Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (54)

  • Avatar

    sovranista

    |

    Probabilmente le elezioni anticipate sono assai remote, anche con una maggioranza traballante. L’amica di Soros, se malauguratamente prendesse dei seggi, potrebbe servire per la tenuta di un governo (del Presidente?). Il M5S lo vedo sotto il 30%. Sarà una legislatura di attesa, comunque liberale. Le nuove forze anti-sistema devono crescere per le prossime politiche.

    Reply

  • Avatar

    Roberto B.

    |

    Calme e gesso, Aldo, calma e gesso!
    Vedremo se il M5S sarà davvero costretto a cedere le armi per non riuscire ad andare al governo, come anch’io credo.
    Non ho letto né sentito quella considerazione di Di Maio; potrebbe anche essere solo lo sfogo di un momento particolare, dovuto magari alla stanchezza o al senso di solitudine che deve provare in questi momenti.
    Certo è che se è davvero quello che pensa e che quindi si comporterà di conseguenza, rinunciando a lottare e non capendo l’enorme importanza che può avere un M5S all’opposisione, unico elemento stabilizzatore in quel panorama disastrato che tu stesso hai così ben descritto, allora sarà meglio che lasci il testimone a qualcuno più convinto e meno intaccato dalle fregole del potere.

    Reply

    • Aldo S. Giannuli

      Aldo S. Giannuli

      |

      sei indietro di almeno un anno

      Reply

    • Avatar

      mirko g. s.

      |

      Il tempo sta logorando Di Maio come le leggerezze che stanno compiendo stanno logorando tutto il movimento. Io non credo che ci sarà il diluvio ma non possono neppure attendere che ogni anno si affaccino al voto nuovi 18enni e scompaiano vecchi elettori dei partiti tradizionali. Inoltre tradizionalmente il M5S va male nelle amministrative. Insomma si devono sbrigare. Cmq secondo me saranno purtroppo molto al di sotto del 28%.

      Reply

  • Avatar

    Leone 1977

    |

    Insigne professor Giannuli leggendo il suo articolo ne deduco uno scenario catastrofico per l’Italia, e una disfatta del Movimento 5 stelle. Ieri mattina ospite per la milionesima volta nel programma dell’ giornalista-esponente del partito democatico Myrta Merlino, ha detto che erano meglio politici più datati, Berlusconi in primis, della classe dirigente attuale. Le ricordo che gli i 2.200 miliardi di debito pubblico non li hanno provocati Di Maio e company, se la memoria non mi inganna è stato proprio il vecchio statista Berlusconi a portare l’Italia in recessione qualche anno fa. Le faccio notare che quest’ uomo attualmente, non so se l’ha notato, è completamente bollito, sembra in stato confusionale, e compreso lei nessuno ne parla. Non solo confonde l’ Euro con la Lira, ma dimentica quasi sempre i miliardi quando parla di PIL o del debito pubblico. Dice che quando era al governo, ha abolito 412 mila leggi. Purtoppo non è un lapsus, ma si tratta di una cifra precisa. Un numero assurdo senza nessun fondamento. è come se tutti faceste finta di non vederlo, e nonostate ciò continuate a trattarlo come se fosse la reincarnazione di Giovanni Giolitti. Poi non parliamo dei problemi giudiziari che ha avuto. Forza Italia non schioda dal 15 – !6%. Renzi non lo calcolo minimamente perchè è politicamente morto, sta aspettando solamente che arrivi la debacle il 4 marzo. Rimangono i 5 stelle, che sono gli unici che non hanno ancora governato a livello nazionale. Tutto ciò egregio professore, da a loro un vantaggio enorme rispetto agli altri partiti, e gli elettori questo particolare lo notano eccome. Per sua informazione attualmente i 5 stelle sono al 35%, e con questa cifra il presidente della repubblica glielo deve dare per forza l’incarico di governo a Di Maio, altrimenti il parlamento risulterebbe paralizzato. Come diceva Beppe Grillo qualche anno fa meglio un salto nell’ ignoto pentastellato, di un suicidio di massa di vecchia governace.

    Reply

    • Aldo S. Giannuli

      Aldo S. Giannuli

      |

      mai avto nostalgia di Berlusconi (o anche di D0alema) , questo lo pensa solo quell’aquila della Paita, lo so che il disastro è stato combinato dalle classi dirigenti di questo paese dagli anni settanta in poi, ma mi limito a dire che, di fronte a D’Alema e Berlusconi, i quarantenni di oggi (Meloni, Salvini, Renzi, Boschi, Di Maio ecc ecc.) messi uno in collo all’altro non arrivano al ginocchio di quelli. Pensi come stiamo messi

      Reply

      • Avatar

        Gaz

        |

        Appello a Nostra Signora, duchessa del Bilderberg.
        Tu che hai ricevuto la grazia di non raccogliere le firme da un democristo, tu che ti sposi sotto il santino di Marx con Pierferdy, almeno scegli bene le damigelle.
        Dove hai fin ora celato le Femen ?

