi azione fatta dai medessimi, in poche parole gruppetto di esaltati per fare la bella vita non perdeva occasione per eliminare tutto ciò che era disforme alle loro idee(cioè uccidere).
    beh bisogna dire che alba dorata ha iniziato bene, una 40ina di omicidi di cui alcuni con linciaggio, non lo definirei un programma politico eccezzionale, sopprattutto quando i problemi sono come gestire il debito pubblico, come rifinaziare il lavoro, ecc

    sul valore accademico di adolfo h. qualche anno fa a bergamo in una mostra ho potuto vedere alcuni suio disegni e acquarelli, erano normali esercizi che qualsiasi studende di accademia fa. gli acquerelli sposti erano paesaggi con colori stremamente tenui e lavili quasi privi di contrasto, ligi alla distribuzione dello spazio, privi di qualsiasi ricerca sperimentale o riflessione, un disegno per compiacere più che per piacere -infatti non ho notizie che hitler abbia disegnato dopo- .

    espero che lei sappia che possedere un quadro non vuol dire essere un uomo di cultura ma solo avere soldi, conosco degli artigiani in brianza che hanno incredibile acume nella scelta degli acquisti pitorici per i loro soggiorni. queste persone hanno il piacere di girare fiere e mostre nei paesini scegliere ciò che gli piace.

    Reply

  • Avatar

    giandavide

    |

    vabbè sono contyento che barozzi abbia la palla di cristallo e possa assicurare che il nazismo è finito, ma, dato che non ho poteri paranormali come il nostro, evito di fare il piccolo nostradamus. per il resto non esci in nesunm mod dall’aporia in cui ti sei cacciato,per cui sembra che le intelligence educhino la popolazione a pensare. eh sarà così. perchè le ideologie di destra sono “sacrosante” mah allora forse dovresti parlarne col prete se sono così sacre.
    ma riguardo ad alba dorata, forse non ti sei accorto che in grecia sta al governo con i bankesters, nè ti sei accorto che sembra proprio che sia infitrata nelle forze dell’ordine greche (ed è questa la pieta dello scandalo).
    sotto questo aspetto convengo con il germani riguardo alla possibilità che il nazismo venga fermato da poliziotti e magistrati senza una risposta consapevole della società civile.
    riguardo agli intellettuali non rispondo: basta guardare i manifesti di casapound e forza nuova per rendersi conto di quanto l’strema destra sia targetizzata verso i ceti colti.

    Reply

  • Avatar

    Alessio

    |

    Intellettuale di estrema destra = è un ossimoro.. Lo ha ampiamente dimostrato Furio Jesi in “la culutra di destra”, senza possibilità di controrepliche piccate dei neofascisti ed anatemi lanciati addosso allo Jesi..
    Quanto al pericolo neonazi, penso che Alba dorata sia stata stroncata, ma non diciamo gatto se non l’abbiamo nel sacco..

    Reply

  • Avatar

    Germano Germani

    |

    Leopoldo, il mito della razza ariana, perché di mito stiamo parlando, ebbe più che altro una funzione eugenetica tendente a migliorare l’eredità dei tedeschi e come forza di mobilitazione propagandistica delle masse. Mai sentito parlare della Divisione delle SS Handschar, composta interamente da musulmani? Mai sentito parlare del leader islamico palestinese Amin Al Hussein, sostenitore della lotta per l’indipendenza dei palestinesi?Il Terzo Reich riscosse simpatia ed ebbe la collaborazione di numerosi movimenti arabi e del nord Africa, che lottavano contro il democratico colonialismo anglo francese. Stesso discorso vale per il leader indiano Chandra Bose e i suoi volontari nelle SS della Divisione “Libera India”. Inoltre nella Werhmatch vi furono decine di soldati di origine ebraica, che combatterono per Hitler, senza dimenticare l’appoggio nazista alla causa sionista e alla fondazione di Israele. Basterà ricordare il viaggio di Adolf Heichmann in Israele, antecedente al conflitto mondiale.Termino qui ricordando l’alleanza con il Giappone i cui soldati non erano biondi con gli occhi azzurri, ma nonostante questo molto stimati da Hitler, per le loro doti guerriere.E’ sconfortante che dopo quasi un secolo, nonostante le centinaia di libri,saggi,ecc. siamo ancora fermi agli stereotipi della propaganda di guerra, del nazista uguale assassino punto e basta. Leggere,documentarsi,studiare no vero? Questo vale anche per Giandavide, che si meraviglia, della preparazione culturale dei militanti di Casa Pound. Tempo addietro il compianto Pino Rauti esortava i giovani militanti a studiare, sostenendo che non c’è miglior combattente di colui il quale si batte con cognizione di causa.

