Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (4)

  • Avatar

    DomenicoC

    |

    Purtroppo in questo articolo, pur così documentato e circostanziato sulla politica interna brasiliana, si tacciono molte realtà sul piano internazionale, accennate soltanto nel finale. Un’omaggio al politicamente corretto. Per esempio dei tentativi di sabotaggio a stelle e strisce contro i paesi che sanno virando in tutt’altra direzione. L’incidente aereo che ha ucciso Eduardo Campos contribuisce infatti a promuovere un’agente di George Soros al palazzo presidenziale Alvorada di Brasilia. Lo stesso governo brasiliano della Rousseff, in vista di un appoggio e di una promozione dirette da parte di Washington alla Silva alle presidenziali, è visto da CIA e Soros quale migliore opportunità di incunearsi negli equilibri del blocco dei Brics. Marina Silva, alla guida di una nazione BRICS, diverrebbe un “cavallo di Troia” contro un blocco economico dalla crescente importanza nello scardinamento dell’egemonia americana.

    http://m.strategic-culture.org/news/2014/08/19/another-suspicious-plane-crash-latin-america-bolsters-american-globalist-interests.html

    Reply

  • Avatar

    Valdo

    |

    Conosco il Brasile come le mie tasche, ci ho vissuto per anni – e non passavo il tempo in spiaggia ma a lavorare, vedere gente, leggere giornali, conoscere, discutere e capire. Lula e il PT hanno avuto meriti importanti in politica estera, economia (dove peraltro altro non hanno fatto che replicare le ricette del PSDB, quindi dell’avversario!) e in parte giustizia sociale (un bel numero di miserabili sono diventati “solo” poveri). Ma eviterei i peana di articoli come questo. Tra l’altro diffido dei pezzi su un Paese scritti da opinionisti di un altro Paese, confinante quanto profondamente diverso.
    I governi del PT hanno tutt’altro che rafforzato la classe media, anzi, l’hanno resa più fragile, hanno incoraggiato l’assistenzialismo e il voto di scambio e portato la già notevolissima corruzione a livelli mai visti – rendendo ancora più invivibile un Paese già afflitto da una endemica violenza. Sono di sinistra ma spero che vinca Aecio Neves.

    Reply

  • Presidenziali 2014: il futuro dell’integrazionismo sudamericano passa da Brasilia | Reologia Sociale

    |

    […] http://www.aldogiannuli.it/nuovotest/2014/09/presidenziali-brasile-2014/ Condividi:TwitterFacebookGoogleMi piace:Mi piace Caricamento… Questo articolo è stato inserito il sabato, 13 settembre 2014 alle 13:25 e pubblicato in Senza categoria. Puoi seguire tutte le risposte a questa voce con il feed RSS 2.0. « Ucraina: attenti che qui rischiamo grosso; le ragioni dei russi; quali prospettive dopo la tregua? […]

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!