        Reply

    • Avatar

      Paolo

      |

      Le ricordo che gli i 2.200 miliardi di debito pubblico non li hanno provocati Di Maio e company, se la memoria non mi inganna è stato proprio il vecchio statista Berlusconi a portare l’Italia in recessione qualche anno fa. (Leone 1977 )

      ——–
      ——-

      Ovvio che Di Maio non c’entra con il debito pubblico: ma questo non vuol assolutamente dire nulla per quanto riguarda la capacità di governare: sta storia del mantra scemo onestà onestàà (e subdolo ..buono per il gregge/pollo ) + il non aver mai governato…sinceramente fa stomaco : Povera Italia se ci va l’attuale “classe dirigente” presentata dal M5s…

      altro: sulle dinamiche del debito pubblico si aggiorni meglio (mi sa che non ne sa nulla…parla cosi …tanto per parlare con i soliti clichèèè triti e ritriti ) ..idem per la cosidetta “recessione” a suo dire indotta da Berlusconi.

      Siete spiccicati come il pd…infatti il pd si più o meno dissolverà e si reincarnerà nel M5stalle : ne ha TUTTE le caratteristiche …e le similitudini.

      Io non sono di certo Berlusconiano …(son molto più a destra come attuali simpatie politiche…) considero FI una parte della “palude nauseabonda ” insieme al PD e a Liberi & (dis)eguali….ma attribuire a Berlusconi la responsabilità dell’ incremento “sostanziale ” (a parte le oscillazioni periodiche dovute a convergenze esterne ed interne di natura economica che si riflettono “anche ” sul debito pubblico …) del debito pubblico ..vuol dire essere : esprimere noti giudizi /clichèè ideologici privi riscontro reale, oppure essere totalmente ignoranti in materia…oppure essere in mala fede…o peggio: tutte e tre le cose insieme. Di debito pubblico Lei non ha capito nulla. Parla tanto per parlare …nello specifico con lo stile che contraddistingue i Piddini e i neo Piddini: il gregge M5 Stalle.

      Ma (e lo ripeto per l’ennesima volta ) a rileggervi e osservar bene il programma economico del M5stalle …e poi riflettete quali possano essere i punti ove verremo attaccati prossimamente e da chi …e ditemi se il M5stalle e Di Maio siano in grado di gestire la botta micidiale che ci deve arrivare dal dopo elezioni sino al 2020…(la botta arriverà e sarà pesantissima …perché ci vogliono dare il colpo finale…al netto dei “servizi” che sono un ulteriore conferma…si sa da almeno un anno: io qui e altrove lo scrivo spesso…da mesi..bisogna essere proprio nelle “nuvolette” per non prevedere una cosa del genere…è quasi banale…scontato …). Anzi è anche facile capire dove cercheranno di attaccarci e cosa cercheranno di portarci via e come. Vado a fare altro….che a sentir certe cose non reggo più. Scusate ……

      L’incremento e le dinamiche del debito pubblico a partire dagli anni ottanta, novanta, duemila in poi e in particolare dal 2008 è di altra natura Berlusconi c’entra poco o niente. Cosi è se Le o Vi piace .
      E a me Berlusconi non sta particolarmente simpatico: ma per onestà pane al pane e vino al vino. Basta con le idiozie/clichèè precofezionate e date in pasto all’opinione pubblica /gregge..(di dx o sx senza distinzioni ).

      Non se ne può più…degli schiavi/gregge del “pensiero unico” ….

      Reply

      • Avatar

        Paolo

        |

        Il programma (in particolare quello economico ) è un “segnale ” (volontario o meno ) di invito a nozze alla Trojka. E la Trojka lo sa. Infatti stima il M5s……
        Illusi, impreparati e “baluba” ecco cosa è il M5s……….e al vertice sono da “sempre” in mala fede. Lo dice tutto il loro percorso ed il modo come da sempre procedono….

        Una domanda a Leone: mi spiega in breve perché Berlusconi avrebbe incrementato “””sostanzialmente””” il debito pubblico ??? …mi prenda l’anno di riferimento e mi dica il perché…….se lo scrive evidentemente sa cosa dice (mi rifiuto di pensare che Lei dica cose senza saper il perché ) : io voglio capire …

        Reply

      • Avatar

        Paolo

        |

        Sul Debito Pubblico e sul Programma economico del M5stalle…gradito il contradditorio…magari deciso ….che mi smentisca: graditissimo……..;-)))…ma “entrando” in merito….non con risposte/cliché…….pronto a cambiar opinione ed a far marcia indietro se son convincenti….

