Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (13)

  • Herr Lampe

    |

    Per quel che vale sono d’accordo.

    Di questi giorni infatti continua a stupirmi Salvini che insiste un giorno sì e l’altro pure che Renzi ha i giorni contati. Ora, Salvini lo vedrei bene a guidare le camicie verdi in Libia (e buon appetito a tutti) ma scemo non è.

    Se continua a dirlo e quindi prepara la sua base in questo senso, un motivo lo avrà pure, e credo che sia il Senato.

    Oppure sta bluffando con in mano una scala buca. Quindi sarebbe proprio scemo (e gli si potrebbe proporre la campagna di Libia di cui sopra).

    Reply

  • Moravagine

    |

    Caro professore, alla luce delle recenti vicende greche (e non solo) c’è da chiedersi: qual è la reale funzione delle elezioni in un sistema di fatto post-democratico? A mio parere, la mera approvazione, plebiscitaria o semi-plebiscitaria, dell’ “unico” assetto possibile, la ratifica, alimentata a ondate di propaganda, degli ordini ricevuti da Bruxelles, da Berlino, da Washington e da chissà dove. In tale quadro, il PD è andato configurandosi negli ultimi anni come un partito-regime: analogamente a quanto accade in paesi con una simile tradizione monopartitica di fatto (penso al Sudafrica o alla Russia), nel partito di Renzi hanno trovato casa tutti quelli che vogliono “fare politica” (nella loro accezione), cioè mettere le mani su ciò che resta della spesa pubblica per vivere alle spalle della collettività.
    Assai difficile battere, anche ammettendo pari condizioni di partenza, un tale blocco sociale, men che meno nelle urne. Quindi, anche nella peggiore delle ipotesi (PD al 25%), resterebbe la centralità di tale forza politica e l’impossibilità oggettiva di formare maggioranze alternative.
    In altre parole, il PD vincerebbe anche perdendo. Saluti, Moravagine.

    Reply

    • Aldo Giannuli

      Aldo Giannuli

      |

      un Pd che scende sotto il 30% esplode in cento schegge in un a settimana

      Reply

      • Moravagine

        |

        Molto probabile. In quel caso, il sistema politico verrebbe quasi “resettato” e si ricomporrebbe attorno ad altri soggetti (nuovi?), facenti però capo allo stesso blocco ed obbedendo alle stesse direttive. Nel frattempo, bisognerebbe comunque formare una maggioranza parlamentare, ed il Pd (o ciò che ne resterebbe) sarebbe fondamentale a tale scopo. Questo quadro stando all’attuale legge elettorale; se passasse l’Italicum, invece, il PD, anche col 20%, vincerebbe a mani basse l’eventuale ballottaggio, o contro la Lega o contro il Movimento.
        Si immagina cosa accadrebbe in quelle due settimane? Gli editoriali di Scalfari, le interviste di Fazio e della Bignardi, le prediche di Saviano, i sarcasmi di Serra, i moniti del presidente emerito, gli speciali della RAI…aiuto!

        Reply

        • Aldo Giannuli

          Aldo Giannuli

          |

          e figurati!!!!

          Reply

          • Tenerone Dolcissimo

            |

            Professore, ho l’impressione che lei (tu?) sottovaluti l’importanza di quanto acutamente messo in luce dal buon Moravagine, cioè la forza sia aggregante sia “resistenziale” dell’essere il PD la sola formazione che consenta a chi intenda vivere di politica di poter saccheggiare il patrimonio pubblico (Verdini docet), cosa che non possono fare né FI (ammesso che esista ancora e Verdini aridocet) né la Lega.

          • Aldo Giannuli

            Aldo Giannuli

            |

            va benissimo il tu. Nel merito però non sono del tutto d’accordo e lo spiegherò in un prossomo pezzo

  • cinico senese

    |

    Prof. vedo che (mi permetto il tu, dopo lunga comunanza di blog, mi consenta) sei letteralemente ossessionato dal tamarro fiorentino. Prima che prendesse il potere, lo sottovalutavi; ora, lo soppravvaluti e un giorno si e uno no fa scrivi articolesse sul figuro, manco fosse uno scacchista con chissà quale strategia di gioco in testa, invece è un tamarro che venderebbe la moglie per la kadrega. Sempre poi a pensare male sui sinistrati Cuperlino e birretta bersani: non voteranno mai contro la legge truffa. Peraltro i compagnucci di SEL stanno tutti per traghettare armi e bagagli e poltrona sopratutto nel PD: altri voti in più a suo sotegno.

    Sicchè, non ci sarà nessuna elezione anticipata.

    Non sottovaluti il terremoto politico europeo che sta arrivando con l’invasione pacifica dei cd migranti. Togliere TAC ed esami diagnostici per fare spending review chiesta dall’europa e poi dare quei soldi risparmiati ai profughi, non farà bene al tamarro. Più sta lì, più si cuoce.

    Reply

    • Aldo Giannuli

      Aldo Giannuli

      |

      va benissimo il tu
      però non sono ossessionato da Renzi, che continuo a riterere un “mediocre di successo”, il fatto è che sinchè c’è lui a palazzo chigi è il blocco del sistema politico

      Reply

  • Paolo Federico

    |

    Ma davvero pensate che quel tipo lì decida qualcosa con la sua testa?
    Mi ricorda Bitta, quello di “camera caffè”, l’uomo chiamato “contratto”, solo che lui è l’uomo chiamato” propaganda”: l’unica cosa che sappia fare bene dato il popolo a cui si rivolge.

    Reply

  • Gaz

    |

    Le dichiarazioni agostane de qua sono state rilasciate prima o dopo l’aumento dell’indice UV? E quanti gradi, anche alcolici, c’erano?

    Reply

  • mirko g. s.

    |

    La dissoluzione del PD molto probabilmente porterebbe molto avanti il M5S e di questo abbiamo assolutamente bisogno per invertire i processi €uro barbarici della UE. Il problema come ha scritto il prof. in un pezzo precedente è che il Sistema è oramai internazionale e attuare delle politiche democratiche e di equità sociale richiederebbe l’azione concorde degli Stati. Purtroppo forze come il M5S non esistono altrove e Tsipras lo ha dimostrato.

    Reply

  • liaeo

    |

    Renzi vuole le elezioni? ha ha ha ha, ha, ha, ha!

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!