Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (12)

  • Avatar

    Paolo Selmi

    |

    Professore buongiorno!

    Che siano nervosi è lampante: sono loro, peraltro, a porre sullo stesso piano amministrative e referendum. Hanno alzato il livello dello scontro nel modo più efficace sul breve periodo (ma più stupido nel lungo) proclamando l’offensiva su tutti i fronti. Attacco con tutti i mezzi a disposizione, senza guardare in faccia a nessuno, mescolando referendum, amministrative, salvezza della patria e pensione della nonna. A proposito di para…gnosti, ho visto settimana scorsa al TGR Sala in una sezione della CdL costretto a vedere più rosso in una botta sola di quanto ne abbia mai visto in tutta la sua vita, GP di Monza compresi, con Del Rio in tour per sostenerlo. La macchina da guerra mediatica, da Re Giorgio alla Boschina, si è messa in moto. Su Rainews non si parla d’altro, per paura che cinque minuti di un cavaliere mascherato – neanche tanto in forma – per il No buchino più di due ore per il Si. La rassegna stampa di Vicaretti oggi era da mal di stomaco, con le sue ditate a governare sullo schermo quelle belle scritte evidenziate come si usa oggi e le immagini colorate che cambiano ogni due secondi (Mineo invece lo tenevano ancora in castigo con la carta che frusciava sotto i riflettori e la telecamera fissa!). L’obbiettivo sono le amministrative, certo, perché se perdessero quelle il No si troverebbe davanti la strada quasi spianata: perdita di credibilità, cagnolinitestabassa che rialzano il musetto e abbozzo di resa dei conti interna al partito, o comunque pericolo sempre maggiore di smarcamenti interni sulla nave che affonda. Ma l’occhio resta a ottobre: questo però è anche il loro punto debole. La cortina fumogena dopo un po’ svanisce, l’artiglieria pesante usata a martello perde di efficacia sia perché brucia risorse, sia perché il nemico impara a difendersi anche da quella (Donbass docet): l’impeto iniziale va man mano scemando, la guerra diventa di logoramento, il plebiscito se lo sognano. Un caveat soltanto: “impara a difendersi anche da quella”, significa continuare a martellare anche da parte nostra. Altrimenti sfondano. Una bugia ripetuta ossessivamente e a gran voce non diventa una verità, ma se non trova adeguate e altrettanto ostinate, certo, risposte dall’altra parte, rischia di essere creduta tale. Per questo mi chiedo se il Comitato del No abbia pensato a forme – possibili e doverose, a questo punto – di risposta “dal basso” e di massa, soprattutto sulla rete, sfruttando i social, le mailing list, ecc. visto che su carta stampata, TV e radio possiamo fare poco affidamento.

    Un caro saluto
    Paolo Selmi

    Reply

  • Avatar

    Rachkovsky

    |

    Caro Professore,

    Ho solo una domanda: e se lo scopo di Renzi in realtà fosse quello di perdere il referendum costituzionale? Non potrebbe essere in possesso di informazioni che dipingono un foschissimo ed incipente futuro che consiglia un buon ritiro (per non accollarsi pesantissime responsabilità)? Grazie

    Reply

    • Aldo S. Giannuli

      Aldo S. Giannuli

      |

      be ci sono molti modi meno traumatici per uscire di scena anche momentaneamente

      Reply

  • Avatar

    Massimo GIANNINI

    |

    Poiché è probabile che il M5S sia al ballottaggio in quasi tutti i luoghi, l’esperienza di Livorno (ma anche del candidato verde in Austria) insegna che si potrà vincere anche con un +/-20% al primo turno.

    Reply

  • Avatar

    Tenerone Dolcissimo

    |

    C’e’ una cosa che mi ha colpito in queste amministrative. Premesso che i banchetti elettorali dei vari partiti sono molti meno rispetto a quanto avveniva negli anni della mia giovinezza, ho notato che i banchetti del PD sono quasi totalmente assenti. Solamente sabato ne ho incontrato uno (e ovviamente ne ho approfittato subito per sfogare contro i forchettoni che ne facevano parte la rabbia repressa da mesi).
    Nei giorni e settimane precedenti avevo incontrato chioschi elettoradi di FdI, Lega, Marchini, ma del PD mai. Eppure “batto” spesso le vie di Roma.

    Reply

  • Avatar

    Paolo Selmi

    |

    Aggiornamento: chiamati in causa nientepopodimeno che Berlinguer (Enrico), Ingrao e la Iotti, prendendo loro frasi fuori contesto e idee di riforma elettorale monocameralistiche completamente stralciate della loro ispirazione proporzionale. L’indecenza ormai è stratosferica.

    Reply

  • Avatar

    Herr Lampe

    |

    Nota a margine: alla domanda “Chi voterebbe in Inghilterra tra Cameron e Corbyn?” (Gaz, non cominci…) rivolta a Parisi e Sala, Parisi risponde un convinto “Cameron”.
    Ah no, scusate è stato Sala (ma Parisi era d’accordo).
    Perdere a Milano era e rimane difficile. Certo che però Beppe ce la sta mettendo tutta.

    Ps: la lucidità e l’umiltà di Corrado (mi pare si chiami così il nuovo M5s) mi fanno rimpiangere la Bedori. Magari era un po’ anonima, ma certo non una cretina montata.

    Reply

  • Avatar

    Gerardo

    |

    Per il m5s non sarebbe una disgrazia trovarsi ad amministrare Roma? Quasi quasi meglio perdere..

    Reply

    • Avatar

      Gaz

      |

      @Gerardo.
      La stessa cosa che dico io quando vado allo stadio. E’ meglio che la mia squadra perde, tanto i soldi per affrontare il campionato di serie A non li ha, che .. vince a fare?
      Lo stesso è per le guerre o per le elezioni politiche (nella visione di Churchill riservata ai nemici), meglio perderle.
      La stessa cosa è per il vizio del gioco (i dotti direbbero ludopatia). Meglio perdere tutti i soldi, così perdi il vizio.
      L’unico forse a non essere d’accordo è il lupo quando perde il pelo … di notte è lui che ha freddo … ma non il vizio.

      Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Notizia di servizio.
    L’attenzione di questo blog verso la politica estera impone di dare conto della dipartita di Burt Kwouk, meglio noto come Kato, maggiordomo dell’ispettore Clouseau.
    All’Eliseo si sono affrettati a nominare il successore, il cui nome sarà reso noto nelle prossime ore, durante una conferenza stampa che sarà tenuta dallo stesso Clouseau.

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!