        Reply

      • Avatar

        Paolo

        |

        e sulla presunta recessione dell’Italia addebitabile a Berlusconi..;-)
        magari con riferimento al momento “clou” della “presunta” (ammessa e non concessa ) recessione Berlusconiana culminante con il titolone “FATE PRESTO ” del Sole 24 Ore.

        Vorrei sentire………………

        Reply

    • Avatar

      mirko g. s.

      |

      Il giornalista intervistato dal fatto quotidiano evidentemente non segue molto bene l’Italia infatti a Berlusconi non è mai importato di essere smentito e spara palle a raffica. Non è certo qualche lapsus (capiteranno anche a lei, capitano amche a Di Maio che ha 30 anni scarsi) che incidono sulla tenuta di un ottantenne che ancora una volta (purtroppo) sta risalendo la china dopo un naufragio processuale.

      Reply

  • Avatar

    Aliquis

    |

    Ma, professore, lei si auspica la sconfitta di Renzi, come io.

    Però lapida chi cerca di ricostruire la sinistra e spera che non abbiano successo (tutti insieme arriveranno a poco, dice).

    Ma allora, che senso ha essere contro Renzi e nello stesso tempo contro chi è contro di lui?

    Bè, magari chi sta con i poteri forti credo debba agire così.

    Reply

  • Avatar

    Mario Vitale

    |

    Previsioni fosche professore, ma purtroppo credo siano corrette. Non vedo bene nemmeno io l’Italia dei prossimi anni. Nonostante nel prossimo quinquennio, comunque vada, scompariranno i peggiori figuri che abbiamo mai visto, chi per anagrafe, chi per sconfitta elettorale, non si vede all’orizzonte nulla di buono per sostituirli.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Nell’antro segreto, posto sotto la sua abitazione, dove il Professor Giannuli si rifugia, lontano da tutto e tutti, per essere più vicino alla realtà, si consumavano i passi instancabili di una disperata veglia al capezzale della Signora Italia.
    Meditabondo con le mani dietro la spalla, rischiarato dal chiarore delle candele, che gli avea consunto la vistai, cercava una risposta al gramsciano dilemma.
    Ormai il piano di calpestio dell’antro al centro era consunto dall’andirivieni del Professore, quasi che i suoi pensieri avessero formato il letto di un fiume, che altro non aspettava di essere riempito di vitalità scorrente da ognuno dei suo passi.
    Su e giù per l’antro, mirava i classici del pensiero da un lato, dall’altro la collezione dei manoscritti originali dei suoi numerosi impegni, insonne non riusciva a trovare la scintilla per trovare un modo convincente per edificare una cosa di sinistra per i prossimi anni.
    Fu in nel momento in cui una folata di vento, rese più oscuro l’antro, che al Professor Giannuli , novello Archimede politico, venne un’idea geniale.
    “Vuoi vedere che quel birbaccione dissacratore, quasi mio omonimo, non avesse colto nel segno ? ”
    Alacre raccolse le idee e si mise al lavor, che al chiar di candela trasfuse in un pezzo memorabile.
    Era nato, dopo il travaglio notturno, il primo pezzo originale e comune della nuova Europa.

    Reply

  • Avatar

    Lorenzo

    |

    Giannuli esita sempre fra il riconoscimento della realtà, cioè che la sinistra italiana è scomparsa da decenni (tantopiù ora che la premiata ditta Casaleggio ha tirato giù la maschera), e l’invito alla medesima (forse a Basso, Boldrini e D’Alema?) a ripensarsi, riorganizzarsi e trovare terze vie.

    E’ dura prendere atto dell’estinzione della propria tribù.

    Reply

    • Avatar

      Gaz

      |

      .. e della disfatta delle adunanze oceaniche sotto palazzo Venezia che dire?
      E dei “servigi” resi dai superstiti nostalgici ai nemici che un tempo sganciavano bombe sull’Italia ? O si è con l’Italia o si è contro ! Altro che doppiezza togliattiana.
      Le istanze che venivano portate nella Camera dei fasci sono sepolte, perchè è venuto a mancare il regime che le “pacificava” con l’imposizione della violenza.
      Lo stato sociale e i diritti dei lavoratori propugnati dalle forze che diedero vita alla Costituzione non sono in crisi per mancanza di validità congenita di quelle istanze, ma per cause esterne.
      E’ su tutti i giornali la notizia che vuole un’azienda in attivo volersi spostare altrove a causa di una concorrenza distorta, dove i lavoratori non hanno nessun demerito.
      Ci accorgiamo oggi di quanto é fondamentale un sindacato che svolga le battaglie a favore dei lavoratori, per non dire dei partiti.

