Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (41)

  • Valerio

    |

    Che il M5S fosse strutturalmente neoliberista, è chiaro per lo meno dalla storiaccia dell’Alde.
    Il problema è di chi si illudeva del contrario.

    Reply

    • Paolo

      |

      Ma basta guardarsi il loro programma economico che è letteralmente il peggior incubo neoliberista:
      il piano è di tagliare il rapporto debito/Pil del 40% in 10 anni. Cioè a un ritmo del 4% ogni anno (cioè una pazzia totale ) Gli economisti keynesiani che lo hanno visionato inorridendo hanno detto che è la perfetta via per il peggiore inferno, da una parte lo Stato con i conti in ordine tagliando con l’accetta a più non posso (ma è anche tecnicamente impossibile da fare ) dall’altra parte macelleria sociale come conseguenza e aziende che sarebbero costrette a licenziare e chiudere , e le famiglie brucerebbero in fretta i risparmi finendo in malora. Io lo ho letto un paio di giorni fa : per poco non schizzavo dalla sedia..una cosa assurda. Manco Mario Monti avrebbe il coraggio di far una cosa del genere…un programma che rispetta tutti i canoni della peggior dottrina neoliberista. Leggetevi il programma economico e vedrete: da inorridire. Ecco perché si sentivano attratti dall’Alde;-) ..il loro probabile economista Lorenza Fioravanti ha fatto una figura barbina da lilli Gruber..dava delle risposte che c’era da strapparsi i capelli dalla disperazione.

      Reply

      • Paolo

        |

        Correzione: Lorenzo Fioravanti

        Reply

    • Silvia

      |

      Sembra proprio di sì. Lamento al professore solo una mancanza di tempo la cui disponibilità in altro momenti ha portato a altre e più approfondite visioni. Lo ringrazio ovviamente di esistere e di resistere :-)) per le opportunità di riflessione che altrove sono molto meno pacate.
      Vi allego a questo proposito una visione personale di Ugo Mattei sulle nostre elezioni (resistete alla premessa di circa 10 min che si riferisce a un video precedente) che, per quanto possa generare qualche domanda e obiezione che qui mi piacerebbe vedere sottolineata da più preparati di me, parla del non detto della campagna elettorale e dei possibili rischi che lui vede rispetto invece a quello che in realtà c’è in ballo.
      https://www.youtube.com/watch?v=DG1p14ymeZM
      Buon ascolto e arditi commenti:-))

      Reply

      • Lorenzo

        |

        Ottimo il sito e interessante l’intervista.

        Mattei dice tante cose giuste, ma è un po’ troppo assertivo, troppo univoco e portato a mescolare la ricostruzione degli eventi colle proprie simpatie e i propri giudizi di valore (come nel caso della Lega).

        Discutibile l’idea che Di Maio sia pilotato dagli Stati Uniti di Trump. Quest’ultimo ha fatto del rifiuto della political correctness il proprio cavallo di battaglia; il partito dei Pirati, tanto più nella sua versione normalizzata attuale, ne è una gigantesca concrezione, anzi escrescenza. La loro Weltanschauung si riassume nella netiquette di un forum di rete.

        Reply

    • Giorgio Sirchia

      |

      Il M5S “strutturalmente” Neo-Liberista? Mi perdoni Proff. Giannulli, ha appena fatto un articolo che condanna il “basso profilo” di questa campagna elettorale e poi permette di far pubblicare queste idiozie degne della campagna elettorale su descfritta?…
      Ma allora, idiozie per idiozie, diciamo pure che in fondo Berlusconi è un sincero cattolico, Grasso un comunista che negli ultimi 40anni si è travestito da sbirro, Renzi l’erede di Gramsci, la Bonino una sincera Radicale coerente col suo passato, la Lorenzin la degna erede di Nilde Jotti e Salvini l’ultimo cavaliere Jedi… Così il quadro è chiaro e completo.

      Reply

      • Aldo S. Giannuli

        Aldo S. Giannuli

        |

        dei giudizi possono essere sbagliati, ma io non censuro a meno che che siano veri e propri insulti

        Reply

      • Paolo

        |

        @Sirchia
        Si legga il programma economico e mi dica cosa è diminuire il rapporto deficit/pil del 40 % in 10 anni . Cioè al 4% anno. Come faranno a fare una cosa del genere ? guardi fare una cosa del genere vuol dire fare un macello. Oltreché una cosa tecnicamente difficile da fare. Ed è un programma squisitamente di impostazione neoliberista. Sono dei pericolosi. E degli incompetenti. Una perfetta stampella del peggior neoliberismo. Anche se a voi non sembra ..p-e-r-i-c-o-l-o-s-i…

        Reply

      • Silvia

        |

        Che siano idiozie è tutto da dimostrare. Ce lo si può augurare ma non è affatto escluso.

