Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (17)

  • Avatar

    paola sala

    |

    in effetti non e’ stata una buona trasmissione, fra l’altro l’ho trovata piuttosto noiosa, molto meglio guardarsi Gazebo

    Reply

  • Avatar

    paul

    |

    la trasmissione di Santoro “servizio pubblico” è trasmessa da La7 e non dalla rai.

    Reply

  • Avatar

    montanari maria carla

    |

    come al solito prof ha ragione….tutte manovre piddine per distrarre l’attenzione !!!!!!

    Reply

  • Avatar

    Germano Germani

    |

    La “nipote” di Mubarrak dalle indagini esperite a suo carico, sembra che abbia avuto rapporti sessuali a pagamento, con duecento clienti, in età minorile.Perché condannare solo Berlusconi? Tutti gli uomini potenti e ricchi, si sono sempre attorniati di giovani e belle ragazze;chi si deve accontentare della propria moglie sposata tanti anni prima, sono la stragrande maggioranza dei maschi anonimi e sfigati.Visto che chi frequenta questo blog è appassionato di storia, voglio ricordare che lo stupro della donna del nemico è sempre stato praticato fin dalla notte dei tempi. E’ stato riportato che i mongoli dell’armata rossa,nel 1945 in Germania, abbiano violentato circa due milioni di donne tedesche,spronati quotidianamente da Radio Mosca, all’insegna che i valorosi soldati sovietici, dovevano umiliare la belva nazista, nella propria tana.Ovviamente un silenzio omertoso è sceso su simile barbarie, soprattutto da parte delle femministe di sinistra ma anche di destra. Recentemente si è appreso che la moglie dell’ex cancelliere tedesco Helmut Khol,si è suicidata. Si è venuto a sapere che da giovinetta tredicenne, fu violentata da un intero plotone di mongoli, ebbri di vodka e di spirito di vendetta e mai si riprese dal trauma subito.Si sa, tira più un pelo di f…che un carro di buoi!

    Reply

  • Avatar

    giandavide

    |

    sono perfettamente d’accordo e aggiungo che abbiampvisto un’altro dei favori di santoro a berlusconi: solo un fesso può credere che berlusconi si fosse convertito alla monogamia, e il fatto che la pascale sia lesbica non cambia una virgola in questo quadro. santoro non solo sfonda porte aperte, ma,e qua sta il peggio, crea la sensazione di un “accanimento dei poteri forti” contro di lui. ma sappiamo benissimo quanto in questi anni berlusconi si sia giovato di questi atteggiamenti, che rinfocolano il suo populismo vittimista. e dato che non posso credere che santoro sia così stupido da non avere capito queste meccaniche, non posso che dedurre che il pesimo conduttore in realtà ci faccia e non ci sia. d’altra parte percome la vedo io è anche ridicolo che uno chieda risarcimento danni a se stesso, e sappiamo benissimo chi è cairo…

    Reply

  • Avatar

    ilBuonPeppe

    |

    Da un pezzo ho smesso di guardare questa spazzatura.

    Reply

  • Avatar

    riccardocandia

    |

    se per fare un distinguo anche dotti era un dipendente di berlusconi come lo era cairo ,daltro canto credo che i danni maggiori ,economicamente parlando mi pare paradossale attribuirli solo a berlusconi chiedere o informarsi da andreotti quando calo le braghe a helmut koll negli anni 80 ,o a prodi e debenedetti quando svuotarono il comparto economico dell iri ,a cragnotti ,a dalema quando a privatizzato telecom ride ancora tutto il mondo di quella operazione ,tanzi dove lo mettiamo ,le concessioni sulla telefonia mobile ,tutte vendute a multinazionali estere ,la banda largha stoppata da un inchiesta su fast web che ha terrorizzato i capitali esteri,un errore giudiziario che ha causato ritardi e perdite di soldi enormi ,poi ci tocca sentire un ministro dell attuale governo dire l italia non puo dare lavoro hai giovani ,e che dire delle banche montepashi di cui si sono perse le tracce ,unicredit che quasi alla rovina liquida il suo ad con 80 miloni di euro ,unipol che lavora in pieno conflitto di interessi giovandosi di leggi fatte apposta dal suo partito di riferimento ,della piccola industria massacrata dalle banche per conto di lobbi straniere ,sicuramente non e stato un buon politico ,ma di sicuro non ha mai portato in guerra il nostro paese come fece blair o sarkosy ,di sicuro non ha mai venduto tecnologia nucleare come fa la germania da anni in iran ,di sicuro ripeto non e un buon politico ma criticare la sua televisione perche da il cattivo esempio mi sembra ancor piu paradossale ,si vede che non avete mai visto i programmi che altre emittenti tv in tutto il mondo trasmettono ,in inghilterra fecero un programma dove potevi vedere un corpo che si consumava in diretta ,si di sicuro non e un buon politico ma sinceramente se mi guardo in giro ricordo solo sandro pertini come buon politico il resto e nullita e affarismo

    Reply

  • Avatar

    francesco

    |

    sarà dai tempi di samarcanda che non guardo più santoro, senza contare la presenza supponente di travaglio

    Reply

  • Avatar

    SantiNumi

    |

    Devo portare le mie scuse a molti simpatizzanti berlusconiani (per le piddo-battutine che anch’io ho fatto negli anni) perché solo in questi mesi mi sto rendendo conto di cosa è la lobby dietro il PD.