      Reply

    • Avatar

      Herr lampe

      |

      Non è estinta. Solo – si fa per dire – dispersa, per ora.

      Reply

      • Avatar

        Una

        |

        Cioè prossima all’estinzione…e nessuno ne avrà nostalgia. La nuova sinistra è il M5s, cioè il nuovo PD : un cortiletto che sostanzia il peggio della vecchia sinistra snaturata . La vera sinistra è morta già da tanto ha ragione il Lorenzo.

        Reply

        • Avatar

          Simo

          |

          Ricordo le lacrime di Occhetto nel 1993, forse la sinistra perì allora? Poi ricordo il baffetto D’Alema e la guerra in Yugoslavia, i bombardamenti a Belgrado…

          Reply

        • Avatar

          Gaz

          |

          @Una
          … te ne accorgi quando dei lavoratori e del lavoro si interessano gli squali … che se potessero, avrebbero distrutto quel che resta delle conquiste. Gli squali si lamentavano che era più facile liberarsi della moglie, piuttosto che di un lavoratore.
          Ricorda quando le destre disprezzavano il lavoro, dicendo che era una cosa da fessi … tipo a lavorare vacci tu … e altre amenità simili?

          Reply

        • Avatar

          Una

          |

          @Gaz

          Scusi….guardi che ciò che sta dicendo ,è esattamente cio che ha fatto la sinistra italiana e mondiale in questi ultimi 20 anni. Dal connubio con i cosidetti squali della finanza italiana e internazionale al deprezzare e svalutare il lavoro. Perché atribuisce le gravissime colpe della sinistra ad altri ? la sinistra di questi ultimi 20 anni è la nemica è l’amica e complice per eccellenza del capitalismo finanziario e la nemica per eccellenza dei lavoratori. E la sinistra che ha distrutto le conquiste fatte in questi ultimi 70 anni . Anzi è andata oltre: ha distrutto i residui del fascismo positivi: Iri , pensioni, sistema bancario ,con la Banca Universale introdotta da Amato e la separazione del concetto di banca a funzione pubblica da quella di banca a funzione speculativa creando le premesse per il disastro bancario attuale.
          La sinistra attuale odia e disprezza il lavoro ed odia i lavoratori. Lei sta leggendo un altro libro che io , con tutto il rispetto, non conosco. So cosa ha fatto in questi ultimi 20 anni. Ed è per questo che si è estinta .
          Saluti

          Reply

          • Avatar

            Gaz

            |

            @Una
            Per me il PD e il partito di destra.

          • Avatar

            Stefano

            |

            Se non fosse che le pensioni sono PRECEDENTI all’era fascista. Per essere un difensore della sinistra pura direi che parla come un nostalgico.

  • Avatar

    camo

    |

    “Nel complesso credo che saranno 5 anni sprecati ”

    io spero che con esecutivi “deboli” e con un parlamento composto da individualità eterogenee e meno controllabili ci possa scappare qualche leggina favorevole al sottoproletariato per lenire un po’ le pene del quotidiano… mense a buon prezzo, trasporti urbani gratuiti per via dell’inquinamento, qualche piccolo sussidio un po’ più generalizzato e non solo per i cassintegrati in deroga delle grosse aziende…

    Reply

  • Avatar

    Marco Giannini

    |

    Anche se in passato l’ho attaccata in questo caso la appoggio.

    Reply

  • Avatar

    Marco Giannini

    |

    Ovviamente non condivido “amici” sul M5s che con la “fregola” ha ottenuto consenso.
    Un partito deve decidere: 1) Cerco di cambiare le cose difficili non comprese dai cittadini?
    2) Capto sui vari temi come tira il vento e mi batto solo per quelle proposte che piacciono a tutti?
    Purtroppo o si cambiano le cose non comprese o si va sempre più nel baratro….
    Il M5S ormai è con c-dx e c-sx uno dei tre blocchi garanti dell’establishmente

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    O. T.
    C’è un problema ad Ankara. La marina militare turca ha minacciato e costretto una nave della Saipem/Eni per la ricerca di idrocarburi, munita di regolari concessioni governative, a lasciare le acque di Cipro, minacciandola di speronamento. Macron ha chiamato il suo omologo turco e ha fatto la voce grossa a protezione della compagnia petrolifera francese e di sfuggita ha protestato per l’Eni. Tutte le altre compagnie petrolifere internazionali operano tranquillamente nella zona, senza problemi da parte turca. Il governo cipriota e l’Eni hanno dichiarato che le esplorazioni petrolifere sono solo rinviate.
    Palazzo Chigi e Farnesina: luoghi di fantasmi !
    Intanto l’Italia ha preso l’ennesima sberla internazionale.
    La Turchia sarebbe alleata?