        Reply

      • Ex M5stelle

        |

        @Giorgio Sirchia
        La Silvia nel precedente post ha postato un interessante video di Claudio Messora
        qui un altro sempre di Messora (è ancora M5s? ) sempre dell’ormai da tutti ovunque citatissimo Bagnai ex collaboratore dei 5stelle o almeno della base …non dei vertici.
        https://www.youtube.com/watch?v=vzulBe4HwZM
        https://www.youtube.com/watch?v=VguKMr5eJro
        https://www.youtube.com/watch?v=sZOS97L9c-M

        Non guardi chi è Bagnai e dove è candidato…visioni le sue argomentazioni che poi può condividere o meno…

        soprattutto vada e si guardi bene il programma economico di cui si parla in un post precedente…e poi stabilisca Lei se è un programma a impostazione liberista o meno.
        Lo è. Aggiungo: lo è per antonomasia. E’ un dato oggettivo. Rispecchia esattamente i canoni standart di impostazione della dottrina neoliberista.

        Il resto è fuffa /apparenza.: se si ha una chiara visione di cio che è il neoliberismo.
        Vada se a tempo e visioni come è strutturato il piano del Reddito di Cittadinanza..(osceno ) e mi dica se quella robaccia non è un puro prodotto della dottrina neoliberista.
        Purtroppo la gente si ferma alle apparenze cioè alla “fuffa”. Grave errore. Ovviamente liberissimo di non condividere . Ma se il Prof. Giannulli facesse cio che Lei chiede…questo blog diventerebbe un blog di accondiscendenti schierati : cioè perderebbe il “sale” della democratica libertà. Non servono i blog del genere. Anzi son inutili per non dire dannosi. A che servono ?? a compiacersi ??

        Reply

        • giorgio sirchia

          |

          Bene. Io, del programma del M5S, tutto sommato, non mi frega niente. Sono solo chiacchere come tutti i proigrammi degli altri partiti. Trovatemi un programma di qualsiasi partito che non sia una serie di scemenze una dietro l’altra. Dunque, se tutti i partiti scrivono idiozie impraticabili (vogliamo parlare del programma del PD? ma sopratutto di quello che ha combinato negli ultimi anni? Volete parlare del ventennio berlusconiano? e del suo programma per le prossime elezioni? Tutti dicono cazzate, dal “Potere al Popolo” ai fascisti di casa Pound. Cosa rimane al netto dei programmi? Ciò che hanno fatto in passato..IO SO che il PD e il PDL hanno fatto disastri e portato il nostro paese alla rovina. Il M5S non c’era. Dunque è l’ultima speranza che ci rimane. E’ il partito con meno inquisiti e negli ultimi 4 anni di legislatura hanno, tutto sommato, fatto un buon lavoro. Si sono tagliati gli stipendi e, sopratutto, é grazie alla comparsa dei grillini che l’inciucio decennale tra berlusconi e la sinistra è emerso in tutta la sua evidenza. Per questo voto il M5S, non perchè è il meglio, ma solo perchè non ci sono serie e reali alternative. Dunque, lasciate stare programmi e le teorie economiche…guardate i fatti: i 5 stelle sono l’unica cosa che ci rimane. L’alternativa è il nulla. Grazie

          Reply

  • napalm51

    |

    si può dire che hanno vinto loro ))-:

    Reply

  • Lorenzo

    |

    Come sempre accade (specie nelle analisi di esponenti di ciò che fu la sinistra) al banchetto manca un convitato di pietra: l’elettore-monnezza, fonte principale di del riciclaggio dell’immondizia di cui parla Giannuli.

    Sarebbe troppo chiedere al Nostro di vedere lo strettissimo nesso fra il processo di dissoluzione atomistica in corso e settant’anni di benessere, consumismo, demoplutocrazia e (in)civiltà dei diritti, culminato in quell’elisir di decandenza che fu il Sessantotto. Meglio pensare che tutto derivi da vent’anni di mancata formazione del ceto dirigente.

    Eh sì caro Giannuli, temo che la Sua democrazia e il Suo multiculturalismo stiano raschiando il fondo del barile. Ciò che li tiene in piedi sono solo l’impero statunitense colla sua succursale di Bruxelles, e il monopolio dell’informazione detenuto dal grande capitale. Due degni alleati per la sinistra che fu.

    Le riconosco comunque il merito di discernere (meglio tardi che mai) gli esiti del processo da me chiaramente previsto da quando è stato aperto questo sito: il partito dei Pirati a temporanea variante grillina è projectissimus ad rem, dove la res consiste nel prendere il posto del PD.

