Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (3)

  • Avatar

    Tenerone Dolcissimo

    |

    Una valutazione ulteriore penso andrebbe fatta.
    Gli schieramenti tutti oramai tengono al loro interno posizioni opposte sulla questione più importante attualmente: la sovranità.
    La Lega è alleata di FI, ma mentre la prima è pressocché compattamente schierata per la sovranità nazionale guidata da Salvini e Borghi, la seconda è in mano ad un vero e proprio collaborazionista come Tajani. Idem dicasi per il M5S dove ad un Di Maio simpatizzante di mariomonti si contrappongono persone quanto meno critiche verso la UE come Sibilia.
    Vorrei sapere, quindi, se ed eventualmente quanto e come questa summa divisio possa influire sul voto, tanto più che non esiste voto disgiunto e, quindi, il voto nell’uninominale porta con se il voto al proporzionale.
    Esempio: l’elettore Tizio vorrebbe votare Lega ma nel suo collegio il centrodestra schiera un collaborazionista di FI, uno prono alla Merkel insomma. Ciò rende probabile che l’elettore Tizio, pur di non votare per un servo della UE, dirotti altrove il voto.

    Reply

  • Avatar

    pietro

    |

    prof a me risulta che non ci sia nessun premio di maggioranza, quello era previsto per l’italicum e il consultellum

    Reply

  • Avatar

    Agnoletto Ugo

    |

    c’è un 24% degli italiani che vorrebbe una dittatura. Ora se andasse a votare solo il 50% degli italiani, diventerebbe il partito di maggioranza. Certo, quale partito? Ma i numeri ci sono.

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!