    Reply

    • Avatar

      Gaz

      |

      Quando ci riscaldiamo, quando facciamo il caffè, quando accendiamo la luce, quando facciamo partire l’auto, quando ci laviamo, pensiamo che a monte ci sono vicende di petrolio.

      Reply

    • Avatar

      Fantax

      |

      Probabilmente sotto quei mari c’è qualcosa che non è destinato all’Italia, ma alla Francia (almeno in gran parte) e ad altri. E se la Francia comanda, l’Italia si adegua.
      C’è chi ha collocato episodi come questi in contesti molto più ampi e, almeno in parte, potrebbe avere ragione:

      http://federicodezzani.altervista.org/trattato-del-quirinale-vendersi-alla-francia-restare-europa/

      D’altra parte, quando si usano costosissime navi militari per traghettare “migranti” e farli entrare in casa anziché per difendersi, si mandano segnali precisi che anche la Turchia coglie benissimo.

      Reply

  • Avatar

    Silvia

    |

    Proporzionale. Un dramma. Purtroppo abbiamo una legge elettorale proporzionale. Il risultato del caos è scontato.Non mi ripeto su quanto ho già espresso in altro articolo. Prodi l’aveva detto, ci abbiamo messo decenni per uscirne e finalmente siamo tornati li. Vi ricordate quanto i politici parlavano un politichese incomprensibile e lontano da noi… beh fra poco temo che ci arriveremo. Ancora una volta si costata che queste nuove formazioni partitiche sono inutili.

    Democrazia diretta o partiti? Sono d’accordo con il critico d’arte Daverio quando dice che la democrazia diretta è temibile perché senza quei nuclei di sedimentazione in cui il vociare da bar si traduce in un pensiero (in genere cio vale per tutte le associazioni dei cittadini) politico è impossibile governare con un pensiero. Questo la dice lunga sul perché m5 che non ha di fatto discussione interna, ma solo vociare da bar, non andrà da nessuna parte. DiMaio ha percepito ma non compreso. Il maggior difetto di M5 è stato rinunciare a crescere prima come partito classe dirigente compresa. IL PCI ha retto perché era una formazione che formava pensiero. Questo vale per le altre formazioni in cui il pensiero non viene piu formato attraverso la discussione e la formazione.

    A mio avviso si dovrebbe pensare a fare funzionare meglio partiti governati da esseri pensanti che aiutino a fare crescere un pensiero politico nuovo.

    Debito e spread. Fino ad allora sarà il caos. Non solo i servizi hanno parlato di balletto e questo è il vero dramma della non sovranità italiana. Ne hanno parlato Junker, e diversi giornali. Non so se si tratti solo di minaccia ma conta il fatto che ogni paese e l’italia con un debito pubblico sempre piu alto è ricattabile e inginocchiabile. E se siamo in questo stato e non abbiamo uomini intelligenti che governano sono c…i!!!

    Governabilità nazionale e regionale. Cosa fare? Poco è nelle nostre mani. O meglio in nostro potere. Anche di votare chi ci piace (a me piace sia casa pound, sia giulietto chiesa: continuo a credere, come Tremonti che Mussolini e Hitler erano giovani.) Tanto per fare un esempio, come sapete, voterò lega per il parlamento, perché non credo si possa fare altro. Come dice il prof darò un voto utilitaristico sperando che Salvini una volta vittorioso (se mai) possa dare il meglio piu di quanto non traspaia. Invece in Lombardia voterò Gori perché è l’unico candidato che sta dimostrando una capacità di pensiero e governo risposta poco trombona e molto solida e consapevole che governare è una responsabilità non solo una appropriazione indebita dei beni comuni di un popolo ed è più serio di Fontana che snobbando l’invito dei sindacati non ha partecipato al contrario degli altri candidati alla assemblea con il personale regionale che dovrà sostenerne il programma per 5 anni, facendosi rappesentare dall’uscente assessore maroniano. Vergognoso. Gli altri sono candidati seri ma poco credibili. Forse per la regione Gori è il miglior candidato che le sia mai capitato. Ma chissà se i Lombardi se ne accorgeranno?

    Reply

    • Aldo S. Giannuli

      Aldo S. Giannuli

      |

      questa legge non èaffatto proporzionale e questi sono gli argomenti della vulgata governativa

      l’Italia ha avuto una legge proporzionaleper 50anni e non era affatto nel caos

      Reply

      • Avatar

        sovranista

        |

        Condivido il Prof.
        Basta con questa storia della governabilità; Votiamo per la Camera e il Senato!
        Nessuna legge elettorale può assicurare la governabilità (vedi Germania, Spagna, ecc).
        Nella prima Repubblica avevamo governi di minoranza che cadevano frequentemente, ma l’Italia era l’Italia nonostante alcuni limiti. Viva il proporzionale!