    Reply

    • Gaz

      |

      @Lorenzo
      Degli elettori degli altri partiti si prende atto. Al più ci si può interrogare sui perchè non si si sia riusciti ad attrarli. Cosa diversa sono i partiti.
      L’affermazione dei diritti, in primo luogo quelli costituzionali, è -tra l’altro- la reazione al periodo che li ha negati. Problema diverso è il loro costo.
      La libertà e pluralità di idee che ci sono su questo blog era affermabile negli anni trenta del secolo scorso.
      Nel sessantotto gli indici economici erano tutti positivi. Malgrado la crisi petrolifera del 1973, a metà degli anni settanta l’Italia ha scalato classifiche su classifiche come non mai prima, grazie anche a un ceto politico venuto fuori dalla Resistenza, di cultura, formazione e selezione alquanto’ superiore all’attuale.
      Quanto all’interesse attuale della Lega Delio Attica per l’Italia, basta dire che non siamo più sulla faglia della Cortina di ferro.
      P.s. Renzi ha commesso una serie di errori politici, che pagherà nelle urne, prevedibilmente con una cura dimagrante del partito.

      Reply

      • Gaz

        |

        corrige : negli anni trenta del secolo scorso?

        Reply

      • Gaz

        |

        Nei film italiani tardi anni sessanta si vedono automobili in stragrande maggioranza italiane. Qualcosa vorrà pur dire …

        Reply

    • Lorenzo

      |

      Lo scandalo dei mancati versamenti M5S è stato chiaramente precotto in vista della campagna elettorale ma dimostra bene il mio ragionamento.

      I grillini originali, colla loro insulsa quanto eterodiretta retorica della Casta (echeggiata dall’idea di Giannuli secondo cui tutto si esaurisce in un problema di mancata formazione della medesima) pensavano di realizzare l’ “onestà” (obiettivo degno dell’epoca del pensiero unico: sai che bellezza conformarsi alla legalità demoplutocratica) mettendo in parlamento gente nuova, gente del “popolo” (magnifico essere governati dalla canaglia).

      Ci sono riusciti e adesso vediamo il popolo odierno (cioè gli sfigati rimasti fuori dal magna-magna, che segretamente invidiano e ammirano quelli che ci stan dentro) all’opera. Al posto dei ladri sono arrivati i ladruncoli.

      P.S.: perché definisco eterodiretta la retorica della Casta? Ascoltate questo video dal minuto 6:50 in poi: https://www.youtube.com/watch?v=sZii7cYae8o

      Reply

  • Gaz

    |

    De Petrus non ha mai saputo spiegare in termini politici il change regime e più specificatamente, perchè quelli altri si salvarono, se non per mancata (?) raccolta di prove, quasi che queste si ricavino dalle ordalie.
    Da ultimo, forse avrà letto qualche sunto apocrifo di Luigi Ferrajoli: sotto i riflettori televisivi è stato folgorato da una qualche forma di garantismo, non si sa quanto passeggero.
    Ecco cosa ne pensa Ferrajoli. “Oggi (correva l’anno 2013) l’immagine della magistratura presso il grande pubblico rischia di identificarsi con quella di tre pubblici ministeri divenuti noti per le loro inchieste, i quali hanno dato vita a una lista elettorale capeggiata da uno di loro e promossa da un altro con il contributo del partito personale del terzo. Una immagine deleteria ” Non è un caso che abbia fatto comunella con Occhetto.

    Reply

    • Gaz

      |

      Le mie origini mi portano a mangiarmi la “erre”, che diventa un’acca, nel caso segua una u di urgente. Si può immaginare quale sia la mia pronuncia del sullodato. Questo ad uso e consumo di colei che ha sostenuto che io scriva qui solo battute. Ma dubito ..

      Reply

  • Augusto

    |

    Concordo su tutti i punti. E, allora, perché scrivi?
    Solo per porre una nota a margine al “libro dei sogni” punto 2.
    A mio parere, i vari sogni sono raggiungibili / fattibili solo con una diversa gestione monetaria e / o uscita dall’euro.
    Poi, sará meglio? Proprio non saprei dirlo.

    Reply

  • Venceslao di Spilimbergo

    |

    Ovazione; accompagnata da “fantozziani” 90 minuti di applausi!!
    I miei ossequi Chiarissimo

