Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (3)

  • Gaz

    |

    Donald Gotic Tusk contro se stesso: “All’inferno c’è un posto speciale per chi ha promosso la Brexit senza un piano”.
    Accipicchia alle conoscenze importanti di Tusk ! Roba da paura !!
    Il polacchino vorrebbe darci a bere che il paradiso sarebbe la Frangermania e l’euro il suo Olimpo.
    Siamo negli anni trenta del secolo scorso?

    Reply

  • Gaz

    |

    ACME NEWS
    Sul tetto dell’Ufficio Elettorale di Bruxelles è stato visto atterrare in emergenza un Rafalle a decollo verticale, armato di testate nucleari.
    Dall’aereo sono scesi i membri di Plus Europe est Facile, nell’ordine; Macron, Merkel, Renzi, Junker, Moscowc, DonBrioschi, B. H. Levi, Ferrara, Lagard, Bonino e i fratelli Laqualunquemente.
    Tutti insieme invece di presentare le liste per le imminenti elezioni europee, hanno prenotato invece il bagno 4566 di Rimini per tutta l’estate.
    Alla domanda di un incuriosito giornalista dello Spigel, Renzi ha risposto che è meglio prepararsi in anticipo al bagno che prenderanno alle elezioni.

    Reply

  • Gaz

    |

    La Tackhoma Movies è orgogliosa di presentare MACRò, “TOTò E LA MALAFEMMINA” un vecchio film di Stanley Algido Janrick.
    Trama. Ricoletto, giovine di belle speranze, ferito nei primi turbamenti adolescenziali incerti dall’esperienza traditrice con Piddia, ragazza di vita e morte, colpita da un male incurabile, per riprendersi dallo choc, emigra a Parigi, dove inizia a recitare nella compagnia di Henri Bernard Levi. Qui incontra Mariannina, un vecchio puttanone, che si fa passare per sciantosa, residuato di guerra degli inglesi in fuga da Dunquirk, che lo inizia agli amori assatanati. Manuel, il giovin di lei marito becco, intuisce che per lui potrebbe essere la fine della sua sofferta relazione coniugale. Allora ordisce un piano segreto con l’aiuto di Anghelona, sua vecchia fattucchiera di fiducia, di cui è totalmente succube. I due pensano di ridurre in mutande il padre di Ricoletto, diffamando, screditando e boicottando i prodotti dell’industria di Totò, padre di Ricoletto.
    Gli insulti si susseguono giornalmente, finatanto che Giggino e Matt, fratellastri di Ricoletto, non decidono di stendere Manuel, il quale non accetta di essere mandato in esilio a Kuel Paese. Al motto di toglietemi tutto, ma non le corna, Manuel carica a testa bassa Giggino e Matt, ai quali, grazie ai favori di un nipote di Mubarak, tal Benaqqà, aveva fatto ritirare la patente di guida, affinchè non si incontrassero più con nessuno. La campagna di insulti continua. Passano i giorni, finchè non arriva di nero travisato il vendicativo Contezio, il quale prende tra le mani Manuel e lo fa nuovo nuovo.
    E vissero tutti felici e contenti.

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!