        Reply

      • Avatar

        Aliquis

        |

        Sono d’accordo. Se parla così, professore, mi ricredo su quanto detto prima riguardo all’appoggio ai poteri forti. Durante i 50 anni di proporzionale l’Italia ha goduto il migior periodo della sua storia. E’ stato dopo, con il maggioritario in cui siamo caduti da 25 anni, che siamo sprofondati nel degrado. I lavoratori non hanno più diritti, la povertà è cresciuta a dismisura. E la corruzione è diventata legale (grazie alle leggi ad personam, passate grazie al maggioritario).
        Ho avuto in questi giorni un carteggio con Fair Vote Canada, un’organizzazione che si batte per la riforma elettorale in Canada. Ecco una cosa che mi hanno detto:

        ” “La ricerca mostra che la rappresentanza proporzionale rende più difficile alle élite e ai loro lobbisti estrarre le politiche che vogliono. Ecco perché i lobbisti odiano la proporzionale. Per i lobbisti, la posta in gioco è alta. È più difficile ottenere un governo cooperativo di due o tre parti per scrivere le leggi che vogliono, se quelle leggi non hanno il vero sostegno di maggioranza degli elettori”.

        Mi hanno ringraziato, loro, questi attivisti per la democrazia in Canada, per le informazioni che gli ho dato sulla storia e il significato delle leggi elettorali in Italia. Mi hanno detto che gli è utile per la loro campagna.

        Reply

        • Avatar

          Herr lampe

          |

          Non si faccia ingannare Aliquis, è una posizione strumentale.Guerra psicologica insegnata al Bilderberghe 😉

          Reply

          • Avatar

            Aliquis

            |

            E’ un fatto che nei paesi proporzionali c’è maggiore equità sociale e maggiore rispetto per l’ambiente rispetto a quelli uninominali. E io mi ricordo che ai tempi del proporzionale la qualità della vita e il clima culturale erano migliori di quelli di oggi.

        • Avatar

          Lorenzo

          |

          “E’ stato dopo, con il maggioritario in cui siamo caduti da 25 anni, che siamo sprofondati nel degrado.”

          Il maggioritario è stato introdotto per gestire una situazione di mirato sprofondamento nel degrado. L’ordine di causa ed effetto è importante.

          Reply

      • Avatar

        Gaz

        |

        @ Giannuli
        L’Italia non era nel caos con la legge proporzionale, anzi era stabile politicamente, però la maldicenza della stampa estera propalava il contrario, basandosi sulla durata poco più che annuale dei governi, salvo non dire che c’era anche molta continuità negli apparati e nei vertici ministeriali.
        Maldicenze, ma molto interessate.

        Reply

  • Avatar

    mirko g. s.

    |

    “Durante la quale bisognerà stare attenti agli assalti stranieri al nostro asset nazionale, a cominciare dalle banche : i servizi lo hanno già segnalato.” Fonti? Grazie.

    Reply

    • Aldo S. Giannuli

      Aldo S. Giannuli

      |

      cìèun rapporto dei servizi al copasir dicui èstatomdatobrevissimo cenno sulla stampa

      Reply

      • Avatar

        Gaz

        |

        Nel suo piccolo, per i più distratti, lo ha segnalato anche la ACME, che rischia di essere comprata per un pezzo di pane dagli stranieri. Se la ACME non è in grado di rimborsare le banche, queste ultime vanno in crisi … per cui comprarle a buon prezzo è facilissimo da parte degli stranieri.

        Reply

      • Avatar

        Silvia

        |

        Voci contrastanti su Italia dopo voto.
        Ieri (fonte un consulente Alliance) sembre che l’ad del gruppo Alliance abbia incontrato a Milano un gruppo di maggiori gestori (tra cui JP Morgan, Goldmann Shash ect) in una convention dedicata.
        Sembrerebbe (il condizionale è d’obbligo) che questo allarme non sia percepito dalla finanza presente. Anzi ci sarebbe un orientamento a consigliare azionario italia. (chi scrive è inesperto e si prega di non prendere la cosa come indicazione di investimento). Vedremo

        Reply

      • Avatar

        Tenerone Dolcissimo

        |

        Ti riferisci alla relazione per il 2017 che a pagina 81 accenna a questo?

        Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    O.t.
    Giannuli, quando ha licenziato il libro su Codecà, riferendosi al suo V8 Fiat … ha scritto che fa rumore. Mi dispiace contraddirla, Professore, ma il V 8 era musica. Ascolti le armonie di un V8 Alfetta GTV e sognerà le adiabatiche, anche di notte. Se poi vedesse le forme di elezione di quell’auto ne resterà innamorato. Le stesse geometrie le ritrova su intere serie di auto tedesche dagli anni novanta in poi, tanto care a politico italiano che le ha fatto pubblicità gratis. Quella era un’Italia da copiare/vampirizzare e sputtanare con la P38 nel piatto di spaghetti sulla copertina dello Spiegel. Sono passati gli anni settanta, ma la stolfa non è cambiata. Francesi e tedeschi con le loro truffe ai complici/compari delle banche greche, invece di fallire, hanno riversato le loro inefficienze sui PIGS, con l’Italia in prima fila a pagare, grazie ai magheggi degli eurocrati e della BCE, cui i politici italiani non sanno ribellarsi. Oggi in Slovenia avviene un delitto in cui sono coinvolti anche italiani. Lungi da me difendere le organizzazioni criminali, però mi ha fatto male leggere sulla prima pagina della Suddeutsche Zeitung “italienische Mafia” con la foto di un cartello su cui era scritto “mafia get out from my country.”
    Ma questi signori sanno su quali mercati internazionali vengono lavati i denari delle mafie ?
    Già, per loro pecunia non olet. Sanno costoro come sono ritronate le mafie in Italia ? Però quando si tratta di comprare per un pezzo di pane le aziende italiane, allora non tirano fuori la parola mafia.
    Chiaro a che serve sputtanare e sputare sull’Italia, come fosse una sineddoche?

    Reply

  • Avatar

    Salvatore D'Angelo

    |

    Sig. Giannulli, lei rimpiange molto i politici del passato ed in particolare quelli di sinistra ma a parer mio solo pochi si salvano, forse De Gasperi, Togliatti, Pertini, Saragat e gli altri che hanno fondato la repubblica, già non considero positivamente Berlinguer (incoerenza della questione morale e mancata evoluzione socialdemocratica del PCI) e figuriamoci Craxi (intelligentissimo ma un ladrone incontentabile).
    Per quanto riguarda il M5S, c’è una terza ipotesi che non ha previsto: andare al governo per rottura della coalizione di maggioranza, presumibilmente quella di centrodestra per disaccordo tra berlusconi e salvini.

    Reply

    • Avatar

      Aliquis

      |

      Invece io considero positivamente Berlinguer sulla questione morale
      e sull’impedimento della degenerazione del PCI che poi si affermò dopo
      la sua morte. Su quest’ultimo punto, mi bastano le sue parole: “Come ha detto
      Mitterrand, sarebbe stupido pensare che tagliando le proprie radici si possa
      fiorire meglio”. In effetti, lo stravolgimento che venne dopo fu negativo per la
      stessa democrazia italiana che ne fu stravolta.
      Sulla questione morale, mi sembra superfluo vedere ciò che accadde dopo.
      “I partiti sono diventati macchine di potere. Se non si rigenerano la sitauzione
      italiana non può che degradare sempre più”. E’ quanto in effetti si verificò.

      Penso che il PCI, invece di una svolta socialdemocratica, avesse bisogno
      di una svolta sinistra a cui Berlinguer stava lavorando. La morte glielo impedì.
      Svolta a sinistra che avrebbe democratizzato il PCI e con lui il resto dell’Italia.
      Invece la successiva oligarchizzazione del PCI ha oligarchizzato anche l’Italia.

      Siamo sicuri che sia morto di morte naturale?

      Reply

    • Avatar

      NONNO

      |

      a quel punto è pronto il Renzusconi bis

      Reply

      • Aldo S. Giannuli

        Aldo S. Giannuli

        |

        non so se avranno i numeri

        Reply

  • Avatar

    Giovanni Talpone

    |

    Non sono d’accordo con l’analisi iniziale. Il M5S ha due punti di forza: 1) Di Maio non è un’aquila, ma ha molto più buon senso di Grillo. Si sta mostrando rassicurante e sta aprendo vie di comunicazione con tutti, specialmente verso il cosiddetto centro-sinistra, e il partito lo sta seguendo; da qui le reazioni più scomposte del solito di Renzi e della sua guardia del corpo.
    2) Neppure il PD “lavorato” dal renzismo può permettersi una lunga opposizione, pena la scomparsa.
    Se la destra non sfonda, mi aspetto un po’ di psicodramma nel PD per accontentare gli ultimi militanti rimasti e poi un governo M5S-PD e forse LEU, con Renzi fuori dai giochi che frigna.