    P.S.
    Professore, sperando non me ne vorrà, avrei da sollevare solo una piccola obiezione a quanto da Lei scritto: più che “…Pdd (partito di Di Maio)” il M5S a mio parere è divenuto il “Pddc (partito di Davide Casaleggio)”… il quale, da buon imprenditore pragmatico… e per nulla idealista come fu il suo defunto genitore… non sapendo cosa farsene di una forza politica di protesta (ergo, condannata ad una eterna opposizione… stile fu PCI), sta cercando di trasformarla in una forze politica di governo, ovvero coalizzabile con altri partiti, dunque moderata (alias centrista, alias su posizioni simili/vicine alla fu DC), pertanto “di sistema”. Il prossimo 04 Marzo i “Pentastellati” non si giocheranno tanto i risultati dei seggi quanto la loro anima: o torneranno ad essere aspiranti “rivoluzionari” (vedasi la proposta del signor Grillo) o la loro metamorfosi sarà completa (con le conseguenze del caso). Tertium non datur. Come andrà a finire? Il Movimento seguirà l’esempio storico di “Via del Corso” o piuttosto di “Via delle Botteghe Oscure”? Assieme al futuro politico della Nuova Lega (anch’esso dipendente dai risultati delle urne venture) questo è uno dei pochissimi motivi per cui vale la pena continuare a seguire questo pseudo campagna elettorale.
    La saluto nuovamente, augurandole ogni bene e una buona serata

    Reply

    • Aldo S. Giannuli

      Aldo S. Giannuli

      |

      dd non il PddCgrazie per i cortesi apprezzamenti co unque mi creda; Eil pdd (di Di Maio, non di casaleggio

      Reply

      • Venceslao di Spilimbergo

        |

        Buonasera Professore
        Mi permetta di ringraziarla per la cortese risposta che ha voluto concedere al mio breve intervento di due giorni fa. Prendo atto delle sue sempre interessanti parole Chiarissimo e spero vivamente che Lei abbia ragione (di sicuro conosce quella forza politica molto più di me), ma… in tutta sincerità… non posso negare che rimango alquanto perplesso: purtroppo non riesco proprio a capacitarmi che il signor Di Maio possa (in così breve tempo, oltretutto!) aver preso il totale controllo del M5S senza che ne il signor Grillo ne il signor Casaleggio abbiano fatto alcunché per impedirlo e/o abbiano almeno avuto qualcosa da ridire. Se così veramente fosse, come soleva dire Montanelli “delle due l’una”: o ai due signori prima citati andava/ va bene così (e quindi implicitamente approvano quanto pensato- detto- fatto dal loro “compagno di partito”); o più semplicemente (ma allo stesso tempo paradossalmente) a Essi del Movimento non interessa più nulla. Non riesco a cogliere altre possibilità logiche, tenendo anche conto di tutte le voci che circolano riguardo a cosa sia accaduto/ stia accadendo entro quella forza politica. E se per quanto concerne il signor Grillo potrei anche prendere per buona una delle due ipotesi avanzate (seppure molto a fatica), spiace dover affermare che non riesco però a compiere lo stesso sforzo intellettuale nei riguardi del signor Casaleggio. Obiettivamente Chiarissimo, Egli è troppo addentro il funzionamento e l’organizzazione della creatura politica di suo padre (vedasi il ruolo assoluto che Egli ha nella società “Rousseau”… e l’importanza che essa ha per l’esistenza stessa del Movimento) per non averne voce in capitolo. Certo! Fosse un povero ingenuo le ipotesi prima esposte sarebbero ancora probabili ma… sinceramente, dubito che il signor Casaleggio sia uno sciocco. Sbaglierò ma, da cinico misantropo quale sono, rimango al momento convinto di quanto scritto nel mio precedente intervento. Temo che vi sia “molto marcio in Danimarca”.
        Ringraziandola nuovamente per la sua squisita cortesia, la saluto augurandole ogni bene e una buona serata

        Reply

        • Aldo S. Giannuli

          Aldo S. Giannuli

          |

          le assicuro che per quanto può sembrare strano, le cose stanno proprio così. ma ne parliamo dopo il 5 marzo

          Reply

          • Venceslao di Spilimbergo

            |

            Buonasera Professore
            La ringrazio per la cortesia avuta, anche in questa occasione, nel rispondere al mio scritto di ieri sera.
            Prendo atto delle sue parole Chiarissimo… e, pur ribadendo le mie perplessità, in fiducia accetto il suo punto di vista… conoscendo meglio Lei, rispetto a me, l’argomento in questione.
            La saluto augurandole ogni bene e una buona serata

  • Aldo

    |

    Bravo professore! Vergognosi anche i media che in modo acritico fanno da cassa di risonanza dei nostri “politici”