    Reply

  • Avatar

    Alessio

    |

    Pino Rauti, ma chi ?
    il noto picchiatore neofascista ?
    Un pò mi sorprende che ancora nel 2013 ci siano ancora qualcuno che si fà abbindolare da ideologia a cui la storia ha già dato un giudizio inequivocabile, erano solamente propugnatrici, portatrici di morte e miseria, con questo non significa che oggi è il paradiso terrestre, ma non si può piegare la storia per interessi ideologici, tra l’altro baffetto Hitler e mascellone Musso erano ampiamente foraggiati dalla ricca borghesia capitalista, questa è la realtà.
    Il nazismo non si può spiegare razionalmente appunto perché era irrazionale, eppoi servivano come cani da guardia e bastone del proletariato, ricercare altre cose eo spiegazioni sono cose da furbi revisionisti.. Il nazismo ed il fascismo quello erano, ma poi mica vero che c’è tutta sta diffusione di cultura negli ambienti della estrema destra, almeno non ne la manovalanza ed in molti militanti più o meno giovani, molti dei quali pescati tra il sottoproletariato m’è capitato di parlarci e manco sanno la storia di Mussolini tanto per dirne una, si riempiono di propaganda senza senso critico, fornita dal caposezione che ha un livello di conoscenza superiore ma poi i nodi dell’impreparazione vengono a galla quando si tratta di elaborare delle risposte politiche concrete. L’estrema destra è solamente un discorso paranoico contro qualcuno, che sia la guerra al rosso-sinistra, l’immigrato, il gay etc etc..

    Reply

  • Avatar

    Germano Germani

    |

    Pino Rauti noto picchiatore neofascista! Ma Alessio che bestialità vai dicendo,se c’è stato un uomo politico alieno dalla violenza, che mai ha partecipato a scontri di piazza quello è stato proprio Rauti, le cui giornate le passava curvo sui libri a studiare.Una sorta di Gramsci nero.Fu il fondatore del Centro Studi Ordine Nuovo, dove sono transitati e si sono formati grazie anche a lui, i migliori e più colti militanti dell’area. Ma il miglior complimento che ebbe in vita, gli fu tributato dall’organo ufficiale della defunta Unione Sovietica, la celebre “Pravda”, che lo definì un pericoloso sovversivo che si celava dietro l’aspetto di un mite ragioniere. L’accusa ricorrente di essere stato un “bombarolo” è stata smentita da tutti i numerosi processi che lo videro imputato, da cui è sempre uscito assolto.Mussolini ed Hitler governarono i loro popoli con il consenso popolare, compreso quello delle rispettive classi lavoratrici, dando vita a degli stati sociali moderni e avanzati, che oggi sono stati smantellati dai vincitori del secondo conflitto mondiale.Lo riconobbe in punto di morte anche la celebre atea e marxista Margherita Hack.

    Reply

    • aldogiannuli

      aldogiannuli

      |

      Germani e Alessio: per quanto poco mi stia simpatico Rauti definirlo un picchiatore è una sciocchezza. Però, “alieno della violenza” mi pare una sciocchezza anche più grossa…

      Reply

  • Avatar

    giandavide

    |

    germani, rimane il fatto che vicky di casapau della guzzanti costituisce un ritratto dell’estrema destra molto più calzante dell’efebo fascismo intellettualoide di matrice toscana, che rimane un’eccezione statistica nel panorama dell’estrema destra italiana….

    Reply

  • Avatar

    Alessio

    |

    @giandavide eh si, Vicky ( Guzzanti ) è il modello ( molto ) prevalente di militante medio dell’estrema destra, perciò possiamo dormire sonni abbasta tranquilli e divertiti..Su Giannuli gli si può concedere e togliere del picchiatore ma essendo stato un fascista la sostanza non cambia, mi risulta che nelle manifestazioni operaie e di studenti era in prima fila moralmente nel bastonarle..
    Approfitto di quest’occasione per fare i complimenti al signor Giannuli, di lei sono riuscito a leggere 2012: la grande crisi ed è un testo molto interessante, grazie. Un saluto

    Reply

  • Avatar

    leopoldo

    |

    Xgermani l’affermazione che lei attribuisce a rauti andrebbe circostanziata, altrimenti prende il valore del nostro contesto, il che fa supporre che lei sia sodisfatto delle scelte sociali effettuate negli anni 30 dal nazismo, incluso leggi razziali, campi di deportazione per sindaclisti e oppositori vari, sterilizzazione malati di mente, zingari, ecc.

    Per quanto riguarda gli arabi nelle ss, conosco i fatti, e non mi spiego come una maggioranza così assoluta non sia riuscita a ribaltare gli accordi Sykes-Picot del 1917? forze hanno perso la guerra?

    Bose, consiglio leggere il libro: «L’ India e il Fascismo. Chandra Bose, Mussolini e il problema del Nazionalismo Indiano» di Manfredi Martelli, Edizioni Settimo Sigillo, pagine 419, € 38

    anche nell’inter hanno giocato recova e zanetti ma non per questo l’inter è una squadra argentina

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!