Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (4)

  • Avatar

    gianfranco d'atri

    |

    Ieri battaglia ostruzionistica in senato. Per via del regolamento cmq il goveno avanza.
    oggi dovrebbero concludere, ma si va alla camera e si potrà ancora intervenire.

    OSSERVAZIONE per Legge elettorale: se gli eletti votano cmq, senza fiatare, gli ordini di scuderia, gli eletti inutili sono quasi tutti, o no?

    Reply

  • Avatar

    gianfranco d'atri

    |

    Dichiarazione di voto e risultati al senato.
    legge TRUFFA approvata, passa alla camera dove deve essere approvata entro il 29.
    se sosteniamo l azione di ostruzionismo e convinciamo qualcuno che non si tratta di dare spazio a grillo ( che non mi par e stia considerando questa questione per come merIta), potremmo anche impedirne l approvazione.

    https://www.facebook.com/francesco.molinari.52/posts/695957997115101

    Reply

  • Avatar

    Paolo Federico

    |

    Costoro vanno avanti per la loro strada come treni. Non ascoltano nessuno, eseguono diligentemente gli ordini, barricati nel palazzo difendono i loro privilegi e gli interessi dei loro padroni. Però bisogna anche essere conseguenti e non avere paura della verità: costoro tramano contro il popolo, contro la nazione, sono traditori della patria, criminali che dei loro reati dovrebbero essere chiamati a rispondere. Allora? Che mi dite? Ignoratemi che è meglio.

    Reply

  • Avatar

    Riccardo

    |

    A mio parere le questioni BASILARI da porsi sono:

    1)Quali funzioni devono competere a una Banca Centrale in una evoluta democrazia costituzionale fondata sullo Stato di diritto (a cui ci dicono apparteniamo, poi fate voi…)?

    2)I vincoli costituzionali a cui i poteri dello stato dovrebbero attenersi (oltre che esserne garanti) sono conciliabili con un quarto potere esterno e “indipendente”, un controllore senza controlli?

    3)Quali funzioni svolge attualmente Banca d’Italia e come la “riforma” governativa in atto agisce, se agisce, in senso sostanziale nel mutarle (anche alla luce dei suddetti vincoli)?

    Ecco, una volta colti gli aspetti basilari della questione, a me pare che la “riforma”, per quanto truffaldina e nascosta agli italiani (come da migliore tradizione, e gli esempi si sprecano…) rappresenti un mero aspetto contabile.

    Le finalità: far recuperare posizioni alle banche private in vista dei controlli della prossima primavera sul “patrimonio netto” delle banche (equity) da parte della Bce e delle successive “simulazioni di tenuta davanti a diversi scenari di rischio” (stress tests). Per evitare che la mossa sia valutata dalla Commissione Europea come indebito aiuto di stato, il velo molto ipocrita e “Old British Corporation” della public company. Considerato l’aspetto utilitaristico del do ut des dovrebbe apparire evidente.

    Il do ut des in soldoni: una rapida manovra di ricapitalizzazione per le banche italiane gonfie di titoli di stato e “attivi in sofferenza” (ovvero prestiti che, causa depressione economica indotta per curare gli squilibri dei conti con l’estero, diventano inesigibili) senza dover passare dall’affollato mercato dei capitali, in cambio di un miliardozzo come imposta una tantum che il Tesoro del burocrate Saccomanni riceverebbe sull’operazione dalle banche (utile per far quadrare i soliti conti che non torneranno, ma va?). Che la Bundesbank protesti con Draghi, per quanto ipocritamente, è scontato!

    In definitiva, al pari delle prossime privatizzazioni delle residue partecipate dal Tesoro e, soprattutto, delle società multiservizio in capo agli enti territoriali (con buona pace della volontà espressa democraticamente), non si tratta di una “rivoluzione” estemporanea e dirimente: si inserisce in una traiettoria epocale davanti alla quale piccole battaglie di retroguardia, per quanto giuste e necessarie, rimangono destinate all’ininfluenza sostanziale.

    PS_Chi segnala il rischio di una futura partecipazione straniera nel capitale di Bankitalia (“l’oligarca russo” e “il feroce saladino”) tacendo su tutto il resto, vi sta pigliando per i fondelli.

    PPS_Poi giuro, non capisco sta fissa malata per cui quando si parla di oro (l’OROOO!) tutti a drizzare le antenne e gridare “al ladro!” ma se chiedi a che cavolo servono le riserve auree scena muta. Sarà quel luccichio alchemico che fa impazzire l’uomo dall’alba dei tempi…

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!