    Reply

      • Paolo

        |

        @silvia
        quello è un cult della produzione di Messora …lo ho visionato e stravisionato …già da anni fa …dovrebbero visionarlo tutti per capire come funzionano gli spin doctor e come si influenza la pubblica opinione …è bravissimo Marcello Foà su questi argomenti. Quasi quasi domani sera me lo riguardo…

        io invece consiglio VIVAMENTE sempre dei video di Claudio Messora di visionare questo di Marco Bersani…ove spiega benissimo in modo accessibile a chiunque anche a chi è profano della macroeconomia ..come il sistema neoliberista ci succhia il sangue attraverso il perenne debito .Debito che viene continuamente alimentato attraverso un particolare meccanismo .. e che “quelli là ” non vogliono che venga estinto e fanno in modo che diventi impagabile in modo da usarlo come macchina succhia sangue : il moderno plus valore marxiano (lo dico per rendere l’idea..non è esattamente la stessa cosa ma lo si può ricondurre …per analogia ..il sistema attuale è più sofisticato per ovvie ragioni ..ma non più di tanto alla fine il meccanismo è quello : ti portano via tutto …ed è un meccanismo usato dai capitalisti attuali di impronta neoliberista per diversi contesti: una nazione, un area geografica regionale, una comunità , una famiglia , un singolo…di fatto lo fanno succhiandoti il sangue sempre attraverso il meccanismo del debito. Ed il sistema è costruito in modo tale che induca volenti o nolenti al debito. In Europa quel sistema è l’Eurosistema : giocano sempre su quello come grimaldello divora tutto.(a pensare che lo ha promosso la sinistra che dovrebbe difendere i lavoratori…viene lo sconcerto: e questo si sistema lo difendono ancora !! anche interlocutori in questo forum…in buona fede evidentemente …non riesco a spiegarmelo : sono i danni fatti da quei mass media e spin doctor di cui parla Foà…: hanno lavorato bene in questi ultimi venti anni…trapanando in modo incomprensibile delle assurdità nella psiche di massa…non si spiega diversamente. )

        Qui Marco Bersani (lo spiega BENISSIMO …non è necessario avere nozioni di economia ) (dura 37 minuti )
        https://www.youtube.com/watch?v=9ruFK5hEt5I

        Qui un altro video di Messora ove si parla rendendo subito l’idea della “sostanza” del neoliberismo e delle differenze con Keynes (io mi sono letto un sacchi di libri e libretti sull’argomento da Keynes a Friedman ad Hayek …poi per caso sono andato a finire in questo video…e posso con assoluta certezza dire che riassume bene la sintesi delle differenze tra Keynes ed Hayek e tra il neoliberismo e il keynesimo ..fa un ottima e sottolineo ottima sintesi . Rende bene proprio perché Scardovelli non è un economista ma uno psicologo/giurista che ha capito bene che nella psicologia sia individuale che nella psiche sociale l’economia svolge un ruolo importante ..quindi si è messo ad approfondire l’economia (senza studiarne teorie ed i postulati che a volte rendono l’economia un po indigesta ) e quindi da non economista non influenzato da certi meccanismi teorici ..va al sodo e riesce benissimo a dar un idea al profano di economia…in linguaggio accessibile.
        https://www.youtube.com/watch?v=m09R9Ee0ALg
        sapere queste cose …è l’antidoto per non finir cechi come quelli del PD 😉
        Tutti dovrebbero farsi un minimo di cultura economica. E’ basilare . La gente si fa prendere per il sedere perché non capisce in piffero di economia…ti sparano delle bestialità e la gente si entusiasma (hanno fatto cosi per l’euro..per il debito..per la spesa pubblica…sparato un sacco di balle e la gente le hanno bevute , assimilate , e fatte proprie…e non se ne staccano più..l’ultimo è il Reddito di Cittadinanza.)

        Reply

        • Paolo

          |

          e io ho prontamente ricominciato a farla fuori dal vasino con km di post…ma non mi ero proposto di essere breve ?

          Reply

          • Silvia

            |

            Grazie per i video. Circa la prolissità posso solo dire che la foga di rispondere (sintomo di passione per gli argomenti, che in questo blog del prof giannuli emerge a discapito di chi crede che la passione politica italiana sia sopita) dovrebbe essere mediata dalla volontà di essere capiti. Io faccio così: scrivo in word rileggo, sintetizzo e poi posto. Non è detto che mi venga bene. Grazie in ogni caso per i video e i post

  • Gaz

    |

    O.T.
    Vado alla ricerca del cioccolato e del caffè da consumare in luoghi pubblici. Help me !!
    Una volta ho ascoltato una singolare tesi, secondo cui la diffusione del caffè e del cioccolato nei locali pubblici ha favorito la diffusione dei giornali, delle idee e della lingua comune. Eppure le locande, il vino e la stampa erano già presenti, per non dire dei mercanti viaggiatori.
    Vado alla ricerca del cioccolato e del caffè, perchè ci si possa giovare di una lingua compresa da molti di più, sotto e sopra le Alpi.

