Aldo Giannuli
Aldo Giannuli

Aldo Giannuli

Storico, è il promotore di questo, che da blog, tenta di diventare sito. Seguitemi su Twitter o su Facebook.

Commenti (28)

  • Avatar

    Gaspare

    |

    Si misuri la vista e si compri degli occhiali !!.Al 20 Settembre !

    Reply

  • Avatar

    Mariachiara Rovigatti

    |

    Le faccio i miei più sentiti auguri di pronto recupero, e attendo con impazienza di leggere i suoi interessanti articoli.
    Un caro saluto.

    Reply

  • Avatar

    Herr Lampe

    |

    Non credo di essere del tutto sollevato ma grazie del segnale, la aspetto.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Stamattina Annibale Barca ha telefonato da Tunisi a Scipione, in ozio a Ladispoli, lamentandosi dell’elezione a Tribuno della plebe di un illustre sconosciuto: egli avrebbe preferito la conferma del precedente, a lui gradito.
    La Cancelliera Merkel ha telefonato a Mattarella per dirsi scontenta della nomina a ministro degli esteri dell’europeista XXXXXX, al posto del precedente ministro, a lei gradito.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Il partito francese ha vinto. E’ nato il Governo Conte II.
    Il Conte II riuscirà a superare in durata il Conte I ?

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    ACME NEWS
    Giggetto per darsi arie e sembrare politicamente più alto di quello che è, è entrato alla Farnesina con una feluca XXL, che gli copriva la vista.
    E’ stato visto dagli uscieri del terzo piano aggirarsi a tentoni per i corridoi.
    Finito l’orario di lavoro, è stato lasciato vagare alla cieca.
    Farnesina, sede vacante.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Los nordicos luteranos pro austerity non vogliono per l’italico super europeista del sud Europa Gentiloni la poltrona che fu del franco Moscowici, perchè l’Italia è indebitata (mai come la famosa banca tedesca), un po’ più della Francia. A nulla gli è valso passare prima dalla parrocchietta della Ursula, che politicamente ha mostrato di essere una mazza di scopa, caso mai ce ne fosse stato bisogno.
    Un governo fieramente orgoglioso avrebbe i mezzi per far ingoiare di tutto e di più ai nordicos, ma abbiamo quel che abbiamo.
    Potrebbero dar a Gentiloni la poltrona della Mogherini. Tanto è pur sempre una poltrona.
    Per una volta sono d’accordo con i nordicos. Se non vi piaciamo, fatevi la vostra Europa sensa di noi.
    Salutiamoci.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Macron bene o male c’è.
    Prima ha offerto all’Iran l’apertura di una linea di credito di 15 miliardi, metà circa dell’export petrolifero annuale persiano. Tralasciamo da dove provenga la cifra, per acquistare cosa e presso chi.
    Ora vorrebbe aprire una linea di credito politico all’Italia del governo Conte 2, senza Salvini, per discutere di temi condivisi, come l’immigrazione, ma in sottofondo c’è la Libia, l’Africa e la difesa europea.
    Macron è passato all’incasso.
    Infatti, riferendosi a Salvini, Le Drian, ministro degli esteri francese, ha detto che il capo della Lega ha fatto un errore grossolano aprendo la crisi di governo e che bisognerà aspettare parecchio prima che torni al governo.
    Più chiaro di così ?!