    Tra $antoro, GabBan€lli, Flori$, Fazio, L€rner… mi vergogno.

    Ho sempre pensato che Ferrara o Belpietro fossero il peggio.

    Feltri sembra al cospetto un “gigante” e il metodo Boffo un peccato veniale.

    Questo Traditore di nome Sant’Oro è uscito da una trasmissione cantando Bella Ciao: lui, strumento di propaganda dell’invasore e del grande capitale. Nessuno andrà a mettere un fiore sulla sua tomba.

    Non mi stupirei se l’editto Bulgaro fosse stato un teatrino.

    Di una cosa son certo: Scalfari è il vero Goebbles in Italia.

    Reply

  • Avatar

    Robert

    |

    penso l’italia -con gli usa appunto ma in maniera diversa e forse leggermente meno nociva- sia l’unico paese occidentali dove il talk show politico trash abbia sostitito ogni
    forma di dibattito politico .Sicuramente è stato un modo studiato per rimbecillire gli italiani e abbassare talmente il livello del dibattoto politico (e dei politici ) da renderlo primo di senso .
    E’ giusto che esista il trash il gossip la soap opera (per quanto evidentemente provenienti da un certo tipo di societa’)
    confondere la politica con le trasmissioni di intrattenimento dove ‘vendere’ l’immagine del politico (o le sue malefatte) epitomizza
    il decadimento della qualita’ dell’informazione in italia e il conseguente dibattito popolare

    Ricordero’ sempre mentre la pseudosinistra
    con il suo (vero) leader ‘ombra’ Mario Draghi
    invocava le riforme (senza mai esplicitare bene…) imitando il modello tedesco
    Le donne il popolo della speudosinistra
    scendeva in piazza per protestare contro l’uso di pagare le donne da parte berlusconi…

    Ebbene una delle riforme del modello tedesco
    tanto lodato da draghi (assieme ai minijop sussidiati e al taglio dei salari fra il 6% il 10% o l’aumento delle ore lavorate a parita’ di salario che è equivalente)
    E’ stata la legalizzazione e tassazione della prostituzione

    Reply

  • Avatar

    Cristina

    |

    Prof. Giannuli,

    premetto che neanch’io ho molta stima di Santoro, perche a volte usa i suoi editoriali di apertura come sfogatoio per i suoi rancori personali (spesso verso Beppe Grillo ma non solo), e un giornalista serio dovrebbe distinguere le ruggini personali con il dovere di informazione oggettiva.

    Detto questo… mi scusi, ma a me di sapere che una signorina che è andata a letto con Berlusconi ha intascato PALATE di soldi pubblici (Rai) per produrre i suoi film o recitare nelle fiction, MI INTERESSA ECCOME!.

    Ve lo siete dimenticato?

    E questo sarebbe già sufficiente.

    Ma si sa, in Italia non ci si indigna più di nulla… sembrate assuefatti…santo cielo..

    E pensare (non so voi) che io il canone lo pago, e mi viene una rabbia da spaccare il televisore.

    Poi leggo che “Berlusconi non è più capo del governo..ecc.”..coem dire…e allora bisogna lasciarlo in pace sulla vita privata

    ..ah beh allora… ora non conta più nulla certo…
    Non essere più capo del governo, ma è sempre un personaggio pubblico!
    E’ il leader del centrodestra, azionista di riferimento del governo Letta, che non esisterebbe senza di lui, (quindi personaggio pubblico con immagine PUBBLICA, e che rivendica ANCORA un ruolo pubblico rifiutando la decadenza!).

    E che guardacaso si è ricostruito un immagine (ovviamente FALSA) rassicurante per riconquistare il voto dei moderati cattolici (e infatti Casini sembra stia tornanado all’ovile)

    E un ultima osservazione/riflessione che vi sottopongo: a cosa serve il giornalismo se non a smascherare le menzogne dei potenti?