    Reply

  • Paolo

    |

    QUI IN CINQUE MINUTI OVE IL BAGNAI SPIEGA PERCHE’ LA SINISTRA ATTUALE E’ FASCISTA E CI STA PORTANDO VERSO LA PERDITA DEI DIRITTI ECONOMICI E POLITICI.
    Video che i sinistri euristi dovrebbero sentire , risentire e studiare a memoria…son solo 5 minuti…(io non ne ho bisogno seguo il blog da anni e conosco i suoi due libri a memoria..). Qui si capisce perché si è candidato per la Lega (gli hanno sbattuto in faccia la porta..quando lui ricordava a “lor signori ” che la loro storia e la loro vocazione era quella di difendere i lavoratori…e che il progetto UE e il “sistema euro” era un progetto fascista , reazionario , oppressivo ..neoliberista e che abbracciarlo e promuoverlo significava negare e tradire la propria storia e dignità politica. Risposta : dal MANIFESTO a tutto il resto della sinistra gli hanno sbattutoti la porta in faccia…e poi lo hanno osteggiato in tutti i modi . Mo lui è con chi la porta gli la ha aperta …e sti deficienti gli dicono che è un traditore …a fare un can can perché il Bagnai si è candidato da indipendente con il Salvini.!!! Come definirli ? dei cojoni ? ma si…definiamoli quel che sono pane al pane vino al vino ad ognuno il suo : SON DEI COGLIONI – Ecco……..ed io sono un gran maleducato da bar 😉 ma quelli tali son e cosi van definiti.
    titolo del brevissimo ma chiarissimo video : La sinistra e il nuovo fascismo. (da leggere quello che non mi stanco mai di dire: I VERI FASCISTI SONO A SINISTRA) e son quelli che manifestano a Macerata a causa di quell’imbecille disturbato che si è messo a sparare su immigrati …speculandoci..: continuino a battersi per far entrare tutta l’Africa e tutti gli islamici…in Italia ed Europa , continuino a battersi perché costruiscano Moschee e centri culturali ad hoc per loro (dei covi di propaganda anti occidentali ) continuino a promuovere multiculturalismo che hanno FALLITO OVUNQUE ..continuino a promuovere soluzioni politiche europeiste /euriste deflattive e neoliberiste che impoveriscano ulteriormente il nostro sistema economico e sociale…portandoci alla disperazione e nel contempo si battano per l’integrazione di milioni di immigrati ( che logica lineare !!!, non c’è contraddizione …il loro modo di procedere è perfetto ….cos avranno nel cervello non lo so proprio: una rapa tinta di rosso ? ) e vedranno che inferno sarà il futuro prossimo …e intanto scendano a manifestare con il bau bau…spauracchio ….i fascisti …i fascisti….adesso che devono andar a casa…il bau bau spauracchio ..i fascisti i fascisti…il pericolo fascismo…fa comodo ..magari distrae un po (tecniche di distrazione di massa già ben oliate in altre contingenze…;-)…ma temo che non funzioni stavolta: andranno a casa!!!

    E qui il Bagnai lo spiega molto bene il perché.
    https://www.youtube.com/watch?v=usv6V8yF0aY

    Se in questi ultimi venti anni avessero fatto e svolto quello che era il loro ruolo secono la loro storia e vocazione ideologica …oggi non ci sarebbero ne Forze Nuove , Ne Case Pound, Ne Leghe…..di che si lamentano adesso ? sono loro i responsabili. OGGI QUEL RUOLO CHE ERA LORO …LO SVOLGONO le forze nuove, le case pound e le leghe. Perché hanno programmi della miglior sinistra. Alcuni da far invidia a Keynes (si fa per dire.. mi sto allargando un po….;-.)

    Reply

    • Herr Lampe

      |

      E tanti saluti al neo(?)sansepolcrismo.

      Reply

      • Paolo

        |

        Carissimo Herr Lampe. Intanto il 5 mattina “lor signori ” tutti a casa a riflettere. Poi dei neofascismi o fascismi vari veri e presunti ne riparleremo. La saluto;-)

        insisto con questa analisi perfetta: da sentir e da far sentire…
        https://www.youtube.com/watch?v=usv6V8yF0aY

        Sa perché? magari sbaglio …di questo “signor economista” se ne avrà seguito ….meglio incominciare a far pratica con la sua dialettica. Sa i sansepolcrismi neo o non …i fascismi…son targhette….usate e stra abusate dalla vostra parte politica ….e scivolano….mi creda non funzionano più.Il fascismo dei cosiddetti antifascisti senza fascismo ..non funziona più: è stantio.. Intanto il 5 a casa……..in riflessione. Non che mi entusiasmi in un brodo di giugiole il ritorno di Berlusca…ma sa…l’importante e che chi ha realmente distrutto l’italia vada a casa … ed è la vostra parte politica che ha realmente e incisivamente distrutto l’Italia. Il Berlusca ha fatto la sua parte ma in modo italianamente ordinario …voi in modo straordinario e strutturale , cioè un danno anzi un crimine enorme (voi inteso la parte politica di Suo riferimento..non Lei ovviamente ..) .Saluti.

