Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (7)

  • Avatar

    giandavide

    |

    non lo hanno dato a nessuno in particolare perchè lo volevano dare a tutti noi europei che oggi possiamo essere orgogliosi di possedere dentro di noi una piccola particella di premio nobel, condividendolo con centinaia di milioni di persone in modo che esso possa raggiungere una dimensione bosonica e che quindi si possano anche fare delle ricerche scientifiche sull’infinitamente piccolo senza neanche bisogno di costruire tunnel per i neutrini sotto il gran sasso.
    però mi sa che non serve una palla di cristallo per intuire che il premio lo ritirerà la merkel in una ben orchestrata cerimonia pre elettorale, solo che essendo molto pià scarsa di obama hanno preferito dare fino all’ultimo una consistenza ectoplasmica.

    Reply

  • Avatar

    massimo ceci

    |

    Ho trovato il premio Nobel per la pace all’Ue, come del resto quello dato ad Obama, uno scandalo assoluto, un insulto alle donne e agli uomini che si spendono veramente per la pace.
    Ormai questi non hanno neanche più un minimo di pudore e vengono alla scoperta con decisioni ridicole e politiche come questa perchè sicuri che i media, lungi dall’essere quei cani da guardia del potere che dovrebbero essere in un sistema politico sano, sono in realtà ridotti da tempo a prezzolati cagnolini da riporto.
    Mi permetto una notazione sulla guerra di Libia che secondo me è stata totalmente illegittima perchè ha utilizzato una risoluzione dell’ONU di divieto di volo per gli aerei libici, ribaltandola in una Fly Zone per i bombardieri della Nato che hanno massacrato una buona parte della popolazione libica stessa.
    Tanto più che, come da sceneggiatura già provata per l’Iraq attualmente provata per la Siria con la prospettiva di usarla per l’Iran a tempo debito, si è accertato che le iniziali notizie di bombardamenti di civili da parte di Gheddafi erano delle fandonie propagandistiche senza vergogna.

    Reply

  • Avatar

    Caruto

    |

    Sono molto d’accordo sul comportamento di inqualificabile subalternita’ (o di ignavia) europea nelle crisi internazionali successive al crollo dell’URSS.

    Sono un po’ meno d’accordo sul fatto che dopo la II guerra mondiale tutto il merito della quasi-pace sia dell’equilibrio USA-URSS, se non altro perche’ l’Europa con i suoi abitanti c’era: altrimenti bisognerebbe costruire un esperimento di contro-storia di qualche decennio senza il progressivo farsi del progetto europeo.

    Nel complesso, anch’io penso ad un premio tutto politico, analogamente a quello ad Obama: che era peraltro piu’ incredibile, perche’ al comportamento futuro.

    Pero’, tutto questo faticare attorno ad accordi, trattati, BCE, Merkel-Sarkozy/Hollande, la Gran Bretagna un po’ dentro e molto fuori, la Grecia quasi al collasso, ecc. ha riempito e riempie un vuoto: che cosa ci sarebbe al posto di questa “trattativa continua”?

    Io non sono cosi’ sicuro che sarebbe meglio. Anzi.

    Cosi’ come non sono convinto (per cambiare discorso ed introdurre un altro elemento) che una futura presidenza Obama o Romney sarebbe la stessa cosa: siamo cosi’ sicuri che gli istituti finanziari che hanno attaccato l’Euro non verranno influenzati dal tipo di Presidenza USA?

    Qualche volta ci si dovrebbe ricordare che l’ottimo e’ nemico del “sufficientemente non catastrofico”: nel senso che ci dobbiamo accontentare.

    Detto questo, puo’ darsi che la costruzione europea si sfasci: la lite su chi va a ritirare il premio e’ ridicola.

    Pero’, per ribadire il punto, non e’ meglio che litighino su chi va a ritirare il premio Nobel, piuttosto che su altre cose piu’ serie e foriere di guerre economiche e commerciali disastrose?

    Reply

  • Avatar

    Roberto Buffagni

    |

    Evidentemente ‘Accademia di Svezia si è lanciata nel genere fantasy, o nella storiografia controfattuale, tipo “what if”.
    Le sarei grato se spiegasse per quali ragioni a Suo avviso fosse da farsi l’intervento militare in Libia, che almeno dal punto divista di noi italiani mi è parso quanto meno politicamente sciagurato (e moralmente criminale). La ringrazio e La saluto cordialmente.

    Reply

  • Avatar

    Giuseppe Gaetano Marangi

    |

    Quel premio più che uno scandalo è una buffonata. Superata solamente dal prenio attribuito ad Al Gore e alla sua organizzazione ecologista.
    G.G. Marangi

    Reply

  • Avatar

    Massimo

    |

    Mi sembra che il mio “scandalo” e la sua “buffonata” con riferimento al Nobel per la Pace dato all’Ue, siano solamente due modi diversi di dire la stessa cosa: io ho sottolineato la tragicità del fatto, lei la comicità pur presente nella tragedia, diciamo che potremmo parlare di atto tragicomico.

    Reply

  • Avatar

    T.S.

    |

    Mi associo a chi ha chiesto prima di me che l’opinione in merito all’intervento libico venga circostanziata più aprofonditamente.
    Personalmente mi è parso la peggior vigliaccata occidentale dell’ultimo decennio dopo l’invasione dell’Iraq del 2003.

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!