Aldo Giannuli
Andrea Muratore

Andrea Muratore

Andrea Muratore, classe 1994, è studente magistrale di Economics and Political Science all’Università degli Studi di Milano; collabora con “Gli Occhi della Guerra” e con il sito di Aldo Giannuli.

Commenti (20)

  • Libero Ferrari

    |

    Il lavoro dei manipolatori o persuasori occulti non conterà mai disoccupati. Perciò sarà bene analizzare, nell’ambito della controinformazione, cosa conviene a chi. Da parte mia, ad esempio, ho ultimamente riconsiderato la bontà di diversi siti: fermo restando il loro ruolo storico di informazione alternativa, oggi appaiono molto più allineati con il populismo al potere che una visione critica possa concedere, ad esempio byoblu di Messora.
    Inoltre io non sarei così sicuro dell’interpretazione di Foa riguardo al trend politico in corso: “…le persone hanno dato fiducia a chi ha avuto la forza di mettere in campo idee differenti: hanno ascoltato Trump negli USA, hanno ascoltato qui i partiti vincitori del voto del 4 marzo…”. Fa parte delle strategie di conquista del potere tout-court, infatti, cavalcare la tigre del malcontento per governare con linee politiche poi dimostratesi distanti dalle campagne elettorali; l’ha fatto Berlusconi, l’ha tentato Renzi… e che dire dell’insensatezza di proposte pentastellate? Molto meglio assumere a criterio l’onestà dei singoli e smascherare il “re nudo” ogni volta che si manifesta.

    Reply

    • songanddanceman

      |

      L’attendibilità di un governo si misura dopo i 5 anni di legislatura , non dopo 1 mese e mezzo .

      Reply

      • Libero Ferrari

        |

        Già, sarà per quello che tutti abbiamo delle preferenze anche prima che ci facciano vedere di cosa sono capaci. E poi… 5 anni? Starà scherzando, vero?

        Reply

  • Gaz

    |

    Con la ACME NEWS ho scorazzato in lungo e in largo sul tema. A voi tutti la parola.

    Reply

  • napalm51

    |

    direi che il libro è interessante, peccato che la lega faccia uso abbondante di mistificazione della realtà,

    come interpretiamo ‘la crociera per i migranti che dormono sui ponti delle navi salvati da cannotti che affondano ‘ o ‘la pacchia ammassati nei centri di accoglienza’

    Reply

  • songanddanceman

    |

    Bravo Andrea Muratore !! ( che diffonde & informa opinioni/notizie fuori dal mainstream italiota )
    Il problema è sempre quello :
    Chi è ed in quanti leggono il “Aldo Giannulli.it” ? : in pochi .
    Chi è ed in quanti sono che ogni giorno vengono indottrinati/cloroformizzati dai Talk show delle TV in mano all’oligarchia di regime ? : in milioni .

    Reply

  • Giovanni Talpone

    |

    Che i piddini disperati spesso le sparino grosse, è cosa risaputa. Che a sinistra bisogna imparare a rispettare i fatti, idem. Ma farci insegnare il giornalismo da un destro annidato dentro il mondo di Berlusconi, che sulle balle ha costruito un impero, no, non ci sto.

    Reply

    • Tenerone Dolcissimo

      |

      Caro Talpone, se la sinistra tradisce lascia spazio alla destra. Io penso che faresti molto meglio a chiederti perché ogni movimento di sinistra comincia sempre con un Di Vittorio e finisce immancabilmente in mano a una Boldrini

      Reply

    • Io

      |

      Son gli italiani che non ci stanno con il vostro modus pensandi: ne son nauseati. Non faccia il distinguo tra i Piddini e altre formazioni di sinistra: siete della stessa pasta.

      E che siete della stessa pasta lo dimostra cio che ha scritto.(al netto dell’ossessione berlusconi: verrà spazzato via pure lui insieme a………..voi 😉

      Tira altro vento….verrete spazzati via: era ora……!!!

      Reply

  • Augusto Pesce

    |

    Totalmente d’accordo con Foa; il problema é la copertura economica.
    Minibot? Vedremo.
    Bella intervista e premessa, complimenti.

    Reply

  • Venceslao di Spilimbergo

    |

    Complimenti per questa interessantissima intervista; sempre ottimo il signor Foa.
    I miei ossequi

    Reply

  • Ercole

    |

    “Mi auguro che Lega e Cinque Stelle possano giocare a carte scoperte: il contratto che hanno firmato è importante, perché hanno messo nero su bianco i punti programmatici comuni facendo compromessi. Si percepisce l’intenzione di voler applicare quanto dichiarato”: già e sembra stia capitando per la prima volta. Senza la Rete questo cambiamento non ci sarebbe stato.

    Reply

  • Que se vayan

    |

    Daje oh. Il giornale.
    La futura umanità lo farà stampare a Novosibirsk, come giornale locale.

    Reply

  • Giovanni Davide Locicero

    |

    beh direi che il blog di giannuli è uscito dall’orbita del m5s per entrare in quella della lega. veramente un grande acquisto, così si torna alla liretta per pagare la flat tax ai ricchi, casomai mentre i giustizieri fai da te sparano ai bambini per strada. bella gente insomma

    Reply

    • Aldo S. Giannuli

      Aldo S. Giannuli

      |

      ma hai bevuto? Cosa funi?

      Reply

      • Andrea Muratore

        Andrea Muratore

        |

        Caro Giovanni,
        Vorrei sottolineare che ospitare sul sito l’intervento sull’attualità di un osservatore autorevole o informato non significa necessariamente sposare a priori una certa posizione politica. Foa è un esponente di primo piano del panorama giornalistico nazionale e la sua opinione è importante e meritevole d’attenzione, indipendentemente dal fatto che poi si condivida o meno: l’etica liberale impone questo, del resto. Detto ciò, io sono più che felice che Foa sia stato nominato Presidente RAI: lo conosco personalmente e sono certo che sia la figura adatta per garantire neutralità e imparzialità all’azienda televisiva pubblica.

        Reply

  • Giovanni Davide Locicero

    |

    foa ha fatto la sua carriera solo sul giornale, il primo produttore di fake news italiano, di proprietà di berlusconi. e non ha mai detto una parola sulla badilata di fake news là prodotte. e ora è diventato un intellettuale organico alla lega. questi sono i fatti. difficile schierarsi con un personaggio così schierato e poi dirsi non schierati….

    Reply

    • Gaz

      |

      @locicero … tant’è che in questa logica, Berlusconi gli ha votato contro.
      Però era in buona compagnia del PD e del partito della Boldrini.

      Reply

  • Gaz

    |

    Marcello Foa è stato silurato dal blocco PD+PDL, sensibie allo straniero ministro della propaganda.
    Quali brutte cose stanno preparando fuori dall’Italia i soliti noti per volere una RAI sorda, cieca e muta ?

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!