        Almeno la decenza di ammettere che non è sinistra.Almeno questo. Vicino a casa mia c’è una sede del PD ..sede storica..che prima era una sede del PCI denominata Sezione A. Gramsci…adesso la hanno trasformata in “fondazione A Gramsci ” dinanzi c’è un pub che io frequento ed ove tutti quelli della sede frequentano anche esponenti regionali (PD& affini ) ..io li guardo , li osservo, li sento , qualche volta (spesso ) ci parlo….(sono un tavernaro abituèè ) e tra me e me penso: ma che facce toste ma che facce di tolla…..(povero Gramsci …) . Adesso andranno a casa (finalmente ). Poi si vedrà….

        saluti.

        Reply

        • Paolo

          |

          Pensi un po: quella “Sua” sinistra è stata superata pure dai fascistelli…: son più di sinistra loro di chi pensa di essere a sinistra ..molto ma molto più a sinistra. Mi creda. E questa è la “misura” di quanto avete perso la “bussola”…siete almeno da due decenni completamente fuori strada:al servizio di chi avreste dovuto combattere. Non si abusi almeno di quel grande uomo chiamato Gramsci…(pensi addirittura che certi “destroidi” lo stanno rivalorizzando…mentre voi con il vostro tradimento ne infangate il pensiero , la memora, e la dignità …pensi un po come siete finiti “in basso” ). Continuate…….gli italiani in voi non ci credono più : mi creda.

          Reply

        • Paolo

          |

          Mia nonna è di Ales ove è nato Gramsci e la sua casa ove da bambino trascorrevo molto tempo nel periodo estivo …e a qualche centinaio di metri da quella di mia nonna. E la “figura ” Gramsci mi è familiare perché è un qualcosa di cui ho sentito parlare sin dalla prima infanzia e le mie sorelle entrambi hanno fatto il liceo classico (a Cagliari ) ove proprio Gramsci fece le superiori ed è là che si accorsero che aveva un cervello di livello molto ma molto superiore alla media..e adesso non più ma sino a qualche anno fa davano uno particolare spazio nel programma scolastico …per cui son cresciuto a pane & Gramsci …ovviamente voto per i fascisti del terzo millennio (perché mi va….) : ma Gramsci per me sempre Gramsci resta: un uomo eccezionale …come cervello e come uomo: un martire di sofferenza sin da quando ero bambino…io a volte mi domando come abbia fatto a resistere sopportando tutta quella sofferenza e a restar lucido , brillante e produttivo di mente ….(tempra sarda…cioè cocciuti come pietre se si crede in qualche cosa ) .) . Quelli della sinistra spuria che hanno rinominato la sezione del PD “fondazione A Gramsci ” con la foto di Gramsci all’entrata …tutti euristi e neoliberisti.. con il loro operato ne infangano continuamente la memoria e le opere (condivisibili o meno ).. Ed è lo stesso ragionamento del Bagnai nel breve video ove accusa loro di essere i nemici della loro storia e dei lavoratori .
          casa del grande Gramsci (che conosco benissimo perché ci entravo e ci giocavo nei paraggi )
          https://www.youtube.com/watch?v=5I-YsfskE24

          se sapesse cosa stanno facendo i suoi indegnissimi nipotini rinnegati senza dignità : deflazionando, precarizzando , togliendo diritti, creando un nuovo esercito di sostituzione fatto di una massa di disperati neo proletari italiani +immigrati, privatizzando e smantellando tutto cio che di buono (anche con le lotte sociali di sinistra ) è stato fatto …e abbracciando la neo svastica tedesca cioè l’Euro (che è qualcosa di più di una moneta…è il simbolo /bandiera di un ideologia all’antitesi del pensiero Gramsciano….) . Indecente. E non capiscono…e non vogliono capire anche dinanzi all’evidenza. Sono allibito.

          Reply

          • Herr Lampe

            |

            Non ho capito se lei conosce il programma di S. Sepolcro.

            Perché magari un dubbio sulla destra che sarebbe la vera sinistra potrebbe venirle. Io non dispero.

            Ps: se possibile non mi risponda con 3 post più lunghi dell’articolo del nostro ospite 😉

          • Paolo

            |

            Be devo dirle la sincera verità: avevo istintivamente associato quella sua frasetta al relegarmi con un “simil ” fascistello di prim’ora di antica memoria. Mentre forse Lei mi voleva solo dire che un simil ragionamento ha molte ma molte similitudine con quel programma risalente al 1920 (o 19 ? adesso non ricordo ..però era più o meno dopo la fine della prima guerra mondiale ) . Effettivamente la similitudine come genere di argomenti..c’è. Ma non credo che rinasca un replay di quel percorso. Ad ogni modo se rinasce un fenomeno similare…la sinistra si domandi perché ha smesso di fare la sinistra: perché ne è la diretta responsabile. Le chiedo scusa se ho interpretato male …
            L’europeismo UE ci sta portando al disastro: forse anche a reazioni fasciste. Purtroppo io non vedo alternative …ma quello che vuole il sistema Ue/euro è inaccettabile. Saluti.