    Reply

  • Avatar

    Paolo

    |

    O T (ma non tanto )

    Leggo adesso questo: il marchio nella porta di antifascisti noti e meno noti

    http://www.repubblica.it/speciali/politica/elezioni2018/2018/03/03/news/pavia_antifascista_segnalati_con_adesivo_sulla_porta_di_casa-190277837/?ref=RHPPLF-BL-I0-C8-P1-S1.8-T1

    FATTO OVVIAMENTE DA ANONIMI IL GIORNO PRIMA DELLE ELEZIONI ED ADDEBITATO A CASA POUND ED A FORZA NUOVA.

    Questa “cosa qui” puzza anzi P-U-Z-Z-A…lontano miglia e miglia. Si può star tranquilli e sicuri che son stati tutti tranne che quelli di Casa Pound e Forza Nuova.

    Gli autentici fascisti che stanno a sinistra son disperati: e si vede……..guardate un po cosa hanno escogitato. Buon segno: sono alla frutta e sanno di esserlo………….

    Prossima tappa: chiudere i Centri Sociali.

    Prossima ancora: un Tribunale Nazionale & Internazionale per i Crimini Finanziari (compresa la cessione di sovranità totalmente anticostituzionale: è attentato allo Stato: mettere sotto processo gli sponsor della cessione di sovranità : dal PD a Più Europa …)…incominciare ad inserire nel dibattito questi temi.Tanto per “iniziare” a parlarne. .

    Da notare: chi è veramente violento mi pare che sia chiaro dalle vicissitudini di queste settimane.

    Al Carabiniere pestato dalle Scimmie inutili e nocive dei centri sociali …manco una telefonata istituzionale di solidarietà. Da notare (oltre al resto ).

    Mettere fuori legge Forza Nuova e Casa Pound ?? ci provino…….avrà l’effetto opposto e sarà un boomerang…ormai in particolare Casa Pound suscita simpatie anche in altre formazioni politiche…ed ha 110 sezioni sparse in tutta italia ed conosciuta, discussa e invitata anche in Europa…provino a metterla fuorilegge…e vedrete che aumenti di consenso….

    Benedetta Casa Pound…un bel 10 % nei prossimi anni non guasterebbe. Più agitano il bau bau…(con le bottee le aggressioni a proposito di fascisti) e più cresce il consenso (non entreranno in parlamento ma il consenso crescerà…fanno bene ad allarmarsi gli anemici “rosso sbiadito”…cioè la palude nauseabonda prossima ad esser spazzata via.

    Mo si son inventati il giorno prima delle elezioni il “marchio delle case” stile nazista da addebitare a Casa Pound e Forza Nuova………la cosa “puzza” da lontano………brutta cosa il panico di chi sa che ormai deve smammare.

    Reply

    • Avatar

      Paolo

      |

      da settimane corre una “parola d’ordine” sia in Casa Pound che Forza Nuova…non reagire alle provocazioni e alle aggressioni (non aspettano altro i radical chic della sinistra puzzona ) ..figuriamoci che si mettono a metter manifesti/marchio nelle tane degli antifascisti il giorno prima delle elezioni…in stile nazista. Sinistra cialtrona e bugiarda.

      Reply

    • Avatar

      Paolo

      |

      Sarebbe opportuno che la Destra “decisa” e la Destra “radicale” cioè Lega e Fratelli d’Italia ..i primi e Forza Nuova i secondi ..aprano una discussione pubblica e profonda ..un ampio dibattito sulla Storia del Comunismo (a proposito di crimini…) e magari anche una discussioncina sull’ANPI….che si faccia chiarezza una volta per tutta.

      Reply

      • Avatar

        Paolo

        |

        e Forza Nuova i secondi (Paolo)

        e Casa Pound

        cioè a questi “”fascistiantifascisti”” togliere una volta per tutta l’aureola sacralizzata fasulla di cui si servono da decenni strumentalmente. E un qualcosa che urge: va fatta e fatta bene una volta per tutte.

        Oggi è un bel giorno: verranno spazzati via…oggi è una fase importante: inizia la “reale” loro fine …da oggi in poi sarà lo sprofondo ..non risorgeranno più. Gli italiani non ci credono più : era ora.

        Reply

        • Avatar

          Paolo

          |

          Casa Pound 0,9 e Forza Nuova 0, 4….se non ricordo male.

          C’era veramente un GRAN pericolo di fascismo. Hanno fatto bene l’Anpi & company (la sinistra in panico e senza argomenti )…ad agitare il Bau Bau fascismo. Già.

          a Macerata la Lega ha fatto Boom..evidentemente la gente comune non ha preso sul serio il bau bau pseudo antifascista. Hanno capito l’antifona.

          Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!