Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (13)

  • Donato Clerici

    |

    Rimane da considerare come l’attuale legge elettorale proporzionale (bisognera vedere poi come la cambiano e se la cambiano), va a disegnare uno scenario che ha forti similitudini con quelli della prima repubblica, dove per governare ci si è inventati il famoso pentapartito. Secondo gli scenari descritti dai sondaggi, per governare bisognera trovare alleanze piuttosto larghe che rievocano momenti passati della Repubblica. In base a cio nn è del tutto scorretto parlare di ritornoa all prima repubblica penso.

  • Allora ditelo

    |

    La resa di una Costituzione dicono dipenda dalla “costituzione materiale“.

    Per una Repubblica la cui sovranità appartiene al popolo il 50% di astensione è un mutamento significativo “dell’architettura di potere” stante l’influenza delle normative (come quelle elettorali) sulle dinamiche politiche.

    Par di capire che il M5S abbia il “merito di esistere” come opzione scelta da una parte rilevante di votanti soggetti ai limiti di una architettura istituzionale che, come abbiamo scoperto malamente, possono variare enormemente in una costituzione semirigida come la nostra con “lacune” talvolta scientemente predisposte:

    Solo così si è potuto avviare il progetto di imitare il modello Westminster sulla base della costituzione della Repubblica Italiana (parlamentarismo maggioritario), ridenominata trionfalmente II Repubblica dalle elite che controllavano i canali di comunicazione di massa.

    PS: A Genova si userà ancora il maggioritario a prescindere dalla corrispondenza del ceto politico con la volontà di tutta la popolazione.

  • Gaz

    |

    “Quel viso non mi è nuovo. Ma dove l’ho conosciuto ? Madame .. ” Totò

  • ris

    |

    Se ho capito bene quindi la prima repubblica fu quella dei partiti, che governando son diventati ladroni,…
    la seconda é quella dei ladroni che si son fatti il proprio partito per governare, …
    la terza sarà finalmente quella in cui i ladroni finiranno in galera?

    • Aldo S. Giannuli

      Aldo S. Giannuli

      |

      almeno per le prime due lei ha ripetuto più o meno quello che scrissi 20 anni fa su Oggi, dicendo che la differenza fra Berluscono e D’Alema era che mentre il promo aveva una finanziaria e ne aveva fatto un partito, il secondo aveva un partito e ne aveva fatto una finanziaria. Poi, durante i miei giri negli archici dei servizi per contro della Procura Bresciana, presi un caffè con il direttore di uno di quei servizi che ridendo di gusto mi disse “E lei non sa quanto sia vero quello che ha detto”.

      • Gaz

        |

        .. ovvero che enti locali e tesoreria sono due settori nevralgici di ogni partito.

  • napalm51

    |

    Allora c’è da chiedersi come stanno mutando i soggetti politici attuali?
    Quali soggetti stanno emergendo?
    Chi oggi detiene il potere e la rappresentanza come si sta riposizionando?

    Chi non esprime partecipazione politica e elettorale oggi, prossimamente aggirà?

    La domanda che mi pongo è quanto deve essere lungo un periodo storico per definirsi stabile?

    • Aldo S. Giannuli

      Aldo S. Giannuli

      |

      ne sto scrivendo

    • napalm51

      |

      ulteriore riflessione, non è che un periodo storico è stabile per alcuni gruppi sociali e non per altri; che il tutto dipenda dalla relativa disponibilità o carenza di potere?!?

      • Roberto B.

        |

        Ovvero, il potere logora chi non ce l’ha.

  • Gaz

    |

    Il fascino medievale del reame colpisce anche i repubblicani laico-depressi, che numerano le repubbliche non avendo i re.
    Insuperabile è il semi presidente francese, che per ragioni storiche, è (para)canonico onorario di due chiese romane, esattamente come i re di Francia, abbattuti da una rivoluzione.
    Un semi presidente, mezzo prete !

  • lilia pireddu

    |

    Egregio professore,il suo post mi ha indotto a riflettere sul perchè di questa numerazione nel caso Italia e sono arrivata ad una conclusione che a me sembra plausbile e a Lei potrà sembrare semplicistica.La cesura tra i vari periodi si potrebbe trovare in accadimenti che hanno sconvolto un sistema di potere, come per es. “mani pulite”, che ha palesato alle persone(anche a quelle meno attente) un sistema corruttivo sistematico (direi quasi scientifico) dei partiti e quindi la loro rapida dissoluzione a furor di popolo.Sopravvisse solo il PCI mentre gli altri,come il proverbiale trasformismo italiano impone, si riciclarono in FI (il grosso) o diedero origine a una miriade di piccole formazioni con denominazioni che non ricordassero l’appartenenza pregressa ai vecchi partiti. L’inganno è durato poco più di 20 anni nel corso dei quali si è tentato di semplificare il sistema creando delle coalizioni che altro non sono state se non dei “carri” guidati dai partiti più grossi su cui i piccoli sono saliti per non essere tagliati fuori dal potere decisionale sul paese. L’altra cesura è stata determinata dall’avvento imprevisto e imprevedibile del M5S che ha creato scompiglio tra le fila di coloro che ritenevano il “sistema” “cosa loro” in modo indiscutibile. Oggi siamo in una fase “liquida” in cui i partiti tradizionali cercano di riposizionarsi trasformandosi ancora una volta, per sopravvivere e impedire alla nuova formazione politica di estirpare la loro posizione di potere nei vari gangli dell’apparato statale.Determinante sarà la scelta della legge elettorale che molti vorrebbero in funzione anti M5S. In questo marasma la crisi economica sta facendo la sua parte.

  • Gaz

    |

    O.T.
    Emiliano: “Ho la testa da tutt’altra parte”.
    Nessuno sentiva il bisogno della conferma.
    Ipse dixit.

Commenti chiusi

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!