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Una crisi di governo determinata da opposti blocchi di schieramenti internazionali che si fronteggiano altrove è inimmaginabile. Già questo dato ci dice quanto siamo ridotti male, per non dire di peggio. In primo luogo è colpa degli italiani, divisi su tutto, se siamo un campo di battaglia.
    I Galli sulle loro porcherie sono soliti tacere o depistare, invece questa volta Le Drien ha prontamente fatto kikkirikì.
    Dall’altro fronte non ci sono fonti internazionali doc di prima mano. Si sa molto, moltissimo, fin troppo sulle ragioni interne, ma nulla è stato dichiarato dai solitimente loquaci a stelle strisce.
    Salvini è stato li lì per vedere affermata la sua linea politica. Se lui avesse vinto, avrebbe vinto il suo intero schieramento. Invece è stato sconfitto, ma il cerino è rimasto solo in mano a lui. Forse, nel breve periodo è stato ritenuto sacrificabile. Quale sia la strategia di chi gli sta dietro non è chiaro, tanto più se bisogna ragionare in termini squisitamente militari di contrapposizione alla Cina e di controllo del Mediterraneo. Dall’altra parte, come al solito, hanno mostrato di essere un passo avanti e di anticiparsi il lavoro, tanto da assegnare al fido PD un peso ministeriale maggiore, rispetto ai pentacolari al quadrato.
    Sia che si vada verso un’accomodamento spartitorio militare ed economico, sia che si profili uno scontro tra i due fronti, chi ci rimetterà sarà l’Italia … e la Libia, lungo il cui asse centro-mediterraneo si incrociano le linee nord-sud ed est-ovest di tensione tra le aspirazioni neo coloniali di Macron sul nord Africa e sull’Italia e quelle americane e israeliane per il controllo dei cieli e dei mari del Medio Oriente, porta dell’Asia.
    Ringraziamo per il caoso internazionale i politicamente pessimi Berlusconi, Napolitano & friends, che bombardarono per mesi la Libia di Gheddafi. Caos per caos, a los Anglos non resta che far implodere la fastidiosa e artificiosa UE a dominio franco-tedesco. Dagli amici mi guardi Iddio, che dai nemici mi guardo io: i migliori accordi con los nordicos sono quelli non conclusi.
    Salvini, oltre che essere sacrificabile è anche fungibile e persino riciclabile alla bisogna?
    Altro che chianconi e mazze di scope !!

    Reply

    • Avatar

      Gaz

      |

      Abbiate pazienza per la lunghezza.
      Ma qua non mi legge nessuno. Nessun altro scrive.
      Sembra che questo sia diventato il mio blog, cosa certamente da me non voluta.
      Svegliaaaaa !!!

      Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Vola Gigino, vola Gigetto …
    Il 18 settembre Macron incontrerà Conte a Roma.
    Lasciamo da parte della trance del cambialone che l’Italia si appresta a pagare …
    Pare che il Ministro degli esteri italiano non sarà presente all’incontro.
    Voci non confermate lo danno per desaparecido nella Farnesina, sede vacante.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    ACME NEWS
    Donald Trump ha licenziato via Tweet il falco John Bolton, consigliere nazionale per la sicurezza, per divergenze insanabili sull’Iran.
    Si aprono interessanti prospettive per Di Maio, che ne potrebbe prendere il posto.
    La Farnesina è stata a lungo setacciata, persino nei tiretti e negli scantinati, ma al momento non c’è traccia del ministro degli esteri.
    Gli ultimi ad aver visto Di Maio vagare nel ministero, sono stati gli uscieri del terzo piano.
    Il presidente Conte è più incline a credere che si tratti di un rapimento poetico, piuttosto che di conseguenze da bullismo di altri stati.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Vola Gigino, vola Gigetto …
    Nel mentre l’impavido neo ministro degli esteri vaga a tentoni nella Farnesina alla ricerca della sua stanza, ancor prima che sedesse sulla sua poltronissima, ha fatto incavolare in cinese i cinesi per la storia del venir meno del Memorandum. Siamo alla lotta tra il 5G e i 5 S su chi la spara più grossa.
    I cinesi hanno scoperto che Gigino e più cinese di loro e questo proprio non riescono a mandarlo giù; si sentono presi in giro dalla cinesata neo governativa. Hanno protestato.
    A Gigino, non appena si toglie la feluca che gli copre il capo, non resta che ridere di fronte ai cinesi adirati, esattamente come fanno i cinesi.
    Io avrei preferito agli esteri il comico Giggino don Perignon, grande artista napoletano, ma Re Grillo I ci ha passato questo Gigino.
    P.s. Quando arriverà Macron a Roma, almeno una foto cortesia con tanto di stretta di mano e sorrisi col Presidente francese non gli e la si può negare. E la Raggi, sindaco di Roma, la vogliamo immortalare insieme a Manu ?
    Bisognerebbe chiamare il miglior fotografo, con tanto di effetti speciali.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    La politica impiega del tempo, ma le sue rivincite se le prende con gli interessi. In politica internazionale essere anti italiani alla lunga non premia, perchè oltre che essere stupido è deleterio. Ne sanno qualcosa gli Austro-Ungheresi.
    Se ne stanno accorgendo a scoppio ritardato gli Stati Uniti, la Gran Bretagna e la Francia.
    Il Patto di Londra del 1915, firmato da Francia, Russia, Gran Bretagna, assegnava, con delle eccezioni, il controllo delle due sponde dell’Adriatico all’Italia. Configurava politicamente l’Adriatico come un nuovo Golfo di Venezia, ma con ampi accessi al mare per i popoli interni.
    Alla fine della Guerra i nostri alleati di … non mantennero la parola data, che valeva meno di zero e tutt’ora vale … La Francia voleva i mercati dei Balcani, la Gran Bretagna aveva delle gelosie, Wilson era a favore dei serbi. Non se ne fece quasi nulla.
    L’Adriatico fu praticamente diviso a metà … con la Vittoria mutilata, che contribuì non poco a dar fiato al fascismo.
    Ora gli Stati Uniti si trovano tra i piedi l’ingombrante e insidiosa presenza commerciale e politica cinese nella zona. Mike Pompeo, Segretario di Stato di Trump, si è ricodato di nominare un sottosegretario per i Balcani.
    Un applauso a Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti ! Complimentoni. Bravi !! Lungimiranti come talpe.
    Che genii !!!
    Hanno raccolto oggi quello che hanno seminato Wilson, Clemenceau e George.
    Tres amigos.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Il Gatto e la Volpe, Macron&Merkel, fanno affari d’oro con la Cina, pure su nucleare e telecomunicazioni.
    Perché il filo governativo Washington Post non fa una bella lavata di capo al duo, come ha fatto con l’Italia per la firma del famoso Memorandum, made (written) in China?
    La risposta è fin troppo semplice ?