    Distinti saluti

    Cristina

    Reply

    • aldogiannuli

      aldogiannuli

      |

      Cristina: ha ragione di lamentare un uso così indecente delle risorse pubbliche (anche se non è certo questo l’unico caso) ma cosa c’entra con il fatto che la De Pascale sarebbe lesbica? Si poteva dare la notizia sul tratto specificamente riguardante la malversazione senza stare a sguazzare in quella robaccia. Per il resto, insisto: esiste la Procura della Repubblica.
      Berlusconi resta un personaggio pubblico, giustissimo, ma questo non autorizza ad entrare nella sua vita privata (reati a parte) se non comporta (come in questo caso) problemi per la sicurezza dello Stato. L’immagine falsa per recuperare il voto dei cattolici? Ma se c’è qualcuno così imbecille da abboccare all’amo di una commedia così sgangherata, secondo Lei, lo convinciamo con una trasmissione di quel genere? Uno così continua per fede a credere a qualsiasi socsa gli dica il Cav

      Reply

  • Avatar

    riccardocandia

    |

    mi trovo d accordo con robert ,guardiamo l albero ma non vediamo la foresta , imedia in italia come in tutto il mondo sono un vero e proprio cancro della societa , se penso a quello che e successo in inghilterra con i giornali di rupert sky rabbrividisco per il poco indignamento che ce stato in italia per una faccenda scandalosa e indescrivibile ,se penso a quei giornalisti che in america riportavano le bugie di bush sulle armi chimiche di saddam ,vendute dagli americani ,rabbrividisco ,ora i media sono alla mercè delle grandi corporetion e devono ubbidire e riportare le notizie che piu fanno comodo ,adesso si che l unione europea dovrebbe fare un indagine sulla liberta di stampa in europa e in tutto il mondo ,in italia ce già stata se ve lo ricordate e mi viene ancora da ridere per quella farsa ,poi tornando agli sperperi dei soldi pubblici sara un caso ma dopo anni di elogi da parte di tutta la stampa cineasta italiana e il premio vinto a venezia ,la bonev viene presa di mira da un giornale di tiratura nazionale ,e criticata pesantemente per la sua ultima fiction ,ma la cosa che piu mi fa ridere di tutta questa storia e l ingenuità che un personaggio come berlusconi si sia fatto abbindolare da un sacco di persone che dopo essere state aiutate ,lo hanno scaricato con durezza e poca riconoscenza ,a proposito dei soldi pubblici andate a rivedervi quanto e costato il film di cipi e marazza e quanto incassò al botteghino ,come ripeto guardiamo l albero ma non vediamo la foresta

    Reply

  • Avatar

    Arturo Primavera

    |

    Già fatto !

    Reply

  • Avatar

    Francesco Mercadante

    |

    Leggendo il secondo punto dello Pseudo-Chomsky, si scopre l’esistenza di un metodo di “mistificazione informativa” denominabile problema-soluzione-problema. E’ il caso della notizia delle grandi epidemie contemporanee che inquietano i popoli ed arricchiscono le casse delle grandi Industrie Farmaceutiche. Focalizzando l’attenzione sul nome che più d’ogni altro fa parlare di sé in Italia per scandali sessuali e cronache giudiziarie, salta fuori Silvio Berlusconi. Dal 1979 ad oggi, tra falso in bilancio, appropriazione indebita, frode fiscale, corruzione, concussione, prostituzione minorile – e chi più ne ha più ne metta! – i mass media pubblici e privati sono stati materialmente occupati in maniera ossessivo-compulsiva da questo mostro mitologico policefalo. Ad ogni “problema” giudiziario hanno sempre fatto seguito leggi ad personam, archiviazioni, depenalizzazioni, amnistie e prescrizioni. Il marchio dello Pseudo-Chosmky è visibile: problema (REATO di un personaggio pubblico) – soluzione (ANNULLAMENTO giudiziario del REATO) – problema (TORMENTOSE DISCUSSIONI pubbliche sui casi). Per quale motivo, dopo più di trent’anni di occultamento dell’informazione berlusconiana e di rigorosa applicazione del metodo di mistificazione e, soprattutto, dopo che è stato pure reso noto il vero colpevole del noir, il finale della storia, siamo ancora costretti ad essere informati delle “scappatelle” o dei festini a luci rosse di Silvio & Co. e del suo-loro disperato tentativo di convincerci della teoria del complotto? – Un cittadino comune, al posto di Silvio Berlusconi, sarebbe già stato ricoverato con diagnosi di Schizofrenia Paranoide, considerando che, dovunque metta piede, il Cavaliere vede toghe rosse, ormai ridotto al livello non tanto di un Sancho Panza qualunque quanto piuttosto di un Ronzinante zoppo esposto alla fiera dell’equitazione come un alato destriero. Dunque: perché? Cosa nasconde questa saga mitologico-popolare?

    Per l’approfondimento: http://ideedisuccesso.com/berlusconi-tradito-chi-francesco-mercadante/

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!