          • Paolo

            |

            dimenticavo: deve nascere a sinistra una formazione politica che riprenda il suo ruolo nello spirito della sua storia..(condivido la scelta del Prof. Giannulli di votare Lista del Popolo..può essere un buon inizio..per riprendere un certo percorso con l’anima “de sinistra”…perché tanta gente che prima era rivolta a sinistra …sta cercando altrove proprio perché non ci crede più. Io ovviamente al netto che pr me Gramsci è intoccabile quasi per una questione affettiva (prima spiegato )..io non son mai stato di sinistra. Sono uno di destra “strano” ;-). Ri-saluti.
            ps: forse darò un voto alla Lega e uno a Lista del Popolo (ed in tal caso è la prima volta in vita mia che voto a sinistra: non ho quasi mai votato in passato tranne una volta a destra ed una altra volta M5s (alle europee Lega ed al Referendum il NO ) praticamente in vita mia ho votato solo 4 volte ……odio la sinistra europeista (preciso: odio ) e disprezzo i grullini .
            sintesi: sono di destra ma riconosco alla “vera” sinistra un ruolo importante …(ruolo che è venuto meno in questi 20 anni—->> da qui il disastro attuale…). Parlo a nome mio…ma mi creda sono sempre di più quelli che fanno questi miei ragionamenti. Io seguo particolarmente il Bagnai …ma ne seguo un altro molto più a sinistra : l’economista Vladimiro Giacchè…decisamente marxista (non perdo nulla di quello che scrive: oro colato ) : dice le stesse cose….l’economista Ceseratto? decisamente di sinistra: dice le stesse cose….
            questa sinistra qua..è colpevole e indifendibile….va spazzata via…e Lista del Popolo a mio avviso puo essere un modo per “cercar” di ripartire…
            ri ri saluti

  • Roberto B.

    |

    M5S pasticcione, M5S tutto e il suo contrario, M5S impreparato, Di Maio dirigista, Grillo e Casaleggio pupari, ecc. ecc. Hai voglia a trovarne, c’è solo l’imbarazzo della scelta!
    Su una sola avrei da ridire: M5S neo-liberista.Io non so cosa significhi con precisione: è una dottrina filosofica? Economica? Di destra? Di Sinistra? (mi viene sempre in mente quel genio di Gaber!).
    Qual’è il testo sacro di riferimento, come e da dove nasce?
    Tante domande, di sicuro poche risposte.
    Quello di cui sono ragionevolmente certo è che i Destri considerano il M5S di sinistra; i Sinistri lo percepiscono di destra (appoggiandosi anche alle ascendenze familiari dei suoi personaggi di punta); i centristi non vogliono averci a che fare e lo considerano populista (che vor dì? pure questo è un’altro mistero – in questo caso mi viene in mente Baudo e il suo programma bollato come Nazional-popolare).
    Insomma, dove ti volti caschi male; forse certa gente dovrebbe fare pace col cervello.

    Reply

    • ex M5s

      |

      Lei è un perfetto elettore del M5s. Non sa cosa è il liberismo (pare che lo ignori proprio ) e scambia le considerazioni altrui che sono argomenti che si dibattono da anni in politica ed economia (anche tra quelli del M5s )..per “disturbo mentale”. Beh non è proprio tagliato a parlar di politica…ma Lei dove viveva in questi anni ..su Marte ? (guardi che non c’è nulla su Marte., ecco perché non sa nulla…….
      E Lei vorrebbe promuovere il M5s??..e con che argomenti ? ma si legga bene il programma del suo partito e si aggiorni e capirà anche Lei (non è mai tardi ). Ma che faceva in questi anni di suppongo impegno politico per il M5s ?
      Ma come si fa a far considerazioni del genere in campagna elettorale ?

      ma dai….
      certo che non fa un buon servizio al partito che vota. Anzi dimostra proprio di essere quello che vi accusano. Degli impreparati inidonei a tutto.

      Non sa o fa finta di non sapere cosa è il liberismo ? vada a studiare….

      L’onestaaa l’onestaaa….via via se son magnatiii tuttooo….la coruzzzzzioneeee….ladri ladrii….l’onestaaa l’onestaaaa…beppe beppee (pardon: Di Maioooo Di Maiooo )….il Reddito di cittadinanzaaa ..mandiamoliii a casaaaa……l’apriscatoleee per il parlamentooo …viaaa viaaa

      Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!