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Vola Gigino, vola Gigetto …
    L’Eliseo ha mostrato una fretta spasmodica e indiavolta di incontrare il nuovo Governo, oltre che per passare immediatamente all’incasso e discutere solo degli argomenti utili a Parigi, sopratutto perchè c’è una cosa che i Galli non hanno in loro dominio: il tempo metereologico.
    Le previsioni danno per il 24 e 25 settembre le prime abbondanti piogge e forti rovesci su Tripoli e Misurata, il che significa limitare fortemente l’avanzata dei mezzi armati nel deserto.
    Entro quelle date los francos&friends hanno fretta di concludere i loro piani. Ne vedremo. Aspettare che passi l’autunno, significa rinviare le operazione all’anno successivo.
    Una diplomazia senza feluche sugli occhi, per sottrarsi alle pressioni di Macron e vanificare i suoi progetti africani, avrebbe semplicemnte posposto l’incontro con un qualsiasi pretesto, senza colpo ferire.
    Ma la Farnesina è sede vacante …
    Giggino è un passacarte verso il Presidente della Repubblica, per giunta snobbato da Macron ?
    Manco una foto ricordo con Macron per il povero Giggino. E’ un’ingiustizia !!

    Reply

  • Avatar

    Tenerone Dolcissimo

    |

    In bocca al lupo Aldo, sempre sulla breccia.
    Ti abbraccio

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    In Gallia Obelix e i suoi hanno fatto pace con Google per la modesta cifra di 965 milioni di euro, malgrado gli iniziali tuonanti tweet di Trump, che rietiene il portale cosa sua e non del fisco di Lutetia.
    A Roma il governo più filofrancese di sempre, dopo quelli imposti da Napoleone, dorme. Anche il precedente governo, per la verità.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Frau Merkel si è recata al Salone dell’Auto di Francoforte, dove ha tenuto dal pulpito della VW, una predica sulle virtù morali ed ecologiche venture del comparto automotive tedesco, in calo di vendite.
    Signora mia, in tempi non sospetti ho scritto di mastodonti tedeschi fermi ai lati delle strade. Sarebbe stato meglio allora che si preoccupasse del comparto … dove i suoi eticissimi amichi, pur di mangiare a sette ganasce, non esitano ad importare la componentistica dai più improbali posto del mondo, purchè costi poco o nulla. Lo stesso valore ha di conseguenza l’affidabilità.
    Bravi, continuate così !

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Vola Gigino, vola Gigetto …
    Alla Farnesina tra Ministro, vice e sottosegretari sono stati occupate sei caselle.
    Più che sufficienti per giocare a calcetto.
    … ma resta sede vacante.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Intanto gli scontri tra le fazioni in lotta per il potere in Libia hanno ripreso gli scontri.
    La Merkel vorrebbe convocare a Berlino una conferenza di pace. La data non è nota.
    Potrebbe essere il piano B nell’ipotesi in cui gli sforzi bellici di Macron in Nord Africa non siano premiati dal successo.
    Il gatto e la volpe si sono divisi i compiti.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Rohani vorrebbe incontrare Trump, non pago di Macron.
    Cosa non si fa per vedere Melania e dimenticare quell’altra.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Cronaca dalla profonda provincia.
    Una quarantenne finisce sotto inchiesta, accusata dalla mamma di un amico della figlia di aver avuto una liason con lui.
    Mi pare che anche un politico italiano ebbe problemi simili di lenzuola.
    Forse abbiamo perduto un futuro Presidente

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Vola Gigino, vola Gigetto.
    A Trieste qualcuno ha pensato di inaugurare una statua a D’Annunzio nel centesimo anniversario dell’occupazione di Fiume. I croati hanno protestato per via diplomatica con l’Italia. Dall’altra parte celebrano il Vate in senso contrario.
    Divisioni di cui non si sentiva la necessità. A chi giovano ?
    Giggino non pervenuto. Forse è pure meglio così.

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    ACME NEWS
    Incredibile impennata del titolo Di Maio.
    I mercati azionari di New York, Londra e Shangai hanno fatto schizzare in alto il titolo della Di Maio International, che ha chiuso la sessione di New York a 61 dollari Usa, con un guadagno netto del 7%.
    Gli analisti hanno parlato di acquisti massicci e coordinati sui tre mercati mondiali, perché alte sono le aspettative sui dividendi da distribuire agli azionisti.
    Secondo le agenzie di rating indipendenti, facenti capo al cartello di Vicolo dei delle 5 Stelline, la speculazione al rialzo sul titolo non sarebbe giustificata, perché i nuovi azionisti avrebbero obiettivi diversi, opposti e contrastanti, che rischiano di minare l’operatività della compagnia.
    La stessa composizione del board potrebbe essere rivista nel caso in cui la prossima trimestrale lasci insoddisfatti qualcuno degli stakeholders.
    Giggetto Di Maio, amministratore unico della Di Maio International ha fatto sottoscrivere con i Lloyds di Londra un mega swap per 30.000 miliardi di euro a copertura di imprevedibili fluttuazioni del titolo sui mercati internazionali.

    Reply

    • Avatar

      Gaz

      |

      ACME NEWS
      La decisione di Moody’s, Fitch e Standard & Poor’s di assegnare la tripla A alla Di Maio International ha scatenato una raffica di critiche della finanza anseatica nord europea, protestante al sapor di aringhe affumicate, per protestare contro la bolla speculativa creatasi sulla Di Maio e che rischia di sgonfiarsi e afflosciarsi sulla Deutsche Bank, pesantemente esposta con i mercati asiatici per un controvalore uguale ad debito estero dei Paesi dell’America Latina.
      La demolizione politica della Di Maio International a mezzo stampa è stata prontamente aperta dall’amburghese DER SPIEGEL, con una serie di articoli scandalistici, prontamente seguita dalla stampa luterana e non.
      La svedese Greta ha fatto sapere che stigmatizzerà l’impronta ecologica della Di Maio.

      Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Vola Gigino, vola Gigetto.
    “Palazzo Chigi, sede vacante” (Aldo Giannuli),
    al quale si è ispirato Gaz per scrivere “Farnesina, sede vacante”,
    ripreso da Maria Giovanna Maglie a 2:32 https://www.youtube.com/watch?v=4jAQfwTpxc8

    Reply

  • Avatar

    Gaz

    |

    Renzi lascia il PD, accusato di essere troppo a sinistra, per fondare un suo partito toscano, più o meno di centro.
    Nella fisica del potere di Renzi, forse, la scissione partitica precede la fissione governativa … ma con Berlusconi.
    A chi rivolge Matteo questa volta il suo iconico e rottamante”stai sereno”?
    A quando una scissione a dx del PD ?

    Reply

Lascia un commento

I miei libri

  • codeca_copertina_250
  • isis_250
  • uscirecrisigrande

  • servizi_media

  • servisefgrande

  • pafragrande

  • grandecrisigrande

  • 2006_russia_mussolini_250

  • 2008_bombe_250

  • 2009_abuso_250

  • 2013_noto_servizio_250

  • 2013_sistemi_elettoralli_250

Newsletter

